Ricerca nel sito: Parola Esatta
Novembre 2006 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La ballata del Tiger

E' un uomo con tanti nomi, ma un solo volto: se stesso. Con coraggio, incurante delle critiche che i vari benpensanti hanno da fare sulla sua eccentricità. Mi viene in mente il parallelo con un personaggio di  una canzone di Jannacci: “El purtava i scarp de tennis”.
Il nostro invece porta le bacchette della batteria sempre “incollate” alla cinghia dei pantaloni. Per lui le bacchette sono come i polmoni; senza non potrebbe vivere. E porta tante catene appese al collo, medaglioni, anelli, bracciali. Qualche volta anche una pistola, finta certo. E poi sempre un grosso mazzo di chiavi. Il cappello alla texana sempre in testa, come i jeans neri attillatissimi, la camicia attillata anni ‘60, e gli stivaletti a punta. Con i capelli bianchi che gli scendono arruffati fin sulle spalle e i baffi, sempre bianchi, lunghi fino a nascondergli le labbra. E un grosso paio di occhiali neri. Ma lui non se ne cura. Per lui tutto ha una logica. "Chi non vuol vedere non guardi", si ripete.
Sono almeno vent'anni che gli sono amico, convinto, senza giudicare mai la sua estroversità. E senza vergognarmi di essere amico di un tipo così "strano" come qualcuno asserisce. Semplicemente lo accetto per quello che è. Anche se non ho ancora capito quale è il suo vero nome, quello di battesimo intendo: Simone, Attilio… Il solo che conosco per certo è “Piazza”, o meglio “Tiger”, con cui  tutti lo conoscono. Gli studenti del "Bramante" gli volevano tutti bene, al di là della sua stravaganza, come se fosse uno di loro, sentendolo un amico di cui ci si può fidare malgrado la differenza di età. Buon segno no? I giovani sono genuini; non sono ancora sofisticati, corrotti.
Però qualche difetto ce l'ha anche lui, come tutti i mortali. Ogni tanto svuota qualche bianco di troppo. E va be'! E allora? Chi è senza peccato? Quello che conta non è quello che appare: è il cuore! E lui quello si che ce l'ha! Ed è sempre lo stesso, pulito, immutato lungo gli anni, come è immutata la sua passione intramontabile per la batteria, per la musica, per le canzoni. Ma le canzoni quelle belle, le belle melodie di una volta, quei bei ritmi, non i rumori di oggi.
"Quelli sì che erano tempi…", ripete ogni volta. Ciao mitico. Avanti così. Sei una roccia!

Giuseppe Matteucci

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Asur: le terapie rieducative
<



Speciale  
  La bottega di Alcibiade Della Chiara
<



TuttoPesaro  
  La stella-farfalla di Loreno Sguanci
<
  Un affresco di Villa Fastiggi
<
  Cartelli invisibili a Villa Fastiggi
<
  Dietro il Tribunale
<
  La ballata del Tiger
<



TuttoFano  
  La musica dell'AMI
<
  Spiagge da difendere
<
  Un centro per i diritti dei bambini
<



Ambiente  
  Chernobyl, 20 anni dopo
<
  Ottobre 2015: lettera dal futuro
<
  La Provincia e l'inquinamento
<
  La migrazione dei rapaci
<



Opinioni e Commenti  
  Cronaca di un comunista non pentito: Le colpe del capitalismo
<
  Il Papa in ostaggio
<
  A me piace la Messa in latino
<
  Chi paga l'aumento delle imposte?
<
  Il crepuscolo degli anziani
<
  I drammi dell'Alzheimer e dell'eutanasia
<
  Confcommercio: no a questa finanziaria
<
  La Confartigianato si mobilita contro la Finanziaria
<
  LiberiXPesaro:
Cambiare è doveroso e inevitabile

<
  SUNIA: Casa, un'emergenza sociale
<
  Il Prestito d'Onore regionale
<
  La bolletta si paga con la spesa
<
  Il Geppetto che fabbrica sorrisi
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: correggere la rotta
<
  Volley: Arrivano i mondiali
<
  La lettera di Giovanni Parisi a suo figlio:
Perché sono un pugile

<



Lettere e Arti  
  Visti da vicino: Paolo Poli
<
  Spac Segnali d'arte 2006
<
  Questioni di lingua: Un diluvio di eufemismi
<
  “La donna si racconta”: un concorso per le scuole
<
  Si scrive is e si legge
<
  New York: una mostra fotografica di Jasmine Bertusi
<
  El tartuf
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa