Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 1998 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Recensioni

Ejzenstejn, Raveri, Siliato, Zavoli

Sergej M. Ejzenstejn, "Il movimento espressivo - Scritti sul teatro - (Ed. Marsilio). Si tratta di un saggio molto importante, curato da Pietro Montani, che riporta i testi teatrali (alcuni inediti) di Ejzenstejn che tra il 1920 e il 1924 prese parte, come scenografo e regista, ad alcune tra le più radicali esperienze di ricerca teatrale dell'avanguardia sovietica. Viene così ripercorso un lungo itinerario artistico e teorico, che permise ad Ejzenstejn di incontrare personalità di grande rilievo come Mejerchol'd e movimenti fondamentali per la cultura europea come il costruttivismo e il futurismo collegato all'estetica sperimentale.

Sempre della Marsilio Editore è uscito un libro di riflessione molto interessante: "Del bene e del male - Tradizioni religiose a confronto" a cura di Massimo Raveri. Il tema di fondo è incentrato sul dualismo del bene e del male che si frantuma e diviene sempre più problematico: i termini stessi sono evanescenti e si confondono ambiguamente con il bene-essere e il male-essere, con il dolore fisico, la sofferenza spirituale, l'angoscia esistenziale, l'assenza di Dio, lo spiritualismo... di fronte all'eterna domanda sul male, a cui nessuno è riuscito a dare una risposta concreta, ma che Auschwitz ci ricorda costantemente, dobbiamo porci in un atteggiamento di umiltà e di ascolto. Infatti non bisogna mai credere di essere portatori di un'unica verità, ma occorre la disponibilità ad ascoltare altre esperienze religiose, culturali, che ci permettono di affrontare i temi fondamentali dell'uomo contemporaneo.

Due libri di grande attualità sono usciti dalla casa editrice PIEMME "Sindone" di Maria Grazia Siliato e "Ma quale giustizia" di Sergio Zavoli. Il libro della Siliato riporta la novità più recente negli studi sulla sindone che è costituita dai risultati sbalorditivi delle ricerche di due ingegneri dell'"Institut d'Optique d'Orsay" di Parigi i quali, con il computer, hanno rilevato "l'ombra" di molteplici scritte sia in greco che in latino, intorno al volto impresso nel telo. Questo libro è un atto d'accusa nei confronti di quegli studiosi che vorrebbero la Sindone un lenzuolo trecentesco e nei confronti dei miracolisti ad ogni costo. Le conclusioni che si possono trarre: la Sindone è un'immensa riscoperta archeologica che, mediante i mezzi tecnologici avanzati, si avvicina sempre più alla nostra comprensione. Il libro di Zavoli "Ma quale giustizia" fa parte di una serie di intelligenti inchieste televisive, che dopo aver analizzato gli anni del fascismo, la prima Repubblica, i temi religiosi è approdata alle problematiche della giustizia. In questo particolare momento storico la giustizia è ad un bivio, dovendosi decidere quale riforma si vuole attuare, in un contesto storico devastato da fenomeni quali il terrorismo, la mafia, la corruttela, fino all'esplodere di tangentopoli, e poi immersa in una quotidianità dove ogni giorno si vivono i sacrifici, le impotenze, le contraddizioni di un pachiderma malato.

Paolo Montanari

Pierre Daolio: Quell'estate del '96

Da tre, quattro anni a questa parte, Pierre Daolio si è messo in testa un'idea fissa; quella di viaggiare il più possibile. E di recente, dopo roulotte, sacchi a pelo, tende canadesi ecc., si è comperato pure un camper, sicché non sembra improprio definirlo "uomo della strada".

Un aiuto per capire tale repentina e globtrotteriana trasformazione, è dato dal libro che ha terminato di scrivere, per conto del Progetto Vi.Sc.Co. ed in vendita in alcune librerie del centro. Il libro s'intitola "Quell'estate del '96 - titolo provvisorio", ed è insieme romanzo e inchiesta, diario, guida turistica e avventura. E' il racconto di un viaggio in roulotte a risalire la costa adriatica, durante il quale Pierre "scende" quotidianamente in spiaggia ad intervistare, o meglio pseudointervistare (come a lui piace specificare) i bagnanti-lettori stesi al sole o al riparo sotto l'ombrellone, ricavandone opinioni positive e negative sui libri in genere. Il libro dunque è una lunga chiacchierata su cosa gli italiani leggono, avendo come scenario la riva del mare, ma è anche un'analisi critica, seppur leggera e a volte appena abbozzata, dei luoghi di villeggiatura estiva e di ciò che avviene al loro interno.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Da Pesaro alla Nuova Zelanda in 40 minuti
<



TuttoPesaro  
  La Circonvallazione chiamata desiderio
<
  Proverbi pesaresi
<
  I lavor tel Piazel Mateotti
<
  Ricordo di Rossi
<



TuttoFano  
  ‘I Mesi' di Fabio Tombari: Marzo
<
  Fano tra poesia e storia:
La Parrocchia di S. Leonardo

<
  Coro polifonico 'Malatestiano'
<
  El fustigator
<



Opinioni e Commenti  
  Un convegno sulla schizofrenia
<
  Le stragi del sabato sera
<
  Lipu: Piantiamo cespugli nelle piazze
<
  Difesa dei consumatori
<
  Una lettera
<



Nostalgia  
  Dall'Ardizio alle Ande
<



Amici Nostri  
  ‘Attenti all'uomo'
<
  Luisa e Antonio
<
  Melampo: i miei duecento amici
<
  Animalia
<
  Amici
<



Lettere e Arti  
  Le Favole di Fedro in dialetto pesarese: La rana scoppiata e il bue
<
  La Divina Commedia in dialetto pesarese: Filippo Argenti
<
  All'ultimo respiro (ovvero, della loquacità dei moribondi)
<
  Finché c'è musica c'è speranza
<
  Materie prime inc.
<
  La paura dei 'diversi'
<
  Recensioni
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa