Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 1999 / Consumatori
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il consumatore e l'artigiano

Quante volte nella vita di tutti i giorni ci è capitato di rivolgerci ad un idraulico per la sostituzione di un rubinetto, la riparazione di un tubo; all'imbianchino per ritinteggiare la nostra abitazione; al muratore per ristrutturare i terrazzi; al falegname per costruire delle porte; al carrozziere, al meccanico o all'elettrauto per riparazioni alla nostra automobile; al sarto per farci realizzare un vestito su misura; all'astrologa per un oroscopo personale; al lavandaio per pulire un cappotto; all'elettricista, al riparatore di elettrodomestici e così via? Quante volte, in questi casi, ci è capitato che l'intervento non ha prodotto i risultati che ci aspettavamo, che il materiale usato presentava vizi o difetti o che il prezzo richiesto risultava troppo alto? E quante volte, purtroppo, di fronte a questi problemi ci siamo arresi perché non eravamo pienamente consapevoli dei nostri diritti e doveri, o non sapevamo come muoverci, o pensavamo che far valere le nostre pretese sarebbe stato troppo lungo e costoso?

In questa rubrica cercheremo, nel modo più chiaro e sintetico possibile di offrire al consumatore una panoramica dei suoi diritti e doveri in tutti questi casi. Quando affidiamo un incarico ad un artigiano ( di quelli esemplificati sopra o altri ) concludiamo un ben preciso contratto: il contratto d'opera ( disciplinato dagli artt. 2222 e ss. del Codice Civile ) dal quale discendono precisi diritti e doveri. Secondo l'art. 2222 del c.c. è prestatore d'opera "la persona che si obbliga a compiere verso un corrispettivo un'opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente". In pratica si conclude questo contratto per ottenere una prestazione di tipo artigianale, ossia un lavoro che deve essere direttamente eseguito da chi riceve l'incarico o sotto la sua diretta sorveglianza, lavoro semplice per la cui esecuzione non occorrono costosi strumenti o macchinari.

Caratteristiche essenziali di questo contratto sono:

  1. la prestazione segue per forza l'ordine del cliente alle cui esigenze, gusti e desideri deve conformarsi;
  2. il lavoro deve essere eseguito dall'incaricato con lavoro prevalentemente proprio;
  3. la fiducia che il cliente ripone nella professionalità, abilità, capacità, "nell'arte" del prestatore d'opera.

Quando si conclude un contratto con le caratteristiche sopra indicate, trovano applicazione le regole che via via spiegheremo e non assume nessuna importanza che il prestatore d'opera sia iscritto alla Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato, paghi l'IVA, abbia un laboratorio o sia titolare di un'impresa iscritta all'albo delle imprese artigiane. E' quindi considerato prestatore d'opera anche il pensionato od il lavoratore dipendente al quale abbiamo affidato l'esecuzione di un'opera o di un servizio con le caratteristiche di cui abbiamo parlato.

Antonio Fraternale


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Franco Bertini

<



TuttoPesaro  
  Le donne dell'ANDE per un Paese migliore
<
  Centro Benelli a cielo aperto?
<
  La scuola dei genitori
<



TuttoFano  
  Una statua per Fabio Tombari
<
  Il Foro boario
<
  Info Point: l'Europa entra in casa nostra
<
  Fluss e rifluss
<



Opinioni e Commenti  
  Il progetto 'Adriapolis': un'unica città fra Pesaro e Fano
<
  Schizofrenia: il pericolo degli psicofarmaci
<
  L'autocertificazione
<



Salute  
  Vademecum per gli aspiranti magri
<
  Una cura defecatoria contro l'obesità
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
Giulio Giunta

<
  Gemellaggio fra i porti di Pesaro e Rovigno
<
  Brevi
<



Consumatori  
  Diritti individuali e interessi collettivi
<
  Il consumatore e l'artigiano
<
  Il Caso: Il prestito fantasma
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Un condono edilizio con trappola a tempo
<
  Giocattoli sicuri
<
  Attenzione ai prodotti
<



Lettere e Arti  
  Ricordo di Dino Gaio
<
  Teorie sull'origine dell'universo
<
  Ugole fanesi alla ribalta
<
  Il Conservatorio e l'eredità di Rossini
<
  Una mostra di Fabio Pradarelli al Ma,m
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa