Ricerca nel sito: Parola Esatta
Gennaio 2004 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

L'abbuffata del benessere

Proseguiamo con questo articolo la serie dei consigli per dimagrire. Questo è un “manuale di auto-aiuto guidato dal medico”, non è un “fai-da-te” basato sui consigli del giornale femminile, della vicina di casa o del “centro dimagrimento rapido”. Occorrono alcune premesse generali.
Dopo millenni nei quali l'umanità si è ingegnata in tutti i modi a riempirsi la pancia, e ha dovuto più volte combattere guerre per sfamarsi, all'inizio del terzo millennio non è più la fame lo spauracchio dei Paesi ricchi, ma il sovrappeso. Al giorno d'oggi la grande abbondanza di cibo tutto l'anno, distribuito dai supermercati capillarmente e a costi accessibili, la pubblicità martellante dell'industria alimentare, il benessere economico, la ridotta competizione tra gli individui dovuta anche alla ridotta natalità, la scomparsa di attività lavorative faticose, la diminuzione di qualsiasi fatica fisica nella vita quotidiana per merito delle macchine, degli elettrodomestici, dei telecomandi e delle automobili, assieme a numerose altre cause meno evidenti, hanno fatto inevitabilmente ingrassare buona parte degli abitanti del nord del mondo, nella pingue Europa e nell'ancor più grassa America del nord (ma anche il sud Africa e l'Australia non sono da meno), e presto sarà il turno della Cina e dei Paesi asiatici industrializzati.
Negli Stati Uniti, che per tanti aspetti prefigurano quello che sarà la società italiana nei prossimi dieci anni, un terzo degli adulti è obeso e circa un quarto dei bambini e degli adolescenti è già obeso in un'età nella quale lo sviluppo dell'organismo in altezza e la pratica abituale di attività sportive contrasta il depositarsi del grasso. In Italia il 10% degli adulti è obeso e un altro 30% è in sovrappeso, con percentuali che superano il 35% a sud e nelle isole. Ciò vuol dire che il 40% almeno degli adulti dovrebbe leggere con interesse questo manuale e cercare di metterlo in pratica, diventando nel contempo un buon esempio per i propri bambini che vanno innanzi tutto allontanati dalle Tv e dai videogiochi e indirizzati allo sport e ai giochi all'aperto. Il sovrappeso è oggi diffuso particolarmente nelle classi sociali meno agiate, un tempo escluse dall'abbondanza del cibo per buona parte dell'anno e costrette ad un'interminabile quaresima.
Di fronte a due terzi dell'umanità alle prese con la quotidiana ricerca del cibo, collegata evidentemente al sottosviluppo, alle guerre, alle dittature, all'inclemenza del clima, sta un'umanità ricca che tutti i giorni è impegnata a non ingrassare, a non eccedere con gli alimenti infarciti di colesterolo e trigliceridi, a frequentare palestre e beauty-farm, nella speranza di ridurre il rischio di morire d'infarto o di diabete. Se oggi, infatti, una parte dei mass-media ti invita ad abbuffarti di merendine e di patatine fritte, un'altra parte ti propone i cibi light, i dolcificanti, i pasti ipocalorici, le diete vegetariane o macrobiotiche. Se poi non ci riesci, potrai espiare nei “centri di dimagrimento rapido”. Persino grandi gruppi multinazionali, come Weight-watchers (“i guardiani del cibo”) si sono mobilitati ben al di là dei confini degli USA dove sono nati, per riportare tutti al “peso forma”. Per i “drogati del cibo” sono nate associazioni di auto-aiuto, a connotazione moralistico-religiosa, come gli OA, Overeaters Anonymous (“i mangioni anonimi” sulla falsariga degli AA, Alcolisti Anonimi). Settimanali salutisti, ballerine, attrici, allenatori, santoni, presentatori, psicoterapeuti, medici e pseudomedici, ciarlatani vari, tutti dicono la loro sull'odiato grasso e propongono diete rapide, diete del panino, della banana, dell'astronauta, di cinque giorni, di un week-end, con pillole e senza pillole, con integratori, erbe, esercizi fisici, meditazione trascendentale, yoga, massaggi, scosse elettriche, saune, infrarossi e chi più ne ha più ne metta. É una vera e propria “industria della dieta” e del fitness con un giro d'affari miliardario che, quasi sempre, crea più problemi di quanti ne risolve.
Oggi, purtroppo, in tanti aspetti della vita prevale l'esteriorità sull'interiorità e anche riguardo alle persone sembra prevalere il corpo, come bellezza di forme e di misure, sull'anima, intesa come complessità di doti che vanno dai sentimenti, all'intelligenza, sensibilità, simpatia, bontà e così via, e che fanno una persona diversa dall'altra, soprattutto diversa dai modelli freddi e distaccati, esasperatamente snelli e impenetrabili proposti dalle sfilate di moda. Molte persone, più fragili e più immature, perseguono disperatamente queste immagini irreali, a volte ci si avvicinano e il loro ossessivo narcisismo è momentaneamente placato. Altre volte, le più, ne restano lontani e ne soffrono fino a manifestare veri disturbi della condotta alimentare di tipo nevrotico, in costante aumento tra i giovani. In alcuni casi, se vi è una predisposizione genetica e un insieme di disturbi sociali e familiari, manifestano turbe peggiori, l'anoressia e la bulimia, vere e proprie malattie mentali.

Luciano Baffioni Venturi
informazioni: Tel. 0721-31402


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto: un terno di Origene
<
  Redazione
<
  Hanno detto
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Politici allo Specchio:
Oriano Giovanelli e
Cesare Carnaroli

<
  Italia dei Valori
<
  La Lista ‘Uniti per Fano'
<
  La tribuna politica dello ‘Specchio della città'
<



TuttoPesaro  
  Dimenticato il tuffo del Gatto
<
  “Per chi suona il campanello”
<
  Il “vigile”Alberto Sordi
<
  Un concorso di ceramica
<
  La pubblicità TV
<



TuttoFano  
  L'esperienza di una ragazza fanese di ritorno dallo Zambia
<
  Il sogno del Parco
<
  Sergio Carboni a Cuba
<



Opinioni e Commenti  
  Alla scoperta degli antichi lavatoi
<
  L'accompagnamento per i ciechi
<
  Laboratori di lettura per tutte le età
<
  Professioni allo Specchio - Il Pasticciere
<



Salute  
  L'abbuffata del benessere
<



TuttoSport  
  Basket: Il fenomeno Ford
<
  La Scavolini all'Università
<
  Le ragazze del Volley
<
  Vela
<



Consumatori  
  La tavola imbandita dei briganti
<
  I miracoli dell'origano
<
  Il Caso: Il progetto della piscina
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  Saturno Meletti, baritono fanese
<
  Le tele iperboliche di Franco Baldelli
<
  Il roseto di Riccardo Zandonai
<
  Questioni di lingua: errori veri e “comune sentire”
<
  Arte contemporanea al ‘Conventino'
<
  Gli ulivi
<
  Massimo Mercolini: emozioni sulla tela
<
  La trottola del nonno
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa