Ricerca nel sito: Parola Esatta
Novembre 2010 / Tutto Pesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La catena di S. Antonio

Ogni tanto riappare, in forme rinnovate, la catena di S. Antonio. Una delle prime, la più innocua, è stata quella delle “cartoline”. Ti arrivava a casa una cartolina con un messaggio che ti chiedeva di inviare a tua volta cinque cartoline a cinque nominativi diversi che erano invitati ad inviare, a loro volta, cinque cartoline al primo nominativo. I destinatari avrebbero inviato a te e ad altri nominativi una cartolina e poi così di seguito con l'effetto che i primi ad entrare nel gioco ne ricevevano un bel numero,  ma ben presto il ventaglio dei giocatori si esauriva e i giocatori successivi non ricevevano nulla. Lo stesso gioco lo fece, alla grande, Giuffrè chiamato “il banchiere di Dio”, che pagava altissimi interessi a chi gli affidava i propri risparmi  con i soldi che i successivi risparmiatori, ingolositi dell'affare, versavano al banchiere a piene mani. Ma dopo poco tempo il ventaglio dei risparmiatori si esauriva e così il banchiere non fu più in grado, né di pagare gli interessi e, tanto meno, di restituire il capitale. Una cosa del genere a livello planetario è stato fatto da una banca in America, gioco che ha provocato una crisi finanziaria mondiale.
Ma venendo a parlare di casa nostra, viene da pensare che a Pesaro si stia più o meno consapevolmente creando una pericolosa catena di S. Antonio immobiliare. Non avendo il Comune mezzi finanziari per costruire opere pubbliche, si è trovato il modo di rimediare con il sistema del Project Financing. Si progetta un'opera pubblica senza avere i mezzi per finanziarla e ci si mette d'accordo con una impresa privata che la deve realizzare e magari gestirla per un certo tempo in cambio di cessione di aree dove l’impresa concessionaria potrà costruire appartamenti ed alloggi privati da vendere ai privati: così rifacendosi della spesa dell'opera pubblica che rimane di proprietà del Comune. La città avrà l'opera pubblica che sarà pagata dai cittadini che compreranno gli appartamenti. Tutto sembra semplice e sembra quadrare perfettamente. Ma questo sistema può andare avanti fino a che le imprese riescono a costruire e vendere gli immobili.  Con questo sistema però gli appartamenti non sono costruiti in funzione di una domanda effettiva di abitazioni, ma in funzione della domanda di un'opera pubblica del Comune. La conseguenza è che si può facilmente creare una superfetazione di abitazioni che non trovano sbocco sul mercato: le imprese non vendono o se trovano acquirenti questi non riescono ad affittarli per mancanza di domanda.
La catena immobiliare di Sant'Antonio può andare bene per i primi costruttori  ed  i primi acquirenti, ma non per i successivi che non vendono e non  affittano. Già  a Pesaro il numero degli alloggi sfitti è eccessivo e anche il mercato immobiliare è in crisi, per cui è da domandarsi se siamo arrivati alla fase finale della catena. Peraltro questo sistema contribuisce a incrementare  un altro effetto negativo per la città di Pesaro: in cui si è costruito non dove sarebbe stato meglio, ma dove si creavano situazioni contingenti, per cui l’espansione della città non ha seguito una visione razionale, unitaria ed organica. Si è costruita una città “policentrica”. Il policentrismo non è un risultato dichiaratamente voluto e non ha un valore positivo. Per cui sarebbe più appropriato parlare, anziché di una città policentrica, di una città “spargugliata”, se non “sgarrupata”.

Paolo Emilio Comandini


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Quando suona la campana
<



Tutto Pesaro  
  Progettare una nuova Pesaro
<
  La catena di S. Antonio
<
  Controvento. I viali del mare
<
  Marciapiedi in viale Monfalcone
<
  Nando Mancini e Loris Papi
<
  L’angolo di Nic
<
  Vecchia Pescheria
<



Tutto Fano  
  I bambini obesi
<
  Volontari per l’oncologia
<
  Fano, l’uomo di Vitruvio
<
  Coro Polifonico Malatestiano
<
  Costanza e Giulio
<
  Cave Canem
<



Opinioni e Commenti  
  I 150 anni del Corriere Adriatico
<
  Marchionne e i sacrifici umani
<
  Una mostra a Pesaro. L’occhio della lince
<
  Visti da vicino: Mario Capanna
<
  Pillole di storia. Il giorno di Colombo
<
  La motocicletta
<
  Una risata contro lo stress
<
  Confartigianato in missione a Bruxelles
<



Società  
  I cani e gli umani
<
  NO agli incidenti sul lavoro
<
  L'imprevisto
<
  Il Vaccabolario di Pantaleoni
<
  Canta Napoli
<



Salute  
  Dimagrire con frutta e verdura
<
  Croce Rossa: un corso di primo soccorso
<
  Campagna antinfluenzale 2010/2011
<



Tutto Sport  
  Scavolini Siviglia:
col coltello fra i denti

<
  Volley rosa. Pronte al via
<
  Il ruggito del vecchio hangar
<



Lettere e Arti  
  Il Canto degli Italiani
<
  La stagione teatrale a Pesaro
<
  Claudio Cintoli: 'Incidenti Onirici'
<
  La carrozza del marchese
<
  L’educazione alla musica
<
  Unilit: partono i corsi 2010-2011
<
  Un concorso fotografico. Paesaggi sensibili
<
  La Piccola Ribalta cambia casa
<
  L’amico degli amici
<
  Echoes from Spoon river
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa