Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 2005 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Per dimagrire bisogna usare il cervello


Quanto detto nelle puntate precedenti ti aiuterà ben poco a dimagrire se, oltre il bilancino, non imparerai ad usare il cervello, con “intelligenza” e con “passione”.
 Dovrai riuscire a modificare il tuo rapporto con il cibo che, spesse volte è per te una fonte immediata di soddisfazione e di compenso per ansie e infelicità. Il cibo non dovrà più essere al primo posto nella graduatoria dei tuoi desideri. Retrocedilo, con serenità e senza sensi di colpa, anteponendo ad esso altre più importanti e durature soddisfazioni che ti arriveranno mentre dimagrirai e farai palestra: la salute, la bellezza (non solo quella esteriore, ma anche quella dell'animo), la prestanza fisica, gli affetti e l'amore, il lavoro più facile e gratificante, l'agilità e la scioltezza nei movimenti. Dieta significa in greco “regola quotidiana di vita”, non tanto mangiare di meno: perciò il rispetto di alcune regole generali di vita è fondamentale se vuoi veramente dimagrire. Abbuffarsi di dolci e pizzette è una consolazione dello stress troppo a buon mercato! Qualche volta lo potrai tollerare, ma non deve assolutamente diventare un'evasione abituale, una droga per dimenticare le tue responsabilità nei confronti di te stesso e dei tuoi cari. Dovrai, senza colpevolizzarti, renderti conto del tuo stato d'animo mentre mangi, specialmente fuori dei pasti e in maniera compulsiva i cibi “proibiti”: registrando su una scheda apposita (diario alimentare e delle emozioni) il tuo stato d'animo in quei momenti, farai il primo passo per liberarti dal condizionamento del cibo, dal mangiare senza controllo né ritegno (bulimia), e riacquisterai la padronanza della tua fame e della tua sazietà. Ti saranno molto utili delle tecniche comportamentali e di “autosorveglianza” che troverai descritte sommariamente qui di seguito e che, comunque, svilupperai progressivamente con il medico dietologo o, eventualmente, con uno psicologo.
 È bene comunque non “prendere di petto” il nemico “fame”, ma aggirarlo e prenderlo alle spalle! Se si è in un periodo di grave “esaurimento nervoso” è meglio prima curarsi e poi affrontare la dieta. Se l'esaurimento non è forte ci si può curare con antidepressivi o “tranquillanti” leggeri e contemporaneamente mettersi a dieta, traendo soddisfazioni e incoraggiamento dai risultati del dimagrimento. In ogni caso è meglio non prefiggersi, contemporaneamente alla dieta, altri grossi e faticosi obiettivi, come preparare esami o smettere di fumare.
 L'esperienza dice che è meglio affrontare un problema alla volta!
 
 ALCUNE REGOLE D'ORO

  • Fa' il “deserto” in cucina: elimina tutte le provviste di dolciumi, marmellata, cioccolato, salumi, frutta secca o sciroppata, maionese, ecc. o almeno raccogli tutto in un apposito scaffale vietato”.
  • Fa' il “deserto” a tavola: non lasciare cioè a tavola vicino a te il cesto del pane, il piatto del burro, il vino, la saliera, il piatto di portata.
  • Non finire mai quello che i tuoi bambini od altri familiari lasciano nei piatti.
  • Non fare assaggi mentre prepari il pranzo per gli altri.
  • Tieni sempre a portata di mano degli “ammazza fame”: frutta, cracker integrali, yogurt magro; o ancor meglio delle verdure: 2-3 carote crude, finocchi, sedani, pomodori crudi, cetrioli, ecc.  Prendine liberamente se ti viene fame e beviti assieme una spremuta di arancia o di pompelmo oppure un tè: la fibra vegetale si rigonfierà nello stomaco e ti darà un senso di sazietà.
  • Se proprio desideri un sapore dolce, fatti delle mele o pere cotte al forno, senza zucchero, oppure mangia qualche fetta di ananas o un altro frutto tropicale o una mousse dietetica o uno yogurt magro alla frutta al posto della frutta di fine pasto. Ti è concesso in certi casi anche un piccolo gelato alla frutta o, meglio, un ghiacciolo, una granita oppure un dessert dietetico al cioccolato.
  • Se non puoi proprio fare a meno di un invito a pranzo o al ristorante (che va comunque evitato il più possibile!) limitati ad un antipasto di prosciutto magro o di insalata di frutti di mare scondita, salta il “primo” e come secondo prendi carne o pesce ai ferri o alla griglia o spiedini di pesce (mai maiale grasso o agnello), verdura cruda abbondante ma scondita (solo sale, aceto o limone), una fettina di pane, un frutto o un ghiacciolo, caffè non zuccherato. Niente aperitivi, vino, gelato  o dessert. Va bene anche, come cena al ristorante, una pizza “margherita” o “bianca” o una semplice “caprese” (pomodori e mozzarella).
  • Evita assolutamente i fast food dove si mangia in fretta e male, di solito con eccesso di grassi e di dolci.

Luciano Baffioni Venturi
Tel. 0721-31402

 

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<



PrimoPiano  
  Il Papa guerriero
<
  Se ne è andato…
<
  E' stato un leone
<
  Una statua a Pesaro?
<
  La corriera del parroco
<
  Il Papa filosofo
<
  Vittorio Messori e il cardinale
<
  Non chiamate nessuno “padre” sulla terra
<
  Poesie
<



TuttoPesaro  
  Rocca Costanza 40 anni dopo, una storia infinita
<
  Gaetano Savoldelli Pedrocchi: il braccio non violento della legge
<
  Una medaglia d'argento a Pesaro
<
  La Società Operaia di Mutuo Soccorso
<
  Bimbimbici a Pesaro
<
  La Cooperativa Case popolari
<
  I cani sciolti in città
<
  Finalment… el monument!
<
  El pont di sospir
<



TuttoFano  
  Un prestigioso volume sul restauro dei monumenti
<
  Il traffico a Fano e il sorcio di Trilussa
<
  Dov'è finita quella lapide?
<



Ambiente  
  “San Bartolo in festa” 2005
<



Opinioni e Commenti  
  Hanno detto
<
  I decorati al valor militare della nostra provincia
<
  Obiettori “imboscati”?
<
  I ragazzi di Salò
<
  Professioni allo Specchio:
Il Caraceni dell'Adriatico

<
  Solitudine di immigrati
<
  In arrivo una generazione di analfabeti
<
  Itinerari extravaganti
alla scoperta della provincia

<
  BCC Gradara: Assemblea e festa del socio
al Parco Le Navi

<



Scienza  
  Un articolo di Einstein ha cambiato il mondo
<
  Bioedilizia: la casa di “terra cruda”
<
  L'Osservatorio astronomico del Balì
<



Salute  
  Non c'è solo l'oncologia
<
  Il buio dell'Alzheimer
<
  L'anca risanata dal prof. Epidurale
<
  Per dimagrire bisogna usare il cervello
<



TuttoSport  
  Le due facce della Scavolini
<
  Una Public Company per lo sport pesarese
<
  Fano Yacht Festival ha preso il largo
<
  I “vecchi” del rugby di nuovo in campo
<



Consumatori  
  I padri e il Papa
<
  Acu - Informazione fiscale
<
  Il Caso: I cavi della Telecom
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Indice dei prezzi al consumo città di Pesaro/media nazionale
<



Lettere e Arti  
  Una preziosa raccolta d'arte a Palazzo Montani-Antaldi
<
  Un articolo di Arnaldo Forlani: attualità di Terenzio Mamiani
<
  Gli amici di Nino Caffè
<
  “RoccaEventi” a Sassocorvaro
<
  Associazione Handicap & Arte: Giocobambini Occhidiguerra
<
  La strada per il Paradiso
<
  Questioni di lingua:
Ha ventun anni quel pover'uomo

<
  Gli anagrammi galeotti di Leone Pantaleoni
<
  Scintille di Sole
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa