Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 2006 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il “Che” Guevara come Gesù Cristo?


Pare che un prete della parrocchia di Sant'Orso di Fano abbia paragonato “Che” Guevara” a Gesù. Non mi sorprende più di tanto, perché un prete è ossessionato dal martirio, il martirio per cui la religione cattolica dopo Costantino ha fondato la sua giustificazione ad esistere: tanto è vero che le autorità religiose quando vedono martiri cattolici li fanno subito santi. Dall'epoca medioevale fino ai giorni nostri la martirologia è il filo conduttore con cui la religione cattolica romana impernia la sua dottrina. Questo in ricordo del sacrificio di Gesù, in cui morì l'uomo e non l'anima di quello che voleva rappresentare e così "il realismo dell'accadimento sia esigenza costitutiva della fede", come ebbe a dire il Cardinale Joseph Ratzinger, ora Papa Benedetto XVI. Tutto questo lo dico non per giustificare l'omelia del prete di Sant'Orso, ma per sottolineare che per un cattolico il sacrificio è sempre riconducibile ad un atto di fede e di appartenenza.
Ma anche per un repubblicano, e per giunta laico, il sacrificio di un uomo che vuol liberare ed affrancare altri uomini è oltremodo efficace per rendere più vera la lotta per la libertà; e così un laico che non è sorretto dalla fede, ma dal suo incorreggibile beneficio del dubbio, dà al sacrificato lo stesso significato di martire. – Però – bisogna fare alcuni “distinguo” storici. Il “Che” era organico al partito comunista cubano a cui aveva fornito l'immagine del condottiero senza macchia e senza paura. Poi, dopo una visita in Cina, si era nutrito dei metodi della rivoluzione contadina cinese ed aveva elaborato un suo piano per la conquista del potere da parte dei contadini nei confronti degli Stati sudamericani. Qui, per noi repubblicani, sta l'errore ideologico, strategico e tattico del "guerrillero" Guevara: ed è quello di aver voluto portare la rivoluzione campesinas in una regione dove anni prima il governo boliviano aveva attuato esso stesso una rivoluzione e cioè aveva attuato una riforma agraria con l'assegnazione della terra ai contadini. Per un marxista con alle spalle una rivoluzione vinta, quella cubana, fare un errore strategico del genere non è cosa da poco.
Giuseppe Mazzini, nella sua guerriglia per bande, sosteneva che una rivoluzione per vincere doveva avere il sostegno occulto nel territorio in cui doveva sprigionarsi. Il repubblicano Pisacane nell'800 non tenne conto di questo e fu subito denunciato da quelli che voleva liberare e poi arrestato e ucciso: così fu per il “Che” in Bolivia, un errore irrimediabile. Da quel fallimento le rivoluzioni esportate dai servizi segreti cinesi e sovietici nei Paesi, a prevalente ingerenza americana, finirono per dissolversi. Il “Che” viene anche oggi rappresentato come una icona nei cortei pacifisti, occultando l'informazione ai giovani di quello che fu realmente: e cioè un propagandista sanguinario e terrorista, che non predicava il pacifismo e la democrazia per la conquista pacifica del potere. Mi chiedo cosa sarà domani di questi giovani confusi? Anche il prete di Sant'Orso potrebbe aver confuso la doppia identificazione che si fa del “Che” in Italia.

Gabriele Gerboni

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Quando volano le cicogne
<



Speciale Fiere  
  Le Fiere di Pesaro verso il Polo regionale
<



Speciale  
  Il “centenario” dello Specchio
<



TuttoPesaro  
  Il crocifisso del sindaco
<
  Circolo della Stampa:
Le lacrime dell' “argentino”

<



TuttoFano  
  Il Lisippo “a gratis”
<
  ICI e promesse elettorali
<
  Mostra mercato Maarten cuore d'Africa
<
  “Al Pesce Azzurro” aiuta Telethon
<



Ambiente  
  San Bartolo in Festa: 22-28 maggio 2006
<
  Osservare i rapaci
<
  Non esiste in Italia il pericolo “aviaria”
<



Opinioni e Commenti  
  Appunti per un dialogo: Cristianesimo e Islam
<
  Africa: storie di vita e di diritti
<
  Visti da vicino: Ugo La Malfa
<
  Il “Che” Guevara come Gesù Cristo?
<
  Sessualità e sessuofobia
<
  Come rendere felice una donna
<
  Perché sono a favore dei Pacs
<
  L' “amministratore di sostegno” per i disabili
<
  Il cuore e la mente
<
  Una lotteria per l'Avis
<
  Lions: consegnati oltre 3.000 occhiali
<
  Chernobyl, 26 aprile 1986
<
  Formazione professionale: 167 nuovi corsi
<
  Un'indagine dell'Aspes sulla soddisfazione dei clienti
<



TuttoSport  
  Scavolini Basket: Ritorno in paradiso?
<
  Volley: Grazie lo stesso, Colibrì!
<
  Carlton Myers: As You
<
  Il calcio pesarese risorgerà con Rossi
<
  Regata a Mercatale
<



Lettere e Arti  
  I cuccioli di Diana
<
  Le “isole” di Logli
<
  Giancarlo Trapanese ha la “Luna Traversa”
<
  Il diario di Carta
<
  Il retrogusto dell'Artusi
<
  Cesare Brandi, maestro dell'arte
<
  Concerto in ricordo di Massimo Dolcini
<
  Questioni di lingua: “Il bel Paese dove l'okay suona”
<
  Omaggio a Mozart
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa