Ricerca nel sito: Parola Esatta
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il conte Camillo Leonardi, medico e astrologo

Camillo Leonardi: De lapidibus liber tertius

La cura con le pietre preziose

Chissà perché, ma ancora oggi milioni di persone in tutto il mondo, anche nei Paesi ad alta tecnologia, si fidano più dell’oroscopo o della cartomante che della TAC o della risonanza magnetica. È curioso che molti pensino che 500 milioni di persone (tutti quelli che sulla Terra sono nati nello stesso mese dello zodiaco) abbiano lo stesso destino in amore, salute, soldi e lavoro, sia che vivano a Pesaro, sia che magari vivano in Haiti. Come anche stupisce che persone, persino laureate, si consultino con la chiromante o la guaritrice, oppure si affidino a “cure alternative e naturali” (che spesso di alternativo hanno solo il costo esorbitante) per guarire da tutte le malattie. Probabilmente è il frutto delle contraddizioni e delle insicurezze dell’animo umano, ma è anche colpa dell’ignoranza e di chi ha buon gioco nel mantenerla.
Non meraviglia, invece, che agli albori della scienza in pieno Rinascimento, anche Leonardo da Vinci faticasse a liberarsi dalla magia, dalle forze arcane e dall’alchimia. Figuriamoci poi se lo scienziato e medico dell’epoca era un pesarese, personaggio di periferia, oggi ignoto ma alla sua epoca autore di un trattato di “cristalloterapia” e “gemmoterapia” (cura delle malattie con i cristalli e le pietre preziose) tra i più gettonati. Camillo Leonardi, nato a Pesaro nel secolo XV e morto dopo il 1532, fu medico ed erudito, astronomo e astrologo, cortigiano di Costanzo Sforza e poi del figlio Giovanni Sforza. Conseguì il dottorato in medicina a Padova, ma si dedicò poi prevalentemente alle “cure alternative”, diremmo oggi. Si occupò a lungo di astronomia e del calcolo delle orbite celesti e propose strumenti i quali “per circolos et rotas” facilitassero i complicati calcoli delle posizioni planetarie: dalla posizione e dagli incroci dei corpi celesti dipendevano, a quell’epoca, le previsioni astrologiche, le diagnosi e le terapie mediche. Dopo aver viaggiato a lungo in paesi arabi, portò con sé le conoscenze arabe sulle gemme e sulle pietre preziose. Scrisse allora un importante trattato di mineralogia e gemmologia nel quale sono esposte le dottrine riguardo alla nascita delle pietre e alle loro virtù, secondo quanto a quel tempo era considerato vero (le gemme si credeva avessero un potere terapeutico arcano) e lo dedicò a Cesare Borgia, il Valentino, in quell’anno signore di Pesaro. Il libro, scritto in latino, Speculum lapidum, clarissimi artium et medicine doctoris Camilli Leonardi pisaurensis (“Specchio delle pietre, dell’illustre dottore in medicina Camillo Leonardi pesarese”, pubblicato a Venezia nel 1502), classifica oltre 250 tipi di gemme e pietre dure secondo il loro colore. Vi sono in esso molti curiosi consigli pratici: Leonardi ad esempio consiglia alle donne di truccarsi le labbra e il viso del colore del corallo, perché avrebbero così ammaliato il primo uomo che avesse varcato la loro soglia. Il testo ebbe un notevole successo e fu più volte ripubblicato e tradotto in volgare (come nell’edizione in italiano del 1565 di Ludovico Dolce), ma anche in francese e in tedesco.
La tradizione astrologica poneva i segni zodiacali e gli astri in corrispondenza (in termini di Magia Naturalis) di numerosi contesti pratici: animali, piante, minerali, gemme, colori, giorni della settimana, attività, profumi... La consapevolezza di tali collegamenti è indispensabile se si vuole approfondire questo particolare aspetto della tradizione (che proviene dagli antichi autori come Aristotele, Plinio, Tolomeo, Ermete Tremegisto, lo stesso re Salomone che possedeva, secondo la leggenda, una grande collezione di pietre preziose e magiche) noto come “Magia astrologica” o “Arte dei segni” (l’Ars notandi praticata, secondo le antiche leggende, addirittura da Virgilio), in cui s’inserisce il sottofilone dell’Astrologia talismanica arabo-moresca. In quest’ultima rientra lo Speculum Lapidum del nostro Camillo Leonardi in cui l’autore tratta la corrispondenza delle pietre con i segni dello zodiaco. Il terzo libro di Leonardi esamina inoltre le virtù delle pietre lavorate, cioè scolpite per farne monili, e dei sigilli e cammei, traendo notizie dall’autorevole Thebit, cioè Thabit ibn Qurra (835-900), astrologo del califfo di Bagdad e traduttore di numerose opere greche di astrologia.
Oggi tutta la “gemmologia astrologica” fa parte di quel mondo pseudoscientifico e della medicina olistica (gemmoterapia, litoterapia e cristalloterapia) caro ai contestatori della “scienza esatta”, la scienza sperimentale come la si intende in occidente, da Galileo in poi.

Luciano Baffioni Venturi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Elezioni  
  Pubblicità elettorale. Molti sono i chiamati, pochi gli eletti
<



Primo Piano  
  L’amore diverso
<



Tutto Pesaro  
  Salvate le librerie!
<
  Gli anziani soli
<
  Il mio girasole
<
  Laboratorio di cinematografia a Villa San Martino
<
  L'angolo di Nic
<
  L'Inno di Mameli
<
  Vecchia Pesaro. La casa del bottone
<
  Era nata in un capanno
<
  Cingalesi a Pesaro
<
  Il gelicidio
<



Tutto Fano  
  Hermes Valentini: Cinquant’anni di carri
<
  'En c'ho più un baoc'
<



Opinioni e Commenti  
  Nucleare, eolico o fotovoltaico? (2)
<
  La Candelora
<
  Il benessere dello scazzone
<
  Le cipolle di Urbania
<
  La galassia dei funghi
<
  Confartigianato: 'Più stanziamenti per Artigiancassa'
<



Storia  
  Pillole di storia. La guerra di Corea
<
  Le arti di seduzione della contessa di Castiglione
<
  La Giornata della Memoria
<



Salute  
  La tossina botulinica per paralizzare le rughe
<
  Vitamine 'fai da te'
<
  Hanno Detto
<



Società  
  Un racconto di Paolo Coelho
<
  Il grattacielo
<
  La zitella
<
  I menù di Leone Pantaleoni
<
  Tutto sport
<
  Voci su Internet. Il panino al prosciutto
<



Tutto Sport  
  Scavolini-Spar. Sotto la neve pane
<
  Volley rosa. La maratona vincente
<



Lettere e Arti  
  Il conte Camillo Leonardi, medico e astrologo
<
  A Pesaro il ritratto di Guido Reni dipinto da Simone Cantarini
<
  Etimologie curiose. Polipi e pigiami
<
  Le storie di “Baffon” raccolte da Adalgiso Ricci
<
  A Palazzo Montani Antaldi il Forziere di Gentiletti
<
  Pesaro Photo Festival 2010
<
  Poesie
<
  Questioni di lingua. Tessere le fila della congiura
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa