Ricerca nel sito: Parola Esatta
Ottobre 2002 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il sottopassaggio della stazione

La protesta di un "pendolare"

Dallo scorso anno (più o meno 12 mesi fa) è stato attrezzato un nuovo parcheggio per i pendolari del treno, situato sul retro della Stazione di Pesaro, collegandolo con un vialetto lastricato al normale sottopassaggio già in uso. Il parcheggio in realtà esisteva da molto tempo ma non era molto fruibile da parte dei pendolari in quanto costringeva ad un giro notevole per accedere ai treni; la possibilità di accedere direttamente ai binari dal parcheggio ha reso molto più comodo e conveniente l'utilizzo della struttura. Tale accesso inoltre ha sgravato l'analogo parcheggio sito di fianco alla stazione, piccolo, sempre pieno e, dicono, in procinto di essere trasformato in una Stazione per le corriere.

Diciamo che chi ha progettato tale struttura ha fatto una cosa molto intelligente ed ha certamente raggiunto lo scopo che si prefiggeva. Purtroppo nella esecuzione del progetto sono emersi almeno due aspetti negativi: il viale lastricato è in discesa, leggera all'inizio, più decisa verso la parte finale là dove si congiunge al sottopassaggio. Questo fa sì che in caso di pioggia raccolga, come un torrente, tutte le acque che si depositano all'ingresso del sottopassaggio (assieme a detriti e fango). Esiste una serie di tombini ma essi non riescono a smaltire l'acqua se - come capita da un po' di tempo - la quantità di pioggia è notevole. Purtroppo l'inconveniente si ripete da tempo e non si vede alcun intervento: anzi, nel caso di forte temporale, la "palude" permane per diversi giorni. Tutto ciò comporta rischi per chi passa, di scivolare, di bagnarsi cadendo, di sbattere il capo e quanto altro possa ipotizzarsi in casi del genere, in considerazione anche della scarsa e difettosa illuminazione che caratterizza il tratto finale. Tra l'altro i detriti (foglie, rami, carte...) rimangono costantemente nel passaggio dal momento che le pulizie non riguardano mai questa parte della struttura...

Non esiste un posto ove lasciare le biciclette, si trovano bici lasciate ovunque, attaccate ai pali della luce... appoggiate al muro ecc. Direi che entrambi gli inconvenienti derivano da errori di progettazione: per rimediare al primo credo sia necessario coprire tutto il passaggio ed aumentare i passaggi degli addetti alle pulizie. Per il secondo inconveniente credo che i responsabili del progetto sappiano individuare adeguati rimedi. Comunque è essenziale sottolineare il disagio che la presenza di acqua e fango causa a tutti i fruitori del passaggio ed invito chi ha l'onere di provvedere alla manutenzione della stazione di farsi carico del problema al più presto. Anche perché i costi di un risarcimento danni a persone che si dovessero infortunare a causa degli inconvenienti detti potrebbero pareggiare quelli di un intervento.

Un'ultima nota sulla pulizia: la scarsità di essa riguarda non solo il sottopassaggio, ma anche la banchine ed i binari... Purtroppo molte persone (viaggiatori e frequentatori) sono incivili a questo riguardo, d'altra parte la professionalità degli addetti non mi sembra il massimo: recentemente ho visto un addetto raccogliere le foglie cadute sul binario 1 (presso la fontanella) e appiccare il fuoco al mucchio, spegnendolo poi con acqua per raccogliere quanto rimasto dalla combustione nel sacchetto delle immondizia. E' prassi normale o una iniziativa estemporanea di chi stava lavorando?

Sergio Bonanni

 

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<
  10 cent per l'ANT
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Giordano Diambrini Palazzi

<



TuttoPesaro  
  Il sottopassaggio della stazione
<
  Ridateci i bagni pubblici
<
  El brutt del mond
<



TuttoFano  
  Workcamp Fano-Rastatt
<
  Festa dell'Olio a Cartoceto
<
  Cum dal giorne a la not
<
  I pensiér d'un spèchi
<



Opinioni e Commenti  
  Botta e risposta sulla Turchia
<
  Hanno detto
<
  Storie di 'badanti'
<
  L'omosessualità è una malattia?
<
  La morsa del traffico
<
  Troppi mort sun stle stred
<
  L'euro e gli uccellini
<
  Il raduno annuale dei 'non' collaboratori
<



Società  
  Chiara Bonetti eletta
'Miss Yacht'

<
  Manuela Guastalli in TV
<
  E-mail e pomodori
<
  Obiettare
<
  Bioenergetica e stress
<
  Assistenza agli anziani: nuovo servizio a Pesaro
<



Amore  
  Un nuovo spazio per i nostri lettori
<
  L'uomo specchio
<
  London
<
  Letterina di Natale
<



Consumatori  
  L'euro, l'inflazione e i consumi
<
  La dolcezza della camomilla
<
  Il Caso: L'auto usata
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Il cappuccino al bar
<
  Brevi
<



TuttoSport  
  Olivier Vincenzetti: una star del nuoto
<
  I protagonisti 'storici'
della Vis Pesaro:
Bruno Cantone

<
  Più sport e meno elettronica
<



Lettere e Arti  
  Fellini collegiale a Fano?
<
  Ricordando Maria Tombari
<
  Che bocca grande che hai!
<
  La gabella del Papa
<
  Artiste in mostra
<
  Il concorso di poesia della FIPAC-Confesercenti
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Il 'Pungitopo' a Valentino Rocchi
<
  Lingua e società: modelli a confronto
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa