Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2003 / Società
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

A tu per tu con
Lorella Cuccarini


Nella galleria dei personaggi del mondo dell'arte e dello spettacolo, non poteva mancare Lorella Cuccarini che da più di sedici anni detiene il titolo di “La più amata dagli italiani”: appellativo acquisito sia grazie al suo perpetuo e duraturo sodalizio con una delle più prestigiose ditte di cucine presenti nel pesarese, sia grazie alle sue spiccate doti artistiche contraddistinte dalla semplicità e naturalezza che l'hanno sempre resa piacevole e professionale agli occhi del grande pubblico.
Esordisce come prima ballerina a Fantastico nel 1987, si perfeziona come conduttrice con programmi di successo (Odiens, Buona Domenica, La Stangata, Uno di noi), passa per Sanremo nel 1995 “in punta di piedi” con un lodevole decimo posto col brano “Un altro amore no”, per poi calcare trionfalmente il palcoscenico in Grease - Il musical. In autunno la vedremo per la seconda volta in una fiction dal titolo Amiche, trasmessa in prima serata sulla RAI.
Approfittando di un recente incontro coi suoi fans, (cui ero presente in quanto tale) organizzato a Roma da lei stessa, le ho fatto questa intervista.

Cara Lorella, recentemente hai organizzato una festa con noi soci del tuo Fan club: quando, come e perché è nato questo incontro?
E' nato dall'esigenza di conoscere personalmente i miei amici più fedeli e assidui e di condividere una giornata speciale insieme a loro.

La festa non aveva alcuno scopo commerciale. Credi che anche i tuoi colleghi dovrebbero prendere esempio da questa iniziativa?
Non penso di essere l'unica persona nel mondo dello spettacolo ad avere un rapporto così diretto e disinteressato con i propri fans.

Quali sono state le emozioni più belle che siamo riusciti a regalarti durante il nostro incontro?
La sensazione di conoscersi da sempre e di poter contare su un folto gruppo di amici che ti sono sempre vicini.

Pesaro, città di musica, storia, turismo, è per te sicuramente… lavoro! A parte questo, quale degli altri aspetti hai avuto modo di conoscere più da vicino o quali vorresti conoscere?
Purtroppo sono sempre stata a Pesaro per pochissimo tempo e in occasioni di lavoro. Conosco poco le bellezze artistiche di questa città. In compenso ho potuto apprezzare insieme a Valter Scavolini i piaceri della buona cucina!

Il tuo rapporto col nostro beneamato Valter Scavolini (così ci piace chiamarlo) nasce negli anni ‘80 dopo che per anni Raffaella Carrà aveva tenuto lo scettro di “La più amata dagli italiani”. Non solo, in quegli anni un'altra grande della televisione, Romina Power, faceva da testimonial alla Febal, un'altra famosa marca di cucine. Hai mai temuto il confronto con la Carrà?
No. Poter prendere il posto di un personaggio così importante e amato è stato per me un grande onore! Certamente non avrei mai immaginato di superare ogni record: il mio rapporto con Scavolini dura da 16 anni, più del mio matrimonio!

Credo che il legame con Scavolini ormai vada al di là dell'aspetto economico: siete cresciuti assieme, professionalmente parlando. Il tuo legame continuo è scaramantico, o altro? Hai mai avuto altre proposte di lavoro come testimonial per qualche altra ditta che ti ha fatto pensare per un attimo a “goodbye Scavolini…”?
Non ti nascondo che ci sono state altre proposte interessanti. Nella mia vita professionale però hanno sempre contato moltissimo anche i rapporti umani. Ti assicuro che la famiglia Scavolini è davvero piacevole: merita tutto il successo che ha e io sono felice di continuare a lavorare insieme a loro.

A giugno hai finito di girare per la RAI, la  fiction “Amiche” che andrà in onda a settembre in prima serata. Se non sbaglio è il tuo terzo lavoro davanti alla macchina da presa (prima “Piazza di Spagna” e poi la “grande particina”, che fu ahimè tagliata, in “Star Trek”). Come ti sei trovata in quest'ultimo lavoro rispetto ai precedenti? E che rapporto hai avuto coi tuoi colleghi di lavoro? Con chi hai provato grande intesa e con chi un po' meno?
In realtà questo è la mia seconda esperienza. “Star Trek” non posso considerarla tale. Mi sono divertita molto anche perché penso di aver affrontato il lavoro con maggior consapevolezza. Insieme alle mie “amiche” mi sono trovata bene: siamo veramente credibili come compagne di vecchia data! Una bellissima scoperta è stata Claudia Koll, una donna con una ricchezza interiore non comune.

Ti vedremo anche in TV in prima serata con un gran ritorno della coppia Cuccarini-Columbro con “Scommettiamo che?”. Come si presenterà il programma rispetto alle passate edizioni? Che novità ci saranno? Il tuo rapporto con Marco Columbro sarà quello che il grande pubblico già conosce? Che effetto ti fa essere in RAI in prima serata con un partner che hai conosciuto e con cui hai sempre lavorato in Mediaset?
Non è retorica: sono contentissima! Tornare a lavorare con Marco è un po' come tornare a casa dopo tanti anni di esilio… Il programma ideato da Michele Guardì sarà costruito naturalmente su noi due, quindi più attivo ed energico. Per Marco è un ritorno in Rai dopo venticinque anni!

Ricordiamo che da sempre sei coinvolta nell'impegno sociale a favore di chi soffre. “Trenta ore per la vita” ne è il tuo risultato. Prossime iniziative pubbliche che ti vedranno coinvolta in prima persona?
Credo che “Trenta ore per la vita” sia la cosa più grande che mi sia capitato di realizzare, finora. E' stata una sfida straordinaria vinta con l'aiuto di centinaia di migliaia di donatori, volontari e persone che hanno creduto alla capacità della manifestazione di incidere, concretamente, nella realtà del Paese. Finalmente, tornerà ad avere un suo spazio televisivo. E' fissata per il 15 settembre la festa annuale della nostra associazione che si terrà a Roma.

Durante la festa del “Fan Club” hai donato a due tra noi alcuni tuoi cimeli da cui non ti eri mai separata fino a quel momento. Consegnandoli, li hai accompagnati con un'espressione che pressappoco diceva così: “Credo che non potrei trovare persone più adatte a cui affidare questi miei ricordi…”: parole che ci hanno colpito e gratificato tantissimo. A cos'altro potresti mai rinunciare per amore di qualcuno o qualcosa?
Ad ogni cosa materiale che ci circonda! Gli affetti e l'amicizia sono i valori più importanti nella vita di ciascuno di noi…

Pigi Li Vigni


PS
Il sito ufficiale è http://www.lorellacuccarini.it; siti amici: http://www.lorellacuccarini.net


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Politici allo Specchio:
Anna Maria Guerra

<



Speciale  
  Uomini e bestie
<
  L'ordinanza sui cani
<



TuttoPesaro  
  Un turismo di classe
<
  Il filosofo urbano
<
  Un'edicola indecorosa
<
  Cantastorie e ciarlatani alla Fiera di San Nicola
<
  Le strésc bianch d'Via Decio Raggi
<



TuttoFano  
  Registi fanesi alla ribalta
<
  Il cuoco di Cossiga finalista del brodetto
<
  Un telefono per le donne
<
  Ricordo di don Checco
<



Opinioni e Commenti  
  Hanno detto
<
  A Fano il primo Festival nazionale del Brodetto e della Zuppa di pesce
<
  Un euro-contributo per le imprese!
<
  Il pettegolezzo melomane
<
  Una guida dell'Enel per riscoprire le Marche
<
  Cronache di una volontaria dell'AVO
<
  Il conto del carrozziere
<
  Auto: bloccare l'acceleratore?
<
  La siccità
<



Storia  
  L'8 settembre 1943 a Pesaro
<
  L'ultima vittoria della Wehrmacht
<
  Il capodanno ebraico tra nuovi lutti
<



Salute  
  Le tecniche della bellezza
<



Società  
  A chi è nato prima del 1970
<
  A tu per tu con
Lorella Cuccarini

<
  Meglio il rogo per i fumatori
<
  Danzare su Internet con Elisa Dardanelli
<
  Gradara Ludens Festival 2003
<
  Davanti al computer
<
  Voci su Internet
<



TuttoSport  
  Il 4° Trofeo di pesca d'altura 'Riccardo Renzoni'
<
  I tonni di Pompa facevano “Pof”
<



Consumatori  
  Il paradiso del consumatore
<
  Stefano Fontana: il guru della “New Age”
<
  Il Caso: La cagnetta contesa
<
  Banche e Assicurazioni
<



Lettere e Arti  
  La svagata dolcezza
di Ciro Pavisa

<
  ‘I giorni della paura'
di Vinicio Marini

<
  70's Flowers: i miti della musica degli anni Settanta
<
  Extravaganti: nuovi itinerari e curiosità
<
  Mostre estive: Leonardo Nobili e Natale Patrizi
<
  Ricordo di Maria Tombari
<
  Storie d'altri tempi: Le corse in velocipede
<
  “Sipario d'Estate: 9.000 presenze per 11 appuntamenti
<
  A Giuliano Gramigna il Premio di poesia “Giorgio Ugolini”
<
  Appuntamenti
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa