Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 1999 / TuttoFano
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Rodolfo Gabrielli di Montevecchio eroe fanese del Risorgimento

Marzo 1999

La sezione di Pesaro dell'Associazione Nazionale Arma di Cavalleria è intitolata al generale Rodolfo Gabrielli di Montevecchio. Nato a Fano, nel palazzo Saldini-Ferri, il 15 marzo 1802 da una delle più illustri famiglie nobiliari fanesi, uscì sottotenente nel 1818 dall'Accademia militare di Torino, e fu assegnato in "Nizza Cavalleria", reggimento nel quale militerà fino al 1843. Passò poi in "Piemonte Reale Cavalleria" partecipando, con l'esercito sabaudo, a tutta la campagna della I guerra d'Indipendenza. Nella battaglia di Santa Lucia il 6 maggio 1848 (sei giorni dopo Pastrengo), l'allora maggiore fu esempio di alacrità, calma di fronte al nemico ed intrepidezza ammirevole, tanto da meritare la menzione onorevole, poi tramutata in medaglia di bronzo al valor militare. Nella battaglia della Sforzesca del 21 marzo 1849 (due giorni prima della disfatta di Novara che portò all'abdicazione del re Carlo Alberto) Gabrielli era al comando del reggimento "Piemonte Reale Cavalleria", col grado di colonnello. Nella memorabile giornata si distinse brillantemente unendo la sapienza del comandante all'impeto del soldato e seppe, per ben nove ore, tenere il suo reparto di fronte a forze soverchianti austriache. Nel momento più critico della battaglia non temette di lanciarsi, alla testa di un suo mezzo squadrone, contro il nemico e, sebbene ferito ad una guancia, volle rimanere al suo posto, meritandosi la medaglia d'argento al valor militare.

La preparazione per la successiva riscossa durò un decennio. Questo lungo aspettare venne interrotto allorquando un contingente dell'esercito sardo venne avviato a partecipare alla guerra di Crimea (1854-1856) che vide contrapposta l'armata russa a quella composta da una coalizione inglese-francese-turca-piemontese. Fu l'eroismo e l'attitudine, dimostrati alla Sforzesca, ad indurre il gen. Alfonso La Marmora ad affidare il comando della 4^ brigata provvisoria del corpo di spedizione in Oriente, al col. Gabrielli. La mattina del 16 agosto 1855 ebbe luogo la battaglia della Cernaia. Ora generale, Gabrielli di Montevecchio era ritto sul cavallo, sulla linea dei tiratori, e coll'esempio indicava ai suoi cavalleggeri il dovere da compiere. Una palla di fucile gli uccise il cavallo; ne montò un altro, e agli ufficiali dipendenti, che gli dicevano non essere quello il posto di un generale in mezzo al furore della mischia, rispose: "Un soldato piemontese non indietreggia mai… Avanti!". Andò avanti alla testa dei suoi soldati, all'assalto, finché un'altra pallottola lo colpì nel petto e gli trapassò un polmone. Raccolto e soccorso, venne trasportato al posto di medicazione. Al generale La Marmora che lo confortava, conscio della sua fine, rispose: "Muoio contento, oggi, giorno di gloria per le nostre armi; muoio come vissi, per servire il Re e la Patria!".

Soffrì ancora per due mesi e il 12 ottobre 1855 morì all'ospedale di Balaclava fra il compianto dei suoi compagni d'arme. Desiderò che la divisa, indossata il giorno della battaglia e sulla quale si scorgevano i grumi del sangue sgorgato dalla sua ferita, fosse recapitata al suo reggimento "Piemonte Reale Cavalleria" che la conserverà fra i propri cimeli. Il 20 maggio 1911, la salma del generale, già tumulata nel cimitero di Kaidikoj, venne riportata in Patria ricevendo solenni onoranze e la sepoltura nel Famedio del cimitero di Fano. La lapide che lo ricorda, lo definisce come "Prima gloriosa vittima dei patti che riaffermati a Plombières, prelusero all'italica redenzione".

Il re Vittorio Emanuele II concesse al generale Gabrielli la croce di Grande Ufficiale dell'ordine militare di Savoia con la seguente motivazione: "Quale comandante la 4^ brigata provvisoria del Corpo di spedizione in Oriente, pel valore dimostrato nella battaglia della Cernaia del 16 agosto 1855, nella quale ferito mortalmente, diede prova del grande amore per la Patria e per l'onore delle nostre armi!".

Michele Merlin
Presidente
Associazione Nazionale Arma di Cavalleria
Sezione di Pesaro

 

Sabato 20 marzo alle ore 11, il generale Gabrielli di Montevecchio verrà ricordato dalle sezioni ANAC di Pesaro e di Fano con la deposizione di una corona d'alloro sulla sua tomba, nel Famedio del cimitero di Fano, alla presenza delle autorità civili e militari.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Valerio Volpini

<



TuttoPesaro  
  Il 'pincio' dei pesaresi
<
  Pubblica sottoscrizione per una statua a Pasqualon
<
  I pioppi del Canadà
<
  Liriche di casa nostra
<



TuttoFano  
  Rodolfo Gabrielli di Montevecchio eroe fanese del Risorgimento
<
  Una statua per Fabio Tombari
<
  Un Carnevale dolce ed amaro
<
  TuttaFrusaglia
<



Opinioni e Commenti  
  Aborto: opinioni a confronto
<



Salute  
  Alimentazione e calorie
<



Amici Nostri  
  Peggy e i suoi tredici Dalmata
<
  Gioachino e i suoi compagni
<
  Cani e divorzi
<
  Poesia di Trilussa: Spari
<
  Era soltanto un cane
<
  Quando i Gesuiti
<



Consumatori  
  Il potere dei consumatori
<
  Il parere del Difensore Civico
<
  Il Caso: Elettrodomestici in 'omaggio'
<
  Trasloco e trasporto
<
  Occhio al gelato!
<



Lettere e Arti  
  Incontro con Umberto Orsini e Giulia Lazzarini
<
  Profumi di caccia
<
  Yves Klein
<
  TVB: 6 bello ‘n bel po'
<
  L'Atleta di Fano
<
  Letteratura in dialetto pesarese
<
  Un sogno d'inverno a Mosca
<
  Solitudine
<
  Libri: impressioni 'under 25'
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa