Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2003 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Le città nella morsa delle polveri sottili
Intervista a Franco Foresta Martin

L'inquinamento dell'aria nei centri urbani somiglia sempre di più all'Idra dalle nove teste, quella mostruosa creatura mitologica che fece tanto faticare Ercole. Ogni volta che l'eroe greco le mozzava una testa con la sua spada, al posto di quella decapitata ne ricrescevano due. E' quasi la stessa cosa con gli inquinanti delle automobili che rendono irrespirabile l'aria delle nostre città. Negli ultimi anni, grazie alle marmitte catalitiche, ai motori più efficienti, alle benzine e ai gasoli ripuliti delle sostanze più nocive, si sono fatti grandi progressi. Ma alcune famiglie di particelle inquinanti resistono a ogni intervento e addirittura ne spuntano fuori nuove, più subdole e insidiose delle precedenti.
Ne discutiamo con Franco Foresta Martin, giornalista scientifico del Corriere della Sera, al suo rientro da Kiev, Ucraina, dove si è tenuto il vertice dei ministri ambientali dell'Europa allargata, quella che include anche i Paesi dell'ex Unione Sovietica.

Notizie sconfortanti, dunque, per quanto riguarda l'aria che respiriamo in città?
Decisamente, come emerge dal rapporto presentato in questa occasione dall'Agenzia ambientale europea. Mentre sono stati ridotti in maniera significativa gli inquinanti tipici dei motori a combustione interna come piombo, polveri grossolane e ossidi di zolfo, non si riesce ad averla vinta, invece, sulle polveri sottili, le cosiddette ‘PM 10' (cioè le particelle con dimensioni inferiori ai 10 millesimi di millimetro) che vengono inalate, si depositano nei bronchi e nei polmoni, causando o aggravando vari tipi di affezioni polmonari: asma, bronchiti, tumori.
Il Rapporto ambientale presentato a Kiev fa una nuova e terribile valutazione del numero delle vittime causate da queste particelle.
Sì, purtroppo la stima è agghiacciante: 250 mila morti ogni anno limitatamente alle grandi e medie città europee, cioè rispetto a una popolazione di circa 320 milioni di residenti urbani. E vorrei precisare che la stima viene da autorevole fonte medica: l'OMS, cioè l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ma come si producono queste particelle?
In due modi. Come inquinanti primari, escono direttamente dagli scarichi di motorini, automobili e mezzi di trasporto pesante. Come inquinanti secondari, si formano nell'aria, attraverso complesse reazioni chimiche, a partire dagli idrocarburi emessi dai motori. E' da sottolineare il fatto che l'80% di queste polveri sottili viene direttamente o indirettamente dai motori. D'inverno c'è anche un contributo degli impianti di riscaldamento.

Quindi i miglioramenti tecnologici non sono bastati a ridurre questo tipo di inquinamento?
Purtroppo no. Anzi, è stato reso noto uno studio, pubblicato sulla rivista di ricerca medica Circulation che dimostra che pure le motorizzazioni più nuove e efficienti emettono particelle di diametro inferiore a 1 micron (un millesimo di millimetro) le quali superano il filtro bronco-polmonare e vanno direttamente nel circolo sanguigno, dove possono irritare la placca cardiovascolare e favorire trombi e infarti.

Come si può combattere questa nuova insidia?
Eliminando i motori a combustione interna, almeno nei centri urbani, e sostituendoli con trazioni a idrogeno o elettriche. Incrementando le metropolitane, i trasporti su rotaia e, dove possibile, quelli fluviali. Fluidificando il traffico cittadino, studiando programmi di mobilità urbana che evitino il trasformarsi dei centri urbani in micidiali camere a gas. Insomma un mix di innovazione tecnologica e lungimiranti scelte politiche.

Rita Cesaretti  Fusco


 
 
 
 
FattiNostri  
  BUONE VACANZE!
<
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Politici allo Specchio:
Marco Savelli e Gabriele Del Monte

<



Stelle d'Estate  
  Sipario d'estate 2003
<
  I maestri della ceramica
<
  Università nel Bosco
<
  Colbordolo Novecento
<
  Gradara Manifestazioni
<
  “Candelara in festa” dall'11 al 13 luglio
<
  Toni Benetton: lo scultore taumaturgo
<
  Grandi minimi
<
  La carrozza della Marchesa
<
  Antiquariato a Fano
<
  Le Botteghe del Centro Storico
<



TuttoPesaro  
  Il generale arcivescovo
<
  La vendetta del postino
<
  Le azioni Aspes
<
  Giochi di società: Mosca cieca
<
  Do' Bsares a Catoliga
<
  Le disgrezi d'Baja Flaminia
<



TuttoFano  
  I pensionati eccellenti dell'ITC ‘Cesare Battisti'
<
  La partita del cuore per l'Africa
<
  Un derby Fano-Pesaro alla fine del Settecento
<
  Na moj non adeguèda
<



Opinioni e Commenti  
  Hanno detto
<
  Le città nella morsa delle polveri sottili
<
  La scomparsa di Pontiggia
<
  La violenza sugli handicappati
<
  L'educazione cinofila oltre le barriere
<
  Laurea Honoris Causa a Giovanni Bollea
<



Storia  
  Il 25 luglio 1943
<
  L'intensa parabola del Partito d'Azione
<



Salute  
  Lo Zen: la meditazione terapeutica
<



Società  
  Cinque consigli per un matrimonio felice
<
  Il ciavarro
<
  Dream and drums: un sogno a tempo di rock
<
  Voci su Internet
<



Consumatori  
  L'abbuffata delle diete estive
<
  Le pillole antigrasso che ingrassano l'industria
<
  Il Caso: La multa in ritardo
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Frutta e verdura alle stelle!
<



Lettere e Arti  
  Le creature surreali
di Anna Rosa Basile

<
  Le tracce secolari della comunità ebraica di Pesaro
<
  Ritorna il Sogno di Giuseppe
<
  Le strade consolari romane
<
  Medici, febbri terzane e poveri nella Pesaro del 1710
<
  Ricordo di Fra' Arduino
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Nostro padre Francesco Carnevali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa