Ricerca nel sito: Parola Esatta
Gennaio 2001 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Cronache familiari

Mio padre

Mio nonno raccontava che aveva la consuetudine di baciare le mani a suo padre a fine giornata.
La sera prima di sposarsi si era coricato senza avere provveduto all'atto di riverenza. Era già nel letto quando il padre gli si avvicinò e gli disse: "Questa sera non avete fatto il vostro dovere". E lui pronto: "Dato che siete qui, allungate le mani." (avrebbe provveduto). Il genitore replicò: "No, no; vi alzate e venite di là". E così fu.

Mia madre

Emilio era il fratello del nonno Augusto che lo aveva tenuto con sé perché da ragazzo aveva avuto il "son dla nona".
Una volta mia madre, da piccolina, fu incaricata di recarsi nel negozio di generi alimentari per una commissione.
Giunta colà non riusciva a ricordare la parola di ciò che doveva prendere: "So! So! cochena! Prova a pensei ben, mentr'a fac sa sta signora." disse con pazienza il commesso. Ma, ahimè, la parolina non veniva fuori.
Ai cortesi suggerimenti seguivano tanti "no" imbarazzati.
Poi timidamente avanzò: "E' un nome che delle volte il babbo dice… ad Emilio". L'intuizione fu: "Salém?!" -- "Sì, sì, proprio quello." Trionfante confermò.

Mio nonno

Mio nonno era fabbro ferraio ed aveva una clientela qualificata. Uno giorno gli vennero offerte delle ciliege sotto spirito mentre si trovava nella villa del Conte Albani il quale, non vedendo i residui della consumazione, domandò curioso: "Signor Vitali, dove ha messo i noccioli delle ciliege?" ed egli, pronto, indicando con la mano: "In tasca, signor Conte".

Il ballo

Mia madre raccontava la storiella di quell'ardito ragazzotto che, in una festa in campagna, era andato a chiedere di ballare al padre della ragazza come si usava fare quella volta: "Ehi capocia, a pos fé un bal sa vostra fiola?" e la risposta fu netta: "Quand la bala, la bala sa jé".

L'educazione

Due amici al ristorante, ai quali il cameriere aveva servito due sogliole:
- Sgulfaned, t'ha pres par prem e t'ha pres la più grossa!
- Perché te co' t'avres fatt?
- Aj avria pres la più pcena.
- La j è ma lé, va!

Il prestito

Uno chiede ad un amico un prestito; l'altro risponde:
- Se me te dag i sold, po' perdem l'amicizia: alora l'amicizia perdemla ades e i sold in ti dag.

La crisi della lira

Quella sera mia moglie tardava più del solito nel rientro dall'ufficio; così mi ero sorbito la visione di più telegiornali.
Quando arrivò, mi sentii obbligato a riferirle la preoccupazione per la situazione nazionale: "Sai, oggi, per l'incertezza dell'andamento politico, la lira ha sofferto molto sul mercato finanziario ed alla fine ha perso diversi punti rispetto alle altre valute".
Lei, seria e spicciativa, ha risposto: "Guarda, sono molto stanca; ho pagato le bollette, ho accompagnato i ragazzi in palestra, in ufficio ho dovuto parlare con i clienti e rispondere al direttore; ho pensato anche alla cena, ma, per la lira, non so proprio cosa fare".
Non ebbi il coraggio di aggiungere altro.

Pino

Era d'inverno e una sera, davanti alla questura, incontrai Pino al quale era morta recentemente l'anziana madre che, causa la sua invalidità, teneva costantemente impegnata tutta la famiglia. Così, dopo la manifestazione di condoglianze, gli chiesi come andasse.
Egli dimostrò la sua amarezza ed aggiunse candidamente: "Ora non sappiamo cosa fare!" Questa risposta mi lasciò molto perplesso, ma poi capii.

Cesare Fornaci


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



TuttoPesaro  
  Amarcord
<
  Controvento
<
  L'assurdo campanilismo
tra Pesaro e Fano

<
  La Sfera Grande
<
  La mitica Barbieria Pierucci
<



TuttoFano  
  'Na botta d'cont
<
  La GDM Sant'Orso
<
  La vera storia della Battaglia del Metauro
<



Opinioni e Commenti  
  Perché il pollo ha attraversato
la strada?

<
  Tecnologia e autoritarismo?
<
  I luoghi comuni
non aiutano a capire

<
  Commenti dei lettori
allo 'SpecialeImmigrati'

<
  La frequenza 'Radio Piacere'
<
  Un grande amministratore
della nostra Provincia

<
  Pagine di storia
da non dimenticare

<
  La Società Operaia di Mutuo Soccorso
<
  Cronache del Terzo Millennio
<



Speciale  
  31 dicembre 1900 - 1 gennaio 1901
<
  Quel ch'a vlem da l'an nov
<
  Il calendario dei Carabinieri
<
  Carabinieri e insegnanti
<
  Letterina di Natale
<



Salute  
  Le vene varicose
<
  La crisi della coppia
<



Società  
  Quando eravamo povera gente
<
  La barzelletta
<
  Viva la pappa col pomodoro
ovvero: confessioni di un vegetariano

<
  L'impronta ecologica
<



Consumatori  
  La cultura del 2001
<
  Vacanze in multiproprietà
<
  Il Caso: Il riscatto della polizza
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  La Croce di Sguanci
<
  I grandi pittori di Fano
nel secondo Novecento

<
  Mostra 'Ceramisti a Pesaro'
<
  Cronache familiari
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Camminando con Fabio Tombari
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa