Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 2010 / Tutto Pesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Vecchia Pesaro

Il telefono

Il telefono è nato a Pesaro nel 1905 circa. Il primo direttore è stato il comandante Raniero Avezza, che abitava il palazzo del Corso XI Settembre, tra Via Tortora e Via Cartella: dove sul tetto, c’era una torretta con l’attrezzatura. C’era allora un bravissimo e unico tecnico: Bruno Bruni di cui ho conosciuto la sorella, Vittoria Bruni in Cassiani, la quale appunto, mi ha raccontato il seguente episodio. Durante la guerra del 1915-’18 il Bruni fu richiamato alle armi e inviato al fronte, come tutti i suoi coetanei. Ma un giorno, a Pesaro, succede un guasto alla centrale del telefono e nessuno è in grado di accomodarlo. Allora il prefetto di Pesaro, col permesso del Re d’Italia Vittorio Emanuele III, fece richiamare Bruni dal fronte, perché lui solo sapeva accomodare il guasto e ripristinare l’uso del telefono in città. Caso unico in Italia.

***

Il telefono numero 1 era dell’avvocato Ettore Mancini, il quale però non sapeva con chi parlare. Stanco del… mutismo, convince l’amico avvocato Angelo Recchi ad installare anch’egli il telefono: così finalmente poté parlare con qualcuno. Il Recchi aveva il numero 6, dopo alcuni numeri di uffici pubblici. La TIMO (allora si chiamava così) era di proprietà di Raniero Avezza, ufficiale di Marina, fratello dell’avvocato Gino che abitava il palazzo Avezza nel Corso XI Settembre, da Via Tortora a Via Cartella. Raniero Avezza, morto nel 1933, era zio di Lisa Avezza Reali, che mi ha dato queste notizie. Era nato nel 1872 e a 33 anni è uscito dalla Marina nel 1905 e ha deciso di installare il telefono a Pesaro. Anche l’officina del telefono si trovava nel palazzo Avezza.

La parananza

Piove, piove, piove. A Pesaro c’è un detto: “Ma la Beata Miclèna s’è sfundeda la parananza”: alla Beata Michelina (quella del Barocci alla Chiesa delle Grazie, con quel gran telo) si è sfondato il grembiule, perciò l’acqua è passata sotto.

La sposa fuori Porta

Nei primissimi anni del 1900 la signorina Margherita Peroni ha sposato il signor Guglielmo Ceccolini, e ha avuto tre figli: Giuseppe (Peppe dall’occhio) Maria, che sposa il dottor Moretti, e Secondo.
Il marito abitava in Viale Pellegrini (ora Viale della Vittoria) dove ora c’è il palazzone della Birra Peroni. La casa era modesta, forse di ortolani che in tanti abitavano allora zona mare, che era tutti orti. Alla sera dopo cena il marito andava in città a giocare e parlare con gli amici finché era aperta la porta della Barriera Rossini. Poi, quando tornava a casa, si faceva aprire la porta, poiché nella zona mare abitavano solo loro. Questo mi disse la signora stessa negli anni 1930 (ci conoscevamo perché confinanti di casa) aggiungendo con timore: “Io avevo paura, ero sola, c’erano in giro i briganti e tanti pericoli (non per niente c’erano le porte). Quanta paura, povera sposina! La gente diceva: “E’ andata sposa fuori porta!”.

Il triciclo

Quando ero piccola desideravo un triciclo: allora questi erano in ferro, comprese le ruote con quella anteriore più grande. Chiesi a mio papà se mi comprava un triciclo e la risposta fu: “Nessun figlio di operaio ha un triciclo. Neanche tu lo puoi avere!”. A casa mia prima venivano gli operai e dopo i figli: tutto a casa mia ruotava sugli operai che, allora, avevano veramente fame. E così non ho potuto avere un corredo: “Se ti compero una federa c’è un operaio che oggi non mangia, se ti compero un lenzuolo c’è un operaio che non mangia per una settimana, e così di seguito. Arrivata a cinquant’anni non avevo né il marito, né il corredo, né la dote, ma ho vissuto – anche se con qualche ristrettezza – fino agli ottantasei anni, mentre gli operai oggi benedicono il mio papà che li ha aiutati tanto, anche a scapito dei figli.
Comunque, tornando al triciclo, anche oggi quando ne vedo uno, risento la sofferenza di allora.

Maria Teresa Badioli


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale  
  Una cordata per Lo Specchio?
<



Primo Piano  
  La Croce Rossa: il simbolo della tregua
<



Tutto Pesaro  
  Valore e attualità del dialetto
<
  L’angolo di Nic
<
  'Giacomo, un dono per gli altri'
<
  Letture per i bambini
<
  Vecchia Pesaro
<



Opinioni e Commenti  
  La 'Giornata del ricordo': le colpe degli italiani
<
  Il piacere della carne
<
  Il taccheggio nei supermercati
<
  Un campione per l'Africa
<
  Dividiamo l’auto
<
  Call center, basta!
<
  Confartigianato, ecco i diplomati della S.I.D.
<



Storia  
  Pillole di storia: la (mancata) beffa di Ancona
<
  Il bombardamento del Kursaal
<
  Emigrazione aperta e clandestina
<
  Quota 204. Monumento ai Canadesi
<



Salute  
  Togliere il grasso
dal cervello

<
  Cure palliative per il dolore
<



Società  
  Pasqua al canile
<
  Il viaggio di una banconota
<
  Diario di una cassiera 'part-time' (2)
<
  Voci su Internet
<



Tutto Sport  
  La Scavolini-Spar
sveste Armani

<
  Volley rosa: Uno scatto d’orgoglio
<
  Pesaro Five promossa in A2
<
  Il Festival della Nautica in Adriatico
<
  Vela: 26^ Pesaro-Rovigno
<



Lettere e Arti  
  Gianni D’Elia: trent’anni di poesia
<
  Ri-visti da vicino: Dario Fo
<
  Nuovo direttore alla Biblioteca e Musei Oliveriani
<
  L'ostello della gioventù
<
  La Rotonda di Favelli
<
  Ciclo di conferenze sul cinema
<
  'Tutti su per terra!'
<
  La formica
<
  Questioni di lingua: il ruolo delle maiuscole
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa