Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2007 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La pinacoteca d'arte sacra della Fondazione Carifano

La chiesa di San Domenico

Il 10 luglio scorso è stata inaugurata a Fano, alla presenza del ministro per i Beni Culturali e vicepresidente del Consiglio Francesco Rutelli, affiancato da autorità regionali, provinciali e locali, la restaurata ex chiesa di San Domenico, trasformata – come fermamente voluto dal suo presidente Fabio Tombari – in prestigiosa sede della Pinacoteca d'Arte Sacra della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano. Un avvenimento che non è esagerato definire di portata storica per la lungimiranza e capacità dimostrate dalla Fondazione nel procedere al recupero e alla riqualificazione di uno dei maggiori edifici storici fanesi, rimasto chiuso e abbandonato per oltre un sessantennio dopo i gravi danni provocati nell'agosto 1944 dal crollo del campanile minato dai guastatori tedeschi in fuga e dalle successive spoliazioni operate fra l'indifferenza di chi avrebbe dovuto provvedere alla salvaguardia del monumento e soprattutto delle opere contenute al suo interno.
Solo nel 2006 si è registrato l'acquisto dell'antica chiesa (comprese sette grandi tele che ne ornavano un tempo altari e pareti) da parte della Fondazione, seguito dall'avvio immediato delle difficili e complesse operazioni di restauro. Oggi, ad inaugurazione avvenuta, merita ricordare che il primo insediamento dei Domenicani a Fano viene datato dagli storici fra il 1235 e il 1240, ma che l'attuale vasta chiesa ad aula fu eretta in più distinti momenti, seguiti da un primo rinnovo al tempo dei Malatesti fra il 1434 e il 1440. Risalgono infatti a quest'epoca, ma anche al secolo precedente e a quello successivo, i resti di affreschi (in particolare quelli attribuiti al cosiddetto Maestro dell'Incoronazione di Urbino e all'eugubino Ottaviano Nelli) ancora visibili lungo le pareti laterali e nel presbiterio.
Un secondo, completo rinnovamento dell'interno fu realizzato fra il 1703 e il 1707 su disegno del fanese Francesco Gasparoli in uno stile precocemente neoclassico caratterizzato da un ordine corinzio-composito di alte colonne binate, scenograficamente disposte a simulare una finta ripartizione dello spazio in tre navate. Il tutto, senza orpelli ornamentali, in un nudo gioco di membrature architettoniche, quasi un recupero in veste neopalladiana di un severo equilibrio rinascimentale. In palese contrasto con tale equilibrio si inserisce il fasto tutto barocco dei due grandi altari laterali in legno intagliato e dorato e degli altri quattro altari in stucco dipinto a finti marmi su cui sono state ricollocate le grandi tele restaurate di Palma di Giovane, Felice Torelli, Gianandrea Lazzarini e di un ignoto baroccesco ('Annunciazione') a cui sono state affiancate lungo le pareti, nell'abside e nella cappella di sud-est, le tele a soggetto sacro appartenenti alla Quadreria della Fondazione: fra cui il celebre 'Sposalizio della Vergine' del Guercino, ben quattro tele del Guerrieri, tre del Cantarini e del Ceccarini e una per ciascuno di Simone De Magistris, Pandolfi, Garbieri, Mancini e Lapis, oltre ad una grande pala lignea attribuita a Pompeo Morganti e ad una piccola tavola ('Madonna col Bambino') di Giovanni Santi.
Un adeguato impianto di illuminazione, targhette con testi esplicativi e audio-guide in più lingue facilitano e illustrano oggi il percorso di visita gratuito, unitamente ad un'accurato volume monografico di ben trecento pagine con saggi, schede e ricco apparato di illustrazioni a colori e in bianco e nero, comprese diverse rare foto d'archivio. Curatore del volume commissionato dalla Fondazione è stato l'architetto Gianni Volpe che si è avvalso della collaborazione di una dozzina di studiosi, storici, tecnici, ricercatori e archivisti: Rodolfo Battistini, Giuseppina Boiani Tombari, Massimo Bonifazi, Grazia Calegari, Luciano De Sanctis, Biagio De Martinis, Anna Falcioni, Luisa Landi, Renzo Simoncini, Guido Ugolini e il sottoscritto. Esperti tutti che per alcuni mesi hanno diretto o seguito le complesse operazioni di restauro, provvedendo ad illustrare con i propri scritti ogni aspetto storico e artistico del monumento recuperato e le singole opere in esso contenute, comprese le due note epigrafi in versi leonini poste un tempo sulle tombe di Jacopo Del Cassero e di Pietro de'Pili; senza dimenticare il grande dipinto murale quattrocentesco con "Storie di San Giovanni Battista" ritrovato e rimesso in luce nel corso dei restauri dietro la parete di un altare settecentesco.
Visite gratuite sono state programmate per tutti i venerdì e sabati estivi (dalle ore 19 alle ore 23). Seguiranno con l'autunno ulteriori visite su prenotazione per le scuole e per gruppi guidati.

Franco Battistelli


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Ucchielli: La nuova provincia
<



TuttoPesaro  
  E' sparito il Palasport
<
  I telefoni del Comune (2)
<
  Palazzo Perticari: Se fosse casa tua la lasceresti così?
<
  Orgoglio marchigiano
<
  Festival Folà: Percussioni e danza africana
<
  Maria Luigia Giovagnoli:
la “zarina” di Pesaro

<
  Più di una rimpatriata
<
  Alunni pesaresi premiati al Festival del cinema “Careàs”
<



TuttoFano  
  Fano dei Cesari 2007
<
  Judi Cinotti, Miss Fano
<



Opinioni e Commenti  
  Pillole di storia: “Settembre nero”… nel 1943
<
  Ma che cattolici siamo diventati?
<
  Paesaggi sonori sul “Tetto del Mondo”
<
  Il fuoco di Peschici: una poesia di Alda Merini
<
  Al via 78 nuovi corsi di formazione professionale della Provincia di Pesaro
<
  Confartigianato: Lasciateci lavorare!
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Tutti titolari
<
  Scavolini Volley: le nuove colibrì
<
  Arriva il waterbasket
<
  Le origini della pallacanestro pesarese
<
  Milan Club
<



Lettere e Arti  
  60° Festival dei Gad
<
  Una mostra antologica
di Bruno Bruni

<
  La pinacoteca d'arte sacra della Fondazione Carifano
<
  I due Scevola Mariotti
<
  Visti da vicino: Valeriano Trubbiani
<
  La Fabbrica di Rossini
<
  Una “Gazza ladra” tutta in prosa
<
  Questioni di lingua: Elogio del “Vaffa...”
<
  Concerti alla Rocca
<
  Il direttore in monopattino
<
  La tela acrobatica di Giuliano del Sorbo
<
  Il Ventaglio di Vercruysse
<
  Fusca, pittore contemporaneo del Seicento
<
  La “fragilità” di Papagni
<
  Mazzanti: fotografia e musica
<
  La Fano familiare di Alfredo Fortuna
<
  Un concorso letterario: la donna si racconta
<
  Segnalazioni editoriali a cura di Paolo Montanari
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa