Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 1999 / Amici Nostri
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Gioachino e i suoi compagni
Gioachino e i suoi compagni

Cigni reali a Pesaro. E chi l'avrebbe mai detto! Cigni reali selvatici che vivono a Baia Flaminia, emblema della cementificazione della città. Cigni reali che si offrono ai bambini che gli portano pani e pesci. Cigni che sembrano addomesticati tanto sono buoni, tranquilli e socievoli. Grandi bianchi cigni che sembrano un simbolo di pace perché non hanno mai conosciuto il piombo dei cacciatori... Cigni reali selvatici che sembrano un simbolo della rappacificazione tra la natura e l'uomo. Cigni di cui tutta la città parla e che certamente la maggioranza dei pesaresi è andata a vedere lungo la spiaggia, ha ammirato, con il pensiero accarezzato, mostrato ai bambini... un evento in questi due mesi spazzati dalle tempeste e dal gelo di un inverno che sembra "quello di una volta". Ai bambini se ne parla anche nelle scuole e sorge la curiosità del sapere come e perché qui e proprio qui, perché mai prima di oggi... Proviamo a spiegare questo non comune evento della natura.

Innanzitutto cosa sono davvero: cigni ovviamente, ma di cigni esistono molte specie, questi sono proprio Cigni reali (Cygnus olor il nome scientifico) e sono ben riconoscibili come giovani per avere il becco rosa, mentre gli adulti oltre ad essere completamente bianchi hanno il becco giallo. E poi non sono una famigliola di padre, madre e figlio perché quello che ha alcune penne marroni è semplicemente un giovane che non ha ancora completato la muta; tra poco sarà bianco come i suoi fratelli. Da dove vengono? Dai laghi e dalle coste del Nord. Questa specie è rara al Centro-Sud mentre è un po' più comune in Italia del Nord, dove nidifica anche. Più usuale vederli nell'Europa settentrionale o nei laghi svizzeri e tedeschi, anche quelli urbani, dove rappresenta un ornamento abituale dei parchi. Probabilmente a dicembre si spostarono qui a Pesaro nella laguna di Baia Flaminia perché i loro laghi di svernamento si ghiacciarono e dovettero migrare ancora più a Sud. Evidentemente qui si sono trovati bene e stanno cercando di passare l'inverno. Quando sentiranno l'impulso di migrare abbandoneranno Baia Flaminia e torneranno ai luoghi dove sono nati.

In natura questi cigni si alimentano di erbe, semi, piccoli crostacei, piccoli pesci; e dunque è naturale che possano accettare con piacere il pane che molti ragazzi e adulti ogni tanto gli portano. Ci si chiede poi come mai siano così confidenti e accettino la vicinanza della gente, e ciò risulta un po' strano per noi pesaresi, ma gli animali non hanno paura dell'uomo se questi non li infastidisce o gli spara. Si comportano così perché questo è il tipo di atteggiamento che i cigni trovano in buona parte d'Europa dove sono comuni nei laghi e non sono cacciati. Anche qui dimostrano la loro fiducia nell'uomo che li rispetta e li ammira. Questa familiarità è forse il fatto più interessante di questo avvenimento perché penso che stiano insegnando ai pesaresi che si può convivere con gli animali selvatici: se non disturbati, vivrebbero tranquilli al nostro fianco senza troppe paure anche questi grandi uccelli bianchi e maestosi, non solo il piccolo pettirosso che ci visita d'inverno o i merli che sono tornati a popolare parchi e giardini.

Massimo Pandolfi
Responsabile
WWF Sezione di Pesaro

 

 

 

 

 

 

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Valerio Volpini

<



TuttoPesaro  
  Il 'pincio' dei pesaresi
<
  Pubblica sottoscrizione per una statua a Pasqualon
<
  I pioppi del Canadà
<
  Liriche di casa nostra
<



TuttoFano  
  Rodolfo Gabrielli di Montevecchio eroe fanese del Risorgimento
<
  Una statua per Fabio Tombari
<
  Un Carnevale dolce ed amaro
<
  TuttaFrusaglia
<



Opinioni e Commenti  
  Aborto: opinioni a confronto
<



Salute  
  Alimentazione e calorie
<



Amici Nostri  
  Peggy e i suoi tredici Dalmata
<
  Gioachino e i suoi compagni
<
  Cani e divorzi
<
  Poesia di Trilussa: Spari
<
  Era soltanto un cane
<
  Quando i Gesuiti
<



Consumatori  
  Il potere dei consumatori
<
  Il parere del Difensore Civico
<
  Il Caso: Elettrodomestici in 'omaggio'
<
  Trasloco e trasporto
<
  Occhio al gelato!
<



Lettere e Arti  
  Incontro con Umberto Orsini e Giulia Lazzarini
<
  Profumi di caccia
<
  Yves Klein
<
  TVB: 6 bello ‘n bel po'
<
  L'Atleta di Fano
<
  Letteratura in dialetto pesarese
<
  Un sogno d'inverno a Mosca
<
  Solitudine
<
  Libri: impressioni 'under 25'
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa