Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 1998 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Ginnastica aerobica su due ruote
La rubrica medica del "nonno del deserto" - La bicicletta

E' ora di staccare la bici dal chiodo, l'inverno è stato mite e la primavera in anticipo, come non si ricordava da anni: approfittiamone! E' pur vero che il ciclista, come tutti quelli che praticano sport all'aperto a contatto con la natura, l'amano sia che sia buona o cattiva: come quelli che prendono moglie. La neve e l'acqua piovana, che a volte ci ha inzuppato anche sulle alte cime, non fa paura perché temprano i muscoli surriscaldati, come il ferro rovente che messo nell'acqua fredda diventa acciaio. L'acqua realizza il miglior contatto con l'ambiente essendo il miglior conduttore del calore, dei suoni, dell'elettricità. L'unico inconveniente è che quando piove c'è un abbassamento della pressione atmosferica e quindi della pressione parziale di tutti i gas: dunque c'è meno ossigeno nell'aria.

Il "nonno del deserto" vi parla oggi della bicicletta perché il suo primo contagio con la febbre del deserto è avvenuto in Egitto, pedalando da Luxor alla Valle dei Re. Perché in bici (chiamata velò dai francesi) abbiamo girato l'Europa con i gruppi sportivi di Fano; fra cui il gruppo dell'ospedale e il gruppo "CentroSposi" di Valerio Mattioli.

La macchina della salute

Il ciclismo è lo sport più aerobico che esiste, che ossigena di più i tessuti di tutto l'organismo. Infatti si tratta di un movimento rotatorio, come tale automatico, riflesso, fuori dalla coscienza e dalla attenzione, per cui abbiamo una modesta spesa energetica e un relativo basso consumo di ossigeno ma con una massima disponibilità di ossigeno per l'organismo. A pensarci bene le gambe ruotano, attivando vorticosamente così la circolazione sanguigna, ma non sostengono il peso del corpo che sta seduto sulla sella. Questa particolare attività motoria, così fortemente ossigenante, ha una azione trofica (nutritiva) e di mantenimento sulle strutture che la producono (come muscoli e cuore) e in particolare sul cervello.

E' cosa nota che lo sforzo maggiore viene sostenuto non dalle varie strutture come cuore, polmoni, muscoli, ma dal cervello che raggiunge la piena maturità dai 30 ai 40 anni mentre le altre strutture, al massimo dell'efficienza (cioè intorno ai 20-25 anni), cominciano ad invecchiare. Però se queste vengono mantenute integre con l'allenamento e lo stile di vita, si possono fare grandi cose anche in età matura. "Nessuno si è mai smarrito seguendo la strada diritta" (Proverbio indiano). Ricordo il termine latino dell'aquila, che diventa sempre più forte invecchiando: "Aquilae senectus", che ricorre nelle commedie di P. A. Terenzio, vissuto intorno al 160 avanti Cristo, dopo le guerre puniche.

Nella pratica sportiva in genere, e in particolare nella bicicletta si possono alternare periodi di massimo impegno a periodi di minor impegno anche seguendo i ritmi biologici (bioritmi, di cui abbiamo già parlato nel numero di gennaio dello Specchio). Come punto di riferimento, per non esagerare, si può affermare che la bici e gli altri sport aerobici sono ossigenanti (come dice il professor Conconi, direttore dell'Istituto di medicina sportiva di Ferrara) quando non c'è l'affanno. Il cosiddetto "fiatone" scompare gradualmente quando ci si abitua allo sforzo. La comparsa dell'affanno corrisponde al superamento della soglia aerobica per cui i muscoli, lavorando con meno ossigeno, producono acido lattico che provoca la fatica e le crisi.

La bici aiuta il giovane a non invecchiare e l'anziano a ringiovanire, e poi l'uomo in bici è perfetto come l'uomo a

cavallo: qualunque difetto, se mai ci fosse, viene coperto.

La bici come terapia

Molti vanno in bici su consiglio medico. La bici o la cyclette viene consigliata per curare le tendiniti, le infiammazioni articolari e muscolari. Una buona norma è quella di non limitare la propria attività o sospenderla a causa della comparsa di dolori su queste strutture; è preferibile prendere farmaci ad azione analgesica (antidolorifica) sempre ovviamente su consiglio medico. Va bene anche il succo di ananas (lontano dai pasti) che contenendo bromelina agisce in questo senso. Da notare che dopo i pasti ha invece una azione prevalentemente digestiva. Aumenta la produzione di calcitonina che riduce l'osteoporosi nelle donne dopo i 50 anni e negli uomini dopo i 65 anni. Migliora le funzioni endocrine. Aumenta la quantità in circolo del colesterolo buono (HDL), il netturbino delle arterie che, come è noto, per ogni punto contrasta quattro punti di colesterolo totale. Ad esempio con 200 di colesterolo totale, il valore dell'HDL di riferimento deve essere 50, perché l'indice di rischio è quattro e non va superato. Esempio 200 : 50 = 4. Va bene. Se il valore del colesterolo HDL è inferiore (ad esempio 200 : 45 = 4,44) l'indice di rischio per i danni del colesterolo è elevato. Se l'indice HDL è superiore (ad esempio 200 : 55 = 3,63) i rischi dell'ipercolesterololemia (sopra 200), se mai ci fosse, sono minimi per non dire assenti.

L'ideale sarebbe per l'homo longevus acquisire una buona maturità psicofisica, mentale e morale fin dall'età giovanile: per cui diventerebbe più facile programmare una certa attività fisica e anche mentale in età matura, e anche dopo la terza età (da 65 in poi) sempre ovviamente personalizzata sulle capacità individuali.

Tra le più recenti acquisizioni, il professor Karl Goodkin, noto scienziato americano, ha dimostrato come gli sport aerobici fanno aumentare un certo tipo di linfociti: che nell'AIDS (HIV), come in altre malattie virali, diminuiscono, anticipando la comparsa della malattia e rendendone più grave il suo decorso. A parte i pericoli dell'AIDS, siamo comunque esposti tutti i giorni a contagi virali di tanti tipi che possono provocare le più varie patologie, con malattie di tipo infiammatorio, degenerativo e tumorale.

Alla fine del congresso mondiale, tenutosi a Roma nel 1989, di fronte a centinaia di scienziati e studiosi, Goodkin ha detto: "Sapete qual è lo sport più aerobico che noi usiamo in questi casi? La bici".

Carlo A. Angelucci


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



TuttoPesaro  
  Omaggio al nuovo Vescovo
<
  Un tram che si chiama Desiderio
<
  Proverbi pesaresi
<



TuttoFano  
  'I Mesi' di Fabio Tombari: Aprile
<
  Il verde dei 'Verdi'
<
  La terza elementare del 1950 incontra il suo maestro
<
  Fano tra poesia e storia:
La chiesa di San Francesco

<
  Scomparso Marino Piersanti, maestro e artista
<



Nostalgia  
  Ministoria della Piccola Ribalta
<
  La Piazza del Popolo di Pesaro sul filo dei ricordi
<



Opinioni e Commenti  
  Addio Ricci, anarchico felice
<
  Cara provincia...
<
  Euro: la moneta dei cittadini d'Europa
<
  Difesa dei consumatori
<
  Arriva il 'Contowatt' dell'ENEL
<
  A proposito delle stragi del sabato sera
<
  Gli Arcipoliziotti
<
  Titanic: realtà e fantasia
<
  Una domenica a Mondolfo
<
  Buona Pasqua
<



Salute  
  A proposito del metodo Di Bella
<
  Ginnastica aerobica su due ruote
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
Silvio Grassetti

<
  Pesaro-Rovigno: Vele al vento sulla rotta dei trabaccoli
<



Lettere e Arti  
  Le Favole di Fedro in dialetto pesarese
<
  La Divina Commedia in dialetto pesarese:
Farinata Degli Uberti

<
  Tornerai ogni inverno
<
  L'ora legale
<
  I sentieri della memoria
<
  Aforismi
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa