Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2001 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

I dolci ozi pesaresi di Carolina di Brunswich

Finalmente a Pesaro, nella collezione della Fondazione Cassa di Risparmio, un ritratto della “regina ribelle”, quella Carolina di Brunswich, moglie ripudiata dal re Giorgio IV d'Inghilterra inetto e sperperatore, che per due anni (dal 1817 al 1819) concentrò su di sé tutte le attenzioni e i pettegolezzi di una piccola città aristocratica, codina e intellettuale di nome Pesaro. Era arrivata da lontano, dopo vario girovagare, accompagnata da quell'alone un po' scandaloso e un po' compassionevole di regina scacciata ingiustamente dalla corte inglese. “Non era bella e non era più giovane (era nata nel 1768), non sapeva recitare con grazia, non era né elegante né pulita, non sapeva far versi, non aveva con sé il marito legittimo e non coltivava amori fraterni”, così dice di lei Mario Omiccioli in L'Isauro e la foglia, ma essendo pur sempre una regina ogni suo gesto e ogni sua parola diventano notizia: ha un appannaggio di 175 mila scudi romani che consolano i suoi dolori, le permettono viaggi, bellissime case e giovani e focosi amanti.
Pesaro piace all'inquieta regina, tanto che per qualche tempo pensa di restarci per sempre. Carolina ha trovato una sorta di pace in questo paradiso di provincia: scopre che a Pesaro i suoi modi, il suo passato, il suo presente, le sue licenze sono tollerate: ha tutto il conforto di un seguito devoto, le risorse di una scuderia ben fornita e un suo equipaggio per un piccolo panfilo con il quale va per mare a rinfrescarsi. Il clima è temperato, la vita a buon mercato e Pesaro non è sulla strada dei nobili inglesi fissati con il “gran tour”. Tutto fila liscio: la sua relazione con Pergami va a gonfie vele, i rappresentanti dell'aristocrazia cittadina salgono a cena da lei, prima a Caprile, poi a Villa Vittoria anche quattro volte la settimana, gli Antaldi la corteggiano, i pesaresi sorridono sotto i baffi per tutte quelle storie di specchi sul soffitto del suo bagno privato, fino a quando quell'impertinente di musicista ventitreenne, Gioachino Rossini non rifiuta un suo regale invito a Villa Vittoria affermando che non può far inchini per via di un gran mal di schiena che lo affligge. Chissà che gran ridere si sarà fatto quella sera dell'estate del 1818 in casa Perticari con Costanza Monti che, dopo un primo approccio amichevole, si è stancata di tutto quel gran circo regale!
Ma il Barone Pergami si è offeso del rifiuto di Rossini e l'anno dopo, quando il musicista tornerà a Pesaro, lo farà fischiare sonoramente da una banda di prezzolati denigratori. Per questa vendetta scattata un anno dopo ci sarà molto malumore in città: Rossini offeso non tornerà a Pesaro mai più e anche Carolina sentendo che l'atmosfera è cambiata, partirà per l'Inghilterra incontro al suo malinconico destino. Nelle sale della preziosa quadreria della Fondazione da oggi un'immagine, un olio su marmo, ci rimanda le fattezze di una donna formosa, vestita di bianco e non più giovanissima: è Carolina di Brunswich, regina tradita e scacciata che si consolava con lo stalliere Pergami diventato Ciambellano, Cavaliere di Malta, Cavaliere del Santo Sepolcro, Gran Maestro dell'Ordine di Santa Carolina di Gerusalemme e Barone della Franchina per amore.

Ivana Baldassarri


 
 
 
 
Fattinostri  
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Licia Ratti

<



TuttoPesaro  
  Una tonaca in bicicletta
<
  Candelara in festa
<
  Amarcord pesarese: Grugén
<
  Le 'nozze di diamante' di Aldina e Giuseppe
<
  Serata di gala a Villa 'La Selva'
<



TuttoFano  
  Il chiostro di Sant'Agostino: un gioiello
della città

<
  Un albero di trenta piani
<
  Sergio Maggioli: Il custode della memoria
<
  Anche le piazze sono
monumenti da tutelare

<
  Rinveniment archeulogich: quand tant e quand gnent
<
  Grazie per la festa
<



Stelle d‘ estate  
  Giovan Battista Nini: una mostra a Urbino
<
  Sipario d'estate: va in scena la Provincia
<
  Una città di roccia monocromatica emerge dalle viscere del Titano
<
  Anime inquiete: una mostra di Nobili
<
  Il nuovo album di Noris De Stefani
<
  Le scenografie mediterranee di Antonio Bellucci
<
  Fano: 22ª Mostra Mercato Nazionale del Libro e della Stampa antichi
<
  Percorsi d'autore
<
  Vamos todos a bailar
<



Opinioni e Commenti  
  La droga come sostituto dell'amore
<
  Il Miraggio (poesia di un marocchino a Pesaro)
<
  Nelle stelle cadenti il mistero della vita
<
  Tratte da 'Zelig'
<
  A proposito della polemica con la 'Federbomboniere'
<
  La terapia dell'ascolto
<



Speciale  
  Canto d'amore per l'Istria
<



Salute  
  L'odio per il proprio corpo
<



Consumatori  
  L'ottimismo delle donne
<
  Diritti e tutela del consumatore: le risposte dell'ACU
<
  Il Caso: Il cucciolo bastonato
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Prodotti alimentari
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
I pattinatori

<
  Nuovi corsi di vela a Pesaro
<



Lettere e Arti  
  Un nido d'amore
per Rossini e la Colbran

<
  Luciano Anselmi, un uomo solo
<
  Luigi Arditi nel salotto Rossini
<
  Mio padre repubblicano
<
  I dolci ozi pesaresi di Carolina di Brunswich
<
  Tragedie marinare
<
  La vita in gioco
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa