Ricerca nel sito: Parola Esatta
Novembre 2010 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Dimagrire con frutta e verdura

Mirtillo nero
Litchi Chinensis

A tutti è noto che la verdura ha pochissime calorie, contenendo un’alta percentuale di acqua (90-95%), e ha potere saziante, dando così un contributo notevole nelle diete “dimagranti”: tanto che, nella mia lunga esperienza di dietologo, aumento la verdura fino a un chilogrammo al giorno, suddivisa nei pasti e fuori dei pasti. Poco si sapeva, invece, sulle proprietà “nutraceutiche” di alcune verdure e frutti, cioè sulla loro capacità di influire sul metabolismo e sulla salute, con un effetto “simil-farmaceutico”. Vediamone alcuni esempi.

Amido “resistente”
Una parte dell’amido, il polisaccaride dei vegetali, non è digerita e ha effetti benefici. L’aggiunta di amido “resistente” alla dieta quotidiana, durante i pasti, può ridurre di circa il 10% la quantità di calorie consumate giornalmente. Questo tipo di amido, che si trova naturalmente in patate cotte, pasta, riso, fagioli e lenticchie, esercita un’azione benefica nella gestione del peso, perché non è digerito ed è fermentato nell’intestino crasso. Proprio durante la fermentazione sono osservabili la diminuzione del senso di fame e dell’effettivo consumo di cibo. In conclusione, diabetici e obesi, mangiate pure patate, pasta e riso (senza eccedere!), evitate invece come la peste gli zuccheri dolci.

Te’
Le foglie di tè possono essere utili per il controllo del peso. Una sostanza presente nel tè verde, l’epigallocatechingallato (EGCG), è stata ampiamente studiata per il suo potenziale dimagrante. Infatti, oltre ad aumentare il metabolismo energetico e l’ossidazione degli acidi grassi, inibisce lo sviluppo delle cellule adipose e riduce l'assorbimento di lipidi. Anche la caffeina aiuta a perdere peso, agendo sul sistema nervoso e riducendo l’assorbimento dei grassi introdotti con la dieta. Tuttavia, l'interazione tra i polifenoli del tè e le amine della caffeina non è stata ancora ben studiata. E’ stato però osservato, in studi di laboratorio, che il consumo di tè potrebbe favorire la perdita di peso, aiutare a mantenere il peso corporeo successivo alla perdita di peso, ed evitare lo sviluppo di alcune malattie associate all'obesità, come il diabete e la steatosi. Le dosi efficaci sembrano essere da 3 a 10 tazze di tè verde al giorno.

Litchi (lychee)
Vari studi epidemiologici suggeriscono che i polifenoli abbiano un effetto positivo sull’accumulo di peso corporeo e sulla distribuzione del tessuto adiposo in senso sottocutaneo piuttosto che viscerale. In particolare alcuni recenti studi hanno identificato in alcuni polifenoli estratti dalla polpa del frutto esotico litchi (che ormai si trova in tutti i supermercati) in cui queste proprietà sembrerebbero particolarmente evidenti. Nei pazienti affetti da sindrome metabolica (cioè con obesità, ipertensione, aumento di grassi del sangue, diabete) si è ottenuto un risultato positivo sul calo ponderale, calo della circonferenza vita, miglioramento del diabete, ecc.

Batteri intestinali e probiotici
Alcuni ricercatori hanno trasferito con successo batteri intestinali da esseri umani obesi a topi di laboratorio “germ-free” (cioè allevati in condizioni di sterilità), per studiare il legame tra microflora intestinale e obesità. E’ stato osservato che le popolazioni microbiche dell’intestino sono diverse tra persone obese e magre e che gli obesi che dimagriscono tornano ad avere lo stesso tipo di microflora di quando erano magri. Questo suggerisce che l’obesità può avere anche una componente microbica. Il microclima intestinale cambia rapidamente passando da una dieta povera a una ricca di grassi, ma non solo: è stato anche evidenziato che il semplice trasporto dei microbi intestinali da topi nutriti con una dieta ricca di grasso in topi germ-free, causava l’accumulo di grasso da parte di questi ultimi, anche se alimentati con una dieta a basso contenuto di grassi. Allora si può pensare che l’ingestione di probiotici vivi (gli “antichi” fermenti lattici dello yogurt o del kefir) può modificare la flora microbica intestinale e indurre effetti favorevoli.

Aceto
Un banale “condimento”, l’aceto, potrebbe contrastare l’accumulo di grasso e l’aumento di peso secondo i risultati di uno studio giapponese sui topi. Gli animali sono stati nutriti con una dieta ad alto contenuto di grassi, ma integrata con acido acetico: questi topi hanno sviluppato il 10% in meno di grasso corporeo rispetto ai topi che avevano assunto una dieta non integrata. L’acido acetico riduce l’accumulo di grasso aumentando la termogenesi e l’ossidazione degli acidi grassi nel fegato. Bene allora l’aceto sulla verdura, meno bene eccedere con l’olio: non perché faccia male, ma perché ha molte calorie.

Mirtillo
Uno studio sui topi dimostra che l’assunzione di succo di mirtillo, frutto estremamente ricco di composti fenolici antiossidanti, possiede effetti benefici sul controllo del peso. Il succo di mirtillo utilizzato è stato trattato con un ceppo di batteri (Vaccinii Serratia) che ne aumenta gli effetti antiossidanti. Questo è stato somministrato a topi KKay (geneticamente obesi e obesi diabetici): i risultati mostrano una riduzione del 35% dei livelli di glucosio ematico nei topi diabetici e una riduzione del peso e della sensazione di fame eccessiva in topi diabetici e obesi.

Luciano Baffioni Venturi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Quando suona la campana
<



Tutto Pesaro  
  Progettare una nuova Pesaro
<
  La catena di S. Antonio
<
  Controvento. I viali del mare
<
  Marciapiedi in viale Monfalcone
<
  Nando Mancini e Loris Papi
<
  L’angolo di Nic
<
  Vecchia Pescheria
<



Tutto Fano  
  I bambini obesi
<
  Volontari per l’oncologia
<
  Fano, l’uomo di Vitruvio
<
  Coro Polifonico Malatestiano
<
  Costanza e Giulio
<
  Cave Canem
<



Opinioni e Commenti  
  I 150 anni del Corriere Adriatico
<
  Marchionne e i sacrifici umani
<
  Una mostra a Pesaro. L’occhio della lince
<
  Visti da vicino: Mario Capanna
<
  Pillole di storia. Il giorno di Colombo
<
  La motocicletta
<
  Una risata contro lo stress
<
  Confartigianato in missione a Bruxelles
<



Società  
  I cani e gli umani
<
  NO agli incidenti sul lavoro
<
  L'imprevisto
<
  Il Vaccabolario di Pantaleoni
<
  Canta Napoli
<



Salute  
  Dimagrire con frutta e verdura
<
  Croce Rossa: un corso di primo soccorso
<
  Campagna antinfluenzale 2010/2011
<



Tutto Sport  
  Scavolini Siviglia:
col coltello fra i denti

<
  Volley rosa. Pronte al via
<
  Il ruggito del vecchio hangar
<



Lettere e Arti  
  Il Canto degli Italiani
<
  La stagione teatrale a Pesaro
<
  Claudio Cintoli: 'Incidenti Onirici'
<
  La carrozza del marchese
<
  L’educazione alla musica
<
  Unilit: partono i corsi 2010-2011
<
  Un concorso fotografico. Paesaggi sensibili
<
  La Piccola Ribalta cambia casa
<
  L’amico degli amici
<
  Echoes from Spoon river
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa