Ricerca nel sito: Parola Esatta
Gennaio 2001 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

L'assurdo campanilismo
tra Pesaro e Fano
Una 'telenovela' con tante occasioni perdute
Polemiche, ancora polemiche! Non si placa la discussione sui problemi cittadini, nonostante l'approvazione unanime del nuovo Piano Regolatore di Pesaro. Ospedale, tangenziale, porto, il turismo che non decolla come si vorrebbe, centri collinari, Parco del San Bartolo, Baia Flaminia, il risanamento del fiume Foglia sono temi da sempre sul tappeto e che non trovano mai una definitiva soluzione da oltre cinquant'anni. Ciascun Ente si chiude nel proprio egoismo o nella sua torre eburnea, geloso e beatificato della propria autonomia. Questo atteggiamento, che inevitabilmente sfocia in un "localismo" esasperato e che è stato nel passato la causa di una persistente miopia, ha lasciato la nostra provincia fuori dal circuito finanziario per le grandi opere. Il caso di Pesaro e Fano è emblematico: due città che quasi si toccano e che da sempre hanno gli stessi problemi, ma che costantemente si guardano in "cagnesco". Non c'è giorno in cui nelle pagine locali non si sollevi il problema della circonvallazione adriatica per drenare il traffico pesante dalle due città; ma siamo rimasti agli anni '50, quando i piani regolatori prevedevano due tracciati di circonvallazione a semicerchio sfocianti entrambi a Fosso Sejore. L'acceso campanilismo tra Pesaro e Fano ha prodotto tante "occasioni perdute". Vien da pensare ai numerosi P.R.G., che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi, che sono stati il frutto di questo atteggiamento di "chiusura" o di un insopprimibile istinto di rimanere nel proprio recinto, senza curarsi di quel che accade all'intorno.
La ‘telenovela' sulla fusione della Cassa di Risparmio di Pesaro con quella di Fano per la costituzione di una grande Banca delle Marche, la polemica sull'ospedale unico Pesaro-Fano,il cui progetto è stato riposto nel dimenticatoio, sono esempi di una evidente carenza di programmazione concordata. Stiamo assistendo al fenomeno perverso delle duplicazioni con costi eccessivi rispetto ai benefici ottenuti: duplicazioni di funzioni per i porti, sovrapposizioni per l'attività del credito, per gli ospedali, persino per le attività sociali e culturali. C'è una gran perdita di energie e una conflittualità permanente tra le varie amministrazioni per strappare qualche finanziamento sia regionale, statale ed europeo. Che dire, infine, sul turismo? Abbiamo tra Pesaro e Fano il più bel tratto di riviera di tutta la costa adriatica. Il suo litorale disteso, l'ampia spiaggia, la sabbia finissima e pulita, le dolci colline che si specchiano nel mare, costituiscono una grande risorsa ambientale. Ebbene ancor oggi tutto è lasciato allo stato di abbandono o all'improvvisazione. Nessuna iniziativa è stata intrapresa per questo bellissimo tratto di costa. Le due amministrazioni, di Pesaro e di Fano, invece di lamentarsi per le presenze stagionali e fare dispute sul numero delle Apt, farebbero bene ad impegnarsi seriamente in un progetto comune di piano di sviluppo paesistico di questo tratto di costa. Ci sono, a nostro avviso, tutti gli ingredienti per vedere giustamente e sapientemente valorizzati i pregi naturali di questo fazzoletto di terra. Centri come Novilara, Trebbiantico, Fosso Sejore, San Biagio, Monte Giove troverebbero ben presto la loro giusta collocazione e valorizzazione.
Ma il problema che più assilla questa nostra provincia è il sentirsi isolata e quasi abbandonata dall'Ente Regione. La Provincia di Pesaro e Urbino, a confine tra la Marca e la Romagna, sta vivendo una stagione di non protagonismo. A chi attribuire questo calo di tensione? Agli egoismi del capoluogo di Regione, che tenta di concentrare tutti gli interessi su di sé o all'inerzia di coloro che, non curandosi di quello che succede fuori dalle proprie mura, si arrabattano a vivere nell'ordinarietà quotidiana? Perché non entrare allora nel vivo dei problemi di più ampio respiro, convincendoci che dallo studio e dall'approfondimento delle problematiche territoriali si può ben affermare che il binomio Pesaro-Fano costituisce una area metropolitana, degna di sviluppo e della massima attenzione da parte della Regione Marche alla pari dell'interland Ancona-Iesi-Osimo?
Abbiamo il distretto industriale più fiorente della regione, abbiamo due porti che se fusi nelle loro funzioni di complementarietà potrebbero rappresentare un unicum di tutto rispetto, abbiamo senza alcun dubbio il nodo viario più importante (Flaminia, Adriatica, Fano-Grosseto) e più strategico per avvicinare il mare Adriatico a quello Tirreno. Ci manca forse la convinzione delle nostre idee che, se non coltivate con lo studio e la fatica e la passione dei nostri predecessori, rimangono "scatole vuote".

Pietro De Biagi


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



TuttoPesaro  
  Amarcord
<
  Controvento
<
  L'assurdo campanilismo
tra Pesaro e Fano

<
  La Sfera Grande
<
  La mitica Barbieria Pierucci
<



TuttoFano  
  'Na botta d'cont
<
  La GDM Sant'Orso
<
  La vera storia della Battaglia del Metauro
<



Opinioni e Commenti  
  Perché il pollo ha attraversato
la strada?

<
  Tecnologia e autoritarismo?
<
  I luoghi comuni
non aiutano a capire

<
  Commenti dei lettori
allo 'SpecialeImmigrati'

<
  La frequenza 'Radio Piacere'
<
  Un grande amministratore
della nostra Provincia

<
  Pagine di storia
da non dimenticare

<
  La Società Operaia di Mutuo Soccorso
<
  Cronache del Terzo Millennio
<



Speciale  
  31 dicembre 1900 - 1 gennaio 1901
<
  Quel ch'a vlem da l'an nov
<
  Il calendario dei Carabinieri
<
  Carabinieri e insegnanti
<
  Letterina di Natale
<



Salute  
  Le vene varicose
<
  La crisi della coppia
<



Società  
  Quando eravamo povera gente
<
  La barzelletta
<
  Viva la pappa col pomodoro
ovvero: confessioni di un vegetariano

<
  L'impronta ecologica
<



Consumatori  
  La cultura del 2001
<
  Vacanze in multiproprietà
<
  Il Caso: Il riscatto della polizza
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  La Croce di Sguanci
<
  I grandi pittori di Fano
nel secondo Novecento

<
  Mostra 'Ceramisti a Pesaro'
<
  Cronache familiari
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Camminando con Fabio Tombari
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa