Ricerca nel sito: Parola Esatta
Giugno 2009 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Confartigianato: Stabilità sociale e welfare.

Learco Bastianelli

Confartigianato, da sempre, mette la persona al centro dell'attenzione, come cuore, mente e motore del sistema economico. La valorizzazione ed il rispetto dell'essere umano costituiscono il cardine delle nostre motivazioni e dei nostri intenti.
Apprezziamo il “Libro Bianco” recentemente firmato dal Ministro Sacconi sul futuro del modello sociale proprio perché recepisce le sollecitazioni di Confartigianato per rimettere la persona al centro del sistema di welfare e disegnare un modello globale e sostenibile, che spazia dalla sanità integrativa alla previdenza, dalla formazione al sostegno al reddito, fa leva sul federalismo, sull'esperienza della bilateralità sulla valorizzazione della contrattazione decentrata. Le linee tracciate nel Libro Bianco  di Sacconi, infatti, sono uguali a quelle contenute nel nuovo modello contrattuale dell'artigianato, siglato il 21 novembre 2008 e che entro breve dovrebbe vedere l'accordo attuativo, basato su un forte decentramento teso a far crescere produttività e retribuzioni e a ridurre il divario tra nord e sud del Paese.
Abbiamo un contributo importante da offrire per completare il Libro Bianco con provvedimenti efficaci ed in grado di riformare il Paese. E' nostra opinione che il welfare deve essere ricostruito a misura della nuova realtà sociale, economica ed occupazionale e dei nuovi bisogni dei cittadini-imprenditori. Deve adeguarsi ad una realtà che negli ultimi mesi si è evoluta con una rapidità incredibile ed imprevedibile. Vogliamo dire basta al vecchio welfare che ha prodotto disuguaglianze di trattamento tra categorie economiche e tra lavoratori, in cui ormai sono più i soggetti senza tutele rispetto alle categorie protette. Il nuovo welfare deve partire dalla domanda di tutela, sicurezza, sanità, benessere dei cittadini: che non significa soltanto previdenza, ma anche le nuove esigenze di assistenza agli anziani, di cura dei bambini, di recupero del disagio sociale, di migliore qualità della vita, di necessità di formazione e aggiornamento professionale. Chiediamo il riequilibrio del sistema di protezione sociale: meno privilegi e meno sprechi, più politiche attive per il lavoro.
Condizioni fondamentale di un'economia produttiva sono la stabilità sociale e la serenità della comunità: la nostra provincia, da questo punto di vista, può costituire un modello da studiare e da imitare. Il nostro territorio – che vanta la più grande concentrazione di imprese artigiane d'Italia – dimostra come l'artigianato sia non solo un motore straordinario per l'economia, ma anche un insostituibile fattore di coesione sociale.

Learco Bastianelli
Presidente Confartigianato Imprese
Pesaro e Urbino


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale  
  Volley rosa. Lunga vita alle regine!
<
  Le ragazze che giocano a palla
<
  Le cucciole del volley
<



TuttoPesaro  
  Piazze da riscoprire
<
  Circolo 'Nuova Era'. Il tuo viaggio
<
  L'angolo di Nic
<
  La demograzia
<
  La Biblioteca Oliveriana: un patrimonio della città
<
  La mia collega Guia
<
  Le lacrime del Pastore
<
  Controvento
<



TuttoFano  
  Franco Fiorucci per Fano
<
  Un busto per Dino Vampa
<
  Una pista per le auto elettriche
<
  Un campo a Rastatt per dieci fanesi
<



Opinioni e Commenti  
  La scomparsa di Walter Cecchini
<
  Il progetto 'Terme di Carignano'
<
  Il questore e la droga
<
  Il viagra naturale di Valle di Teva
<
  Il bicentenario di Darwin
<
  Gli impianti eolici del Monte Catria
<
  Il 30° anniversario dell'ANMI
<
  Confartigianato: Stabilità sociale e welfare.
<



Storia  
  Pillole di storia: Raimondo Montecuccoli, condottiero europeo
<
  L'attacco austriaco a Pesaro e Fano
<
  Il fondatore della Croce Rossa
<



Salute  
  La prevenzione dell'ictus cerebrale
<
  Qualche proposta per l'ospedale San Salvatore
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: adesso guardiamo al mercato
<
  Vela. Successi della Lega Navale di Pesaro
<
  'Memorial' Enzo Manuelli
<
  Giacomo Lucchetti a Marche Food
<
  Il golf come terapia
<
  Il bilancio del Rugby pesarese
<



Lettere e Arti  
  Le donne del Cesano secondo Agrà
<
  Silvia Bartolini, 'moretta' di Avati
<
  Festival del Nuovo Cinema, Amarcord 1965
<
  La 45^ Mostra del Nuovo Cinema
<
  Cinema. La Banda Grossi
<
  Visti da vicino: Luciano Pusineri
<
  Progetto Orfeo a Pesaro
<
  Il mistero delle mummie
<
  Un romanzo a puntate
<
  La Strada del Pignocco
<
  62° Festival dei GAD
<
  I manifesti di Massimo Dolcini
<
  Pietro Ruffo alla 'Pescheria'
<
  Nel profondo degli abissi
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa