Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 2010 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Omosessualità: la quinta faccia dell’amore?


E’ evidente che negli ultimi decenni in molte parti del mondo e anche qui da noi, i valori morali sono crollati. La società sta diventando in tutti i campi, sempre più tollerante. Oggi si può fare tutto ciò che si vuole. Non molto tempo fa l’idea stessa che gay e lesbiche convivessero apertamente era un oltraggio alla morale. Eppure oggi si dice: “La vita privata è vita privata. Vogliamo che gli altri non interferiscano”. L’articolo “L’amore diverso” (pubblicato su “Lo Specchio” di febbraio) ha ribadito inequivocabilmente questo concetto. Infatti da trent’anni a questa parte l’omosessualità è diventata una cosa accettata e ammessa come stile di vita alternativo, cosicché il popolo dei “sessualmente diversi” o degli “invisibili” è venuto tempestosamente alla luce del sole.
Milioni di omosessuali sono usciti allo scoperto e ora sfilano in cortei (gay pride) sbandierando pubblicamente il loro “orgoglio” di essere gay e pubblicizzando quell’amore diverso che dovrebbe unire un uomo ad un altro uomo e una donna a un’altra donna. E’ comunque certo che questo tipo di sentimento non sia mai stato incluso tra le definizioni classiche dell’amore. Nel greco antico c’erano fondamentalmente quattro termini per definire l’amore: storgè, èros, filìa e agàpe. “Storgè” era usato per descrivere l’affetto tra i componenti della famiglia. “Eros” si riferiva all’attrazione fisica che esiste fra uomo e donna. Con “Filìa” s’intendeva l’affetto presente in uno stretto legame di amicizia. “Agàpe” ha a che fare con la “mente”: non è solo un emozione che nasce spontanea nel cuore, è l’amore che è governato o guidato dai princìpi secondo i quali scegliamo di vivere. Sarebbe dunque accettabile considerare questo “amore diverso” come quinta faccia dell’amore? Se dunque una minoranza gay, con aria di sfida presenta l’amore omosessuale e bisessuale come uno stile di vita accettabile che possa “completare sessualmente” l’uomo, è legittimo che una stragrande maggioranza controbatta affermando che l’eterosessualità è indiscutibilmente superiore. Ancor di più lo è per i credenti, per quelli che si attengono a norme morali e religiose. Questo perché l’omosessualità implica certe pratiche che San Paolo doveva aver in mente quando parlò di cose che non dovevano neppure essere menzionate. Ciò nondimeno, a volte ritenne necessario accennare a queste pratiche vergognose come nella lettera che scrisse nel 56 d.C. ai cristiani di Roma: “Poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento” (Romani 1, 26-28 – La Sacra Bibbia della C.E.I.).
Molti probabilmente obietteranno dicendo che il punto di vista biblico è semplicemente antiquato, superato. Ma chi conosce la nostra costituzione fisica, mentale, emotiva e spirituale meglio di Colui che ha creato l’uomo e la donna mettendo in loro la forte attrazione reciproca? Non li creò perché provassero attrazione sessuale per qualcuno dello stesso sesso. Molti di quegli uomini e donne di cui San Paolo scrisse, riuscirono ad abbandonare le impure pratiche di un tempo e ad abbracciare il cristianesimo. Parlando sempre di loro infatti disse: “E questo eravate alcuni di voi. Ma siete stati lavati”. Quindi ancora oggi è possibile reprimere desideri profondamente radicati, inclusi quelli che possono avere una base genetica o che implicano cause fisiche o fattori ambientali. A quelli però che continueranno orgogliosi a reclamizzare l’amore omosessuale come stile di vita superiore, saranno molti quelli che diranno: “Amore diverso? No, grazie!”.

V. B.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Lisippo: un intrigo internazionale
<
  Lettera del direttore. Una cordata per salvare Lo Specchio?
<



Speciale  
  Montebello, pane, pasta e letteratura
<



Tutto Pesaro  
  Art & Ciocc – Il tour dei cioccolatieri
<
  Centro di ascolto per la salute
<
  Ciao Valentino…
<
  L’angolo di Nic
<
  Idee per l'arte
<
  Vecchia Pesaro
<
  L'Istria e la sua storia
<



Opinioni e Commenti  
  Omosessualità: la quinta faccia dell’amore?
<
  Visti da vicino: Ferdinando Imposimato
<
  Mettiamoci la faccia!
<
  La vita nell'Universo
<
  Rossini in Argentina
<
  Confartigianato. Gli imprenditori a Bruxelles
<



Storia  
  Pillole di storia. La disfatta francese a Dien Bien Phu
<



Salute  
  Tutti i trucchi per mangiar meno
<
  Il reflusso gastrico
<



Società  
  La mediazione familiare nella separazione
<
  Hanno detto
<
  Anche le cassiere hanno un'anima
<
  L'ateo sotto la neve
<
  L'aiutino
<
  Voglio un lavoro!
<
  Gli sciacalli e gli anziani
<



Tutto Sport  
  Scavolini-Spar - Sosteniamo la Società
<
  Volley rosa - Verso la 'Champions'
<
  Vendo barca a vela
<



Lettere e Arti  
  Il festival GAD incontra la scuola
<
  Il Premio Pasqualon
<
  Dal vecchio Kursaal alla Palla di Pomodoro
<
  Delitto d’onore nell'Ottocento
<
  Conservatorio 'G. Rossini'. I concerti del sabato
<
  Il salotto di Giachino
<
  Un concerto per la Shoah
<
  L'Impietrata di Nobili
<
  Un corso per curatori di mostre
<
  Questioni di lingua. I 'forestierismi' inevitabili
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa