Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 1998 / Amici Nostri
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

‘Attenti all'uomo'

Sono trascorsi sette anni da quando venne chiuso definitivamente il canile-lager del mattatoio ed ebbe inizio la bella favola "Natale insieme amico cane": la simpatica festa natalizia dedicata al fedele amico a quattro zampe. Accolta con grande entusiasmo e partecipazione da tutti i pesaresi, l'iniziativa ha pienamente raggiunto lo scopo di sensibilizzare la gente sul problema dell'abbandono e dal randagismo, di far sviluppare una coscienza più attenta e solidale verso gli esseri viventi più sfortunati. In tutti questi anni abbiamo constatato con grande gioia che sono state numerose le adozioni di cani abbandonati, e che in molti pesaresi si è formata una più solida coscienza animalista. Ne sono una prova le tante famiglie d'ogni censo che passeggiano con cani di tutte le razze. Non è anche questo un modo di socializzare? Sapere che tante povere bestiole hanno trovato l'affetto di un padrone-amico ed il conforto di una famiglia riempie l'animo di un così grande sentimento di felicità difficilmente esplicabile con le parole.

Ma il nostro pensiero, purtroppo, non può non fuggire verso una realtà ben diversa, dove la sofferenza accompagna le triste esistenza di tanti cani sfortunati. Stiamo parlando dei canili di Santa Veneranda e di Tre Ponti, dove le condizioni di vita dei poveri animali sono oggettivamente inaccettabili, non degne di una città che non bada a spese per iniziative a volte molto discutibili. Non intendiamo riaccendere vecchie ed inutili polemiche che hanno visto in passato associazioni, varie organizzazioni e volontari contendersi assurde posizioni di supremazia, favorendo il rallentamento burocratico da parte di coloro che invece erano e sono tenuti al rispetto ed all'attuazione delle precise disposizioni previste dalle norme di legge in materia. Non è più solo una questione di buon cuore e di buoni sentimenti. Ma gli amministratori della città hanno l'obbligo di rispettare le promesse fatte, di realizzare in tempi brevissimi (come sono capaci di fare per certe opere) il progetto di un vero e decoroso canile pubblico, con quei soldi che sono stati stanziati già da diversi anni. E basta con quel ridicolo ed assurdo palleggiamento sulle competenze e responsabilità, al quale più nessuno crede. La gran parte delle persone buone, che amano veramente gli animali, non può tollerare che a pochi chilometri dalla città possa sopravvivere una realtà così triste e crudele, dove i cani già segnati dalla disgrazia dell'abbandono, sono condannati a vivere, o stipati in gabbie fatiscenti o compiendo perpetue e paranoiche girandole dentro spazi angusti e fetidi. E così tutti i giorni dell'anno, sotto i raggi cocenti della torrida estate, nella violenta morsa dei rigori invernali, si consuma la tragica ed inutile beffa ai danni del miglior amico dell'uomo.

Una volta si diceva: "Cave canem" (attenti al cane). Oggi sarebbe più appropriato dire: "Cave hominem".

Ettore Florio


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Da Pesaro alla Nuova Zelanda in 40 minuti
<



TuttoPesaro  
  La Circonvallazione chiamata desiderio
<
  Proverbi pesaresi
<
  I lavor tel Piazel Mateotti
<
  Ricordo di Rossi
<



TuttoFano  
  ‘I Mesi' di Fabio Tombari: Marzo
<
  Fano tra poesia e storia:
La Parrocchia di S. Leonardo

<
  Coro polifonico 'Malatestiano'
<
  El fustigator
<



Opinioni e Commenti  
  Un convegno sulla schizofrenia
<
  Le stragi del sabato sera
<
  Lipu: Piantiamo cespugli nelle piazze
<
  Difesa dei consumatori
<
  Una lettera
<



Nostalgia  
  Dall'Ardizio alle Ande
<



Amici Nostri  
  ‘Attenti all'uomo'
<
  Luisa e Antonio
<
  Melampo: i miei duecento amici
<
  Animalia
<
  Amici
<



Lettere e Arti  
  Le Favole di Fedro in dialetto pesarese: La rana scoppiata e il bue
<
  La Divina Commedia in dialetto pesarese: Filippo Argenti
<
  All'ultimo respiro (ovvero, della loquacità dei moribondi)
<
  Finché c'è musica c'è speranza
<
  Materie prime inc.
<
  La paura dei 'diversi'
<
  Recensioni
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa