Ricerca nel sito: Parola Esatta
Giugno 2006 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Milano-Pesaro, andata e ritorno

Milano. Ore 8,30.
Metro piena fino all'orlo e neanche un centimetro di sbarra per ancorarsi. La gente sembra oppressa dal peso di chissà quali pensieri. Sono tutti soli. Pochi parlano. Molti leggono. Una donna esce sbraitando: “E' un quarto d'ora che sei davanti alle porte, lo capisci che ti devi spostare?”. Se ne va con passo svelto, e nervosa guadagna le scale, lasciando senza parole la ragazza (che sono io).

Milano. Città che marcia, che lavora instancabile; baluardo di speranze per molti, approdo faticoso per altri. Si dice che ci sia lavoro per tutti, o almeno per tutti quelli che sono disposti a farsi il culo. Milano, la città che ci porterà in Europa, simbolo di un'Italia moderna che produce e vende il suo ingegno: la moda, il design, l'arte contemporanea. Una città che indubbiamente offre molte possibilità, e puoi trovarci, come in ogni metropoli degna di questo nome, tutto quello che desideri. Semplicemente se non c'è si compra e lo si costruisce, fosse anche una spiaggia o una pista da sci. Io ci sono venuta senza particolari aspettative, principalmente per mettermi alla prova in un campo, quello della pubblicità, che qui a Milano ha grande spazio e riveste molta importanza.

Ma “Lo Specchio” non era un giornale su Pesaro?, vi starete chiedendo. Ok, ci arrivo. Stando a Milano, anche solo da un mese, ho pensato che non voglio vivere in una città dove tutti sono sempre nervosi e di fretta, dove il tasso di smog è fra i più alti in Europa, e dove uscire la notte per una donna sola… beh, non è propriamente una passeggiata.

E allora ripenso alla nostra città. Passerò da provinciale ma a me Pesaro piace. E non lo dico sull'onda della nostalgia che prima o poi prende tutti i “fuorisede”. Ci ho riflettuto molto. E vi dirò di più: voglio investire qui il mio futuro. Mi sono stancata dei detrattori delle proprie radici: “Pesaro non offre possibilità, la gente ha la mentalità chiusa, i pesaresi hanno la puzza sotto il naso. Mentre invece qui sì che posso davvero realizzarmi, qui sì che sono disposti a darmi le possibilità che a Pesaro non avrò mai, bla, bla, bla”.
Balle. Credo fermamente che il luogo lo fa chi ci vive, e se Pesaro non ci piace non è detto che andando altrove risolveremo la cosa; forse siamo noi a non piacerci, il che è più grave, e credo dovremmo rifletterci. Ma una volta capìto questo, ripensando alla mia vita a Milano o a Pesaro (o in un posto qualunque del mondo), credo che il modo in cui fai le cose, l'intensità e la passione che ci metti, possano più della cosa in sé: spazzino o marketing manager che tu sia. Credo anche che la forma conti quanto la sostanza; e la qualità generale della vita, alla lunga, paghi davvero. Perché vivere fra mare e collina è un lusso per pochi. Perché da Pesaro in quattro ore sei a Venezia come a Bari. Perché puoi spostarti dove vuoi in bici, e non passerai metà della tua vita su un caotico mezzo di trasporto. Perché con un po' di coraggio puoi realizzare qualcosa di tuo, coltivare relazioni e passioni.

No, non sono pagata dal Comune per scrivere un elogio alla città. È che non ne posso più della fuga di cervelli che, spesso solo per pigrizia (e raramente per una reale mancanza di mezzi) invece di costruire qui vanno a seminare fuori, avvalendosi di strutture e situazioni che altri hanno preparato per loro.
Credo che dopo “il coraggio di andare”, tanto decantato in questi ultimi tempi, sia giunto il momento di sostenere “il coraggio di restare”: a volte più difficile, ma non meno di valore. E non credo di parlare nel vento o di essere la sola a pensarla così: in questi ultimi anni ho visto molti giovani aprire negozi, organizzare eventi e costituire poli culturali nuovi e interessanti, non senza polemiche, ostracismi e molti bastoni fra le ruote. Le iniziative, sotterranee o meno, fioriscono ancora e sempre di più perché qualcuno ci crede e ci si mette d'impegno. La cultura di una Pesaro vivace e attiva, ma basterebbe anche solo un po' più reattiva, si sta diffondendo e in molti hanno deciso di mettere le mani in pasta. Mi fa piacere.

Fra qualche mese tornerò, con il mio piccolo bagaglio di esperienza milanese, e con l'intenzione di restare. Non fatemi ricredere. Qualcuno cerca una giovane copywriter?

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale  
  I vangeli apocrifi e il Codice da Vinci
<



Primo Piano  
  Il caso: le gite scolastiche con lo “sballo”
<



Immagini  
  Nuova sede… per Nuova Tirrena
<
  Vinvito……io!!
<
  Annunci
<
  Oggi sposi
<



TuttoPesaro  
  Il va-lentino e le vacche di Fanfani
<
  La palazzina dell'Enel di Viale Buozzi
<
  La lapide di Piazzetta Esedra Ciacchi
<
  Il “mel cativ” di Amedeo Bertùccioli
<
  Controvento
<
  Il cimitero degli animali
<
  Le prenotazion
<



TuttoFano  
  Intervista all'assessore Marco Paolini
<
  Quanto dista Milano da Fano?
<



Opinioni e Commenti  
  Sessant'anni di Repubblica
<
  Professione religiosa e comportamento privato
<
  Aspes, Hera e gli azionisti
<
  Diritti umani e comportamenti d'impresa
<
  Come avvicinare i giovani alla poesia
<



Salute  
  I cent'anni dell'ospedale San Salvatore
<
  Dona gli organi: il trapianto è vita
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Ed è subito A
<
  Onore al volley marchigiano
<
  Luciana Càfaro: la campionessa di bowling
<



Lettere e Arti  
  I bronzi di Pergola sono di Pesaro!
<
  I ritratti di Antonello da Messina
<
  L'oro di Gentile da Fabriano
<
  Visti da vicino: Luciano Anselmi
<
  Christian Wolff a “SpazioImmagineVallato”
<
  - 2006° C: una mostra dell'ISIA
<
  Milano-Pesaro, andata e ritorno
<
  Questioni di lingua: Consigli gratis
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa