Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2001 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

A proposito della polemica con la 'Federbomboniere'

Non si aiutano così i popoli dell'Africa

Leggo sul numero di giugno dello Specchio l'articolo vostro e quello dei commercianti di bomboniere. Vorrei sapere dall'autore del trafiletto in grigio dove vede la rozzezza e cattivo stile nella sacrosanta lettera del signor Cola Remo. Neppure io capisco perché per aiutare qualcuno si debba danneggiare qualcun altro. In fin dei conti, dirottando il costo delle bomboniere, gli sposi che sacrificio fanno? Perché lo stesso discorso, sbagliato, non viene fatto per una parte delle fotografie, il viaggio, il pranzo? Non sarebbe stato meglio, dato che si spendono così tanti soldi per i matrimoni, aggiungere un tot per cento per opere di bene, cacciandoli di tasca propria?
Venendo agli aiuti ai Paesi africani bisognosi, cosa assolutamente indispensabile ed urgente, vorrei rilevare che i medesimi chiedono solo aiuto. Non ho mai letto di qualcosa in cambio: magari un ettaro di terra per fare una chiesa, con il permesso di costruzione allegato, oppure un paio di chilometri di spiaggia in gestione per cento anni per poterci andare in vacanza o altre cose simili. Certo non pareggerebbero, ma si vedrebbe la buona volontà.
Il fatto di cancellare i debiti, poi, fa solo ridere. Cancellarli o pretenderli è esattamente la stessa cosa, tanto non è immaginabile che li paghino. Con cosa? Non è impoverendo i ricchi che si aiutano i poveri, ma collaborando a fare le cose seriamente. Siamo partiti tutti pari: se alcuni hanno molto migliorato avrebbero l'obbligo morale di aiutare chi per tanti motivi non c'è riuscito, ma non è giusto far sentire a loro tutti i sensi di colpa. Se il mondo ricco dovesse perdere la voglia di diventare ancora più ricco e sprecone sono sicuro che i morti di fame aumenterebbero, e di molto. Sarà pure un controsenso, ma la realtà è esattamente questa.

Carlo Amagliani



Boicottate le armi, non le bomboniere

La polemica tra il coordinatore fanese della campagna “Chiama l'Africa” e il signor Cola Remo, portavoce dei produttori di bomboniere, ci sembra una questione delicata sulla quale è difficile pronunciarsi. Comunque, contrariamente a quanto voi dite, non c'è nulla di “rozzo” nello stile e nelle argomentazioni del delegato di “Federbomboniere”. L'unica cosa un tantino esagerata è il titolo dell'articolo: non ci risulta infatti che la rinuncia alle bomboniere sia diventato un fenomeno in grado di mettere in crisi il settore. Se dei posti di lavoro rischiano di saltare, forse le responsabilità sono da ricercare altrove, non certo tra chi sta dedicando il suo tempo e le sue migliori energie ad orientare i consumi e gli stili di vita verso modelli più consoni agli imperativi evangelici della sobrietà e della condivisione.
Anche se non abbiamo statistiche a portata di mano, crediamo si possa tranquillamente dire che se calano gli acquisti di bomboniere è anche perché si celebrano meno matrimoni, meno cresime, meno prime comunioni. Ma se ci si sposa meno e nascono meno bimbi non è anche perché son cresciuti egoismo e consumismo e chi lavora si sente meno tutelato e meno fiducioso nel futuro? Ha perfettamente ragione invece il delegato Cola quando dice che nella lista dei prodotti da boicottare ci sono tante cose che vengono prima delle bomboniere: petrolio, auto, sigarette, caffè, banane e soprattutto tante bombe vere (quantunque spesso camuffate da giocattoli) che le industrie belliche continuano a produrre e a esportare ovunque, facendosi beffe di tutte le normative e dei più elementari principi umanitari. Quanto al turismo nuziale è giusta la domanda posta da “Federbomboniere”: certi preti che guidano corsi per fidanzati e sposi potrebbero spendere qualche parola in meno contro le bomboniere di Loreto, Recanati o Chieti e qualche parola in più contro i progetti di luna di miele in Birmania, Turchia o sulle rive del Mar Rosso. E' arcinoto che i soldi pagati alle agenzie si trasformano in valuta pregiata che i regimi di Rangoon, Ankara, Kharthoum, Tel Aviv usano per armare i loro eserciti e opprimere la popolazione.

Nino e Francesco Rondina


 
 
 
 
Fattinostri  
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Licia Ratti

<



TuttoPesaro  
  Una tonaca in bicicletta
<
  Candelara in festa
<
  Amarcord pesarese: Grugén
<
  Le 'nozze di diamante' di Aldina e Giuseppe
<
  Serata di gala a Villa 'La Selva'
<



TuttoFano  
  Il chiostro di Sant'Agostino: un gioiello
della città

<
  Un albero di trenta piani
<
  Sergio Maggioli: Il custode della memoria
<
  Anche le piazze sono
monumenti da tutelare

<
  Rinveniment archeulogich: quand tant e quand gnent
<
  Grazie per la festa
<



Stelle d‘ estate  
  Giovan Battista Nini: una mostra a Urbino
<
  Sipario d'estate: va in scena la Provincia
<
  Una città di roccia monocromatica emerge dalle viscere del Titano
<
  Anime inquiete: una mostra di Nobili
<
  Il nuovo album di Noris De Stefani
<
  Le scenografie mediterranee di Antonio Bellucci
<
  Fano: 22ª Mostra Mercato Nazionale del Libro e della Stampa antichi
<
  Percorsi d'autore
<
  Vamos todos a bailar
<



Opinioni e Commenti  
  La droga come sostituto dell'amore
<
  Il Miraggio (poesia di un marocchino a Pesaro)
<
  Nelle stelle cadenti il mistero della vita
<
  Tratte da 'Zelig'
<
  A proposito della polemica con la 'Federbomboniere'
<
  La terapia dell'ascolto
<



Speciale  
  Canto d'amore per l'Istria
<



Salute  
  L'odio per il proprio corpo
<



Consumatori  
  L'ottimismo delle donne
<
  Diritti e tutela del consumatore: le risposte dell'ACU
<
  Il Caso: Il cucciolo bastonato
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Prodotti alimentari
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
I pattinatori

<
  Nuovi corsi di vela a Pesaro
<



Lettere e Arti  
  Un nido d'amore
per Rossini e la Colbran

<
  Luciano Anselmi, un uomo solo
<
  Luigi Arditi nel salotto Rossini
<
  Mio padre repubblicano
<
  I dolci ozi pesaresi di Carolina di Brunswich
<
  Tragedie marinare
<
  La vita in gioco
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa