Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2001 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Tragedie marinare
Cronache dal passato
A Pesaro, ogni anno, i “caduti” in mare si commemorano la prima domenica di luglio con una regata e l'affidamento alle onde di un serto intrecciato con foglie d'alloro. Di essi qui c'interessiamo, siano stati essi marinai o pescatori. Ampi vuoti di notizie, se si esclude il secolo 20°, si sono presentati durante escussione delle fonti, per cui quest'articolo deve considerarsi solo un contributo a una più ampia storia delle tragedie marinare.
Nel 1703 “Fr. Scalabrino, portolotto d'anni 70, si è affogato nella bocca del porto”. Anche se non v'è certezza tutto lascia pensare a un caso, per noi il primo, di tragedia marinara. (La bocca del porto è indubbiamente un luogo assai pericoloso per i natanti e i loro equipaggi se nel 1727 vi annega un marinaio di Torre di Palma e nel 1743 vi perde la vita un intero equipaggio di marinai chioggiotti). Il 22 ottobre 1743 Filippo Gini, pescatore, è colpito a morte da un fulmine mentre sta rientrando in porto. Stessa sorte tocca nel 1757 a Giuseppe Spongia, figlio di paron Sebastiano. l'11 luglio 1750 due pescatori, Francesco e Andrea Mengaroni, rispettivamente padre e figlio, vengono ritrovati cadaveri lungo la riva “sotto il monte di Saiano”. Nel 1766 un portolotto, di cui non conosciamo il nome, muore in mare tragicamente “dalle parti dell'Istria” e viene sepolto nella chiesa di San Nicolò.
Di solito quando un marinaio muore lontano dalla patria non è registrato nel “Libro dei Morti”, a meno che il suo cadavere non vi sia ricondotto per la sepoltura. Ecco perché il nostro elenco (avendo noi compulsato per l'epoca antica quasi unicamente i “Libri dei Morti” di Pesaro, disponibili presso la Biblioteca Oliveriana dal 1669 al 1837) non sia esaustivo.
Il 19 marzo 1773 Andrea Guidi, portolotto, e Giuseppe Sinibaldi, della Parrocchia di San Nicolò, muoiono affogati sul far del giorno in quel luogo insidioso che è la bocca del porto. Due grossi fortunali, nel 1778 e nel 1786, fanno strage di uomini e di barche. Nel primo vi perdono la vita 13 marinai; del secondo il numero delle vittime non si conosce.
Informati di un solo caso nel secolo successivo, del luglio 1813, accaduto nel mare di Ancona, dove Sebastiano Andreani, percosso dal pennone del pielego dove lavora, precipita.
Il ‘900 marinaro non nasconde invece le sue vittime. Nel maggio 1903 naufragano nel mare di Pesaro le barche pescherecce Gallo e Gallina, appartenenti al suo porto. Avendo in quell'occasione il re espresso le sue condoglianze alla marineria pesarese, pensiamo che il numero delle vittime dovette essere elevato. Nell'aprile 1906 Augusto Farroni, marinaio del trabaccolo pesarese Enrico, nel manovrare il veliero “ebbe tal colpo al capo da rimanere morto sull'istante”. Nel marzo 1911 molte famiglie portolotte sono gettate nel lutto e nella miseria per il naufragio del veliero Iride. Nel 1927, durante una furiosa bufera nel mare di Fiume, il veliero pesarese Luigi Verni si capovolge. Nel naufragio muoiono Enrico Imperatori, Carlo Pesanti e Mario Scalognini. Poco più di un anno dopo Federico Battistelli (fratello del nonno di chi scrive), Aurelio Fiordirosa e Aldo Girometti perdono la vita nel Golfo di Guascogna per l'inabissamento del piroscafo Messicano. Un terribile uragano si scatena un giorno di febbraio 1936 fra Fano e Pesaro, provocando la morte di Guido Pedini. Per lo scoppio di una mina vagante perdono la vita, presso il porto di Rimini, nel novembre 1945 Floro Cecchini, capitano marittimo, e il fratello Giuseppe, marinaio. L'anno seguente, di fronte al torrente Genica, per l'urto con una mina del peschereccio Franco periscono i marinai Gino Pagnini, Adamo Del Grande, Giuseppe Perugini e Amerigo Balduini. Giannino Paolinelli, nello stesso anno, cade in mare e vi affoga cadendo da una barca da pesca. Il suo corpo non verrà mai più ritrovato.
Le stragi della prima metà del ‘900 non si ripetono nella seconda metà, che denuncia un solo incidente mortale: Marco Melani, nell'ottobre 1996, s'inabissa con il motopeschereccio Sparviero per l'apertura di una falla nello scafo. Il suo corpo senza vita finirà nella rete di una tartana pesarese.

Marco Battistelli/b>


 
 
 
 
Fattinostri  
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Licia Ratti

<



TuttoPesaro  
  Una tonaca in bicicletta
<
  Candelara in festa
<
  Amarcord pesarese: Grugén
<
  Le 'nozze di diamante' di Aldina e Giuseppe
<
  Serata di gala a Villa 'La Selva'
<



TuttoFano  
  Il chiostro di Sant'Agostino: un gioiello
della città

<
  Un albero di trenta piani
<
  Sergio Maggioli: Il custode della memoria
<
  Anche le piazze sono
monumenti da tutelare

<
  Rinveniment archeulogich: quand tant e quand gnent
<
  Grazie per la festa
<



Stelle d‘ estate  
  Giovan Battista Nini: una mostra a Urbino
<
  Sipario d'estate: va in scena la Provincia
<
  Una città di roccia monocromatica emerge dalle viscere del Titano
<
  Anime inquiete: una mostra di Nobili
<
  Il nuovo album di Noris De Stefani
<
  Le scenografie mediterranee di Antonio Bellucci
<
  Fano: 22ª Mostra Mercato Nazionale del Libro e della Stampa antichi
<
  Percorsi d'autore
<
  Vamos todos a bailar
<



Opinioni e Commenti  
  La droga come sostituto dell'amore
<
  Il Miraggio (poesia di un marocchino a Pesaro)
<
  Nelle stelle cadenti il mistero della vita
<
  Tratte da 'Zelig'
<
  A proposito della polemica con la 'Federbomboniere'
<
  La terapia dell'ascolto
<



Speciale  
  Canto d'amore per l'Istria
<



Salute  
  L'odio per il proprio corpo
<



Consumatori  
  L'ottimismo delle donne
<
  Diritti e tutela del consumatore: le risposte dell'ACU
<
  Il Caso: Il cucciolo bastonato
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Prodotti alimentari
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
I pattinatori

<
  Nuovi corsi di vela a Pesaro
<



Lettere e Arti  
  Un nido d'amore
per Rossini e la Colbran

<
  Luciano Anselmi, un uomo solo
<
  Luigi Arditi nel salotto Rossini
<
  Mio padre repubblicano
<
  I dolci ozi pesaresi di Carolina di Brunswich
<
  Tragedie marinare
<
  La vita in gioco
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa