Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2007 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La Fabbrica di Rossini


Conclusa con successo l'edizione 2007 del Rossini Opera Festival, al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro è ancora possibile visitare il “back-stage” dell'evento fino al 9 settembre. “La Fabbrica di Rossini” è infatti il titolo della mostra fotografica di Fulvia Amati e Silvano Bacciardi, che da molti anni seguono dietro le quinte la complessa macchina organizzativa del Festival. Le immagini mostrano con quanta creatività artigianale, e con quanto sudore, nascono le scenografie che incantano ogni estate il popolo dei melomani.
Riportiamo di seguito l'intervento del sovrintendente del ROF Gianfranco Mariotti.

Una radice comune

Di Giulio Carlo Argan ho il personale ricordo di un curioso episodio che gli ho sentito raccontare diversi anni fa. Narrava il famoso storico dell'arte che durante la preparazione di una grande mostra su Picasso, alla quale collaborava, un cospicuo lotto delle opere da esporre arrivò a destinazione, per problemi di dogana, solo la sera prima dell'inaugurazione. Tutta la notte fu perciò affannosamente spesa per liberare le opere dagli imballaggi e sistemarle sulle pareti nelle posizioni e nelle condizioni di luce previste dai curatori e, data la evidente emergenza, gli stessi operai che avevano provveduto al trasporto si fermarono volonterosamente a dare una mano. Quando i primi quadri uscirono dagli involucri e si mostrarono agli occhi attoniti degli operai, fiorirono subito i prevedibili motteggi e i commenti ironici davanti alla stranezza delle figure; tuttavia la cosa non durò molto, perché lasciò il passo a una specie di disagio di fronte a qualcosa di solenne che emanava dalle stesse opere. Ben presto subentrò una silenziosa attenzione, divenuta alla fine autentico rispetto. Ciò che aveva sedotto gli operai non era ovviamente il contenuto dei quadri, ma la qualità superiore del manufatto, la sua eccelsa sostanza artigianale, che invece essi erano in grado di valutare perfettamente. Argan era rimasto profondamente colpito da questo episodio, e anzi riteneva che qualche volta proprio passando “prima” da questa porta, anche grandi storici dell'arte come Brandi e Venturi (e forse lui stesso) erano riusciti ad accostarsi all'universo visionario di certi pittori contemporanei: cioè attraverso la preventiva analisi della tecnica pittorica e persino del modo di trattare e stendere i colori. Difatti, a proposito di Venturi, suo maestro, raccontava che in occasione della sua (tardiva) scoperta di Mondrian diceva: “Guarda, dipinge come Vermeer, come Cézanne, guarda questo bianco, questo giallo…”.

***

Ho citato il singolare racconto di Argan, perché esso coglie molto bene il punto su cui si fonda concettualmente questa mostra, nata dalla strana collaborazione fra un moderno Centro di arti visive e un Festival di produzione lirica. Il momento unificante è il fatto che un laboratorio teatrale (il ROF produce integralmente tutti i propri spettacoli) è oggi, di fatto, l'ultima bottega rinascimentale, il luogo dove ancora si declina il modello di un'esperienza del mondo basata sui sensi e realizzata dalla mano dell'uomo, dove si realizza la compresenza dialettica fra sublime e quotidiano, fra estro poetico e lavoro manuale, fra arte e artigianato: insomma, l'ultima cittadella inespugnata del sistema integrato delle arti. È dunque chiaro che la motivazione di questa mostra non sta tanto in una generica curiosità per il backstage di una grande manifestazione teatrale, quanto piuttosto in una comune ricerca su quello che è il momento fondante di ogni arte figurativa (ma forse di tutte le arti): il rapporto fra la creatività dell'uomo e il suo lavoro, la sua fatica, la sua abilità, la sua mano. Perciò, il fatto stesso che due soggetti così diversi fra loro e istituzionalmente lontani condividano qui un momento di riflessione attorno alla propria ascendenza e alla comune radice storica rappresenta in sé, io credo, un'affermazione di fiducia: sì, sarà la bellezza che ci salverà.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Ucchielli: La nuova provincia
<



TuttoPesaro  
  E' sparito il Palasport
<
  I telefoni del Comune (2)
<
  Palazzo Perticari: Se fosse casa tua la lasceresti così?
<
  Orgoglio marchigiano
<
  Festival Folà: Percussioni e danza africana
<
  Maria Luigia Giovagnoli:
la “zarina” di Pesaro

<
  Più di una rimpatriata
<
  Alunni pesaresi premiati al Festival del cinema “Careàs”
<



TuttoFano  
  Fano dei Cesari 2007
<
  Judi Cinotti, Miss Fano
<



Opinioni e Commenti  
  Pillole di storia: “Settembre nero”… nel 1943
<
  Ma che cattolici siamo diventati?
<
  Paesaggi sonori sul “Tetto del Mondo”
<
  Il fuoco di Peschici: una poesia di Alda Merini
<
  Al via 78 nuovi corsi di formazione professionale della Provincia di Pesaro
<
  Confartigianato: Lasciateci lavorare!
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Tutti titolari
<
  Scavolini Volley: le nuove colibrì
<
  Arriva il waterbasket
<
  Le origini della pallacanestro pesarese
<
  Milan Club
<



Lettere e Arti  
  60° Festival dei Gad
<
  Una mostra antologica
di Bruno Bruni

<
  La pinacoteca d'arte sacra della Fondazione Carifano
<
  I due Scevola Mariotti
<
  Visti da vicino: Valeriano Trubbiani
<
  La Fabbrica di Rossini
<
  Una “Gazza ladra” tutta in prosa
<
  Questioni di lingua: Elogio del “Vaffa...”
<
  Concerti alla Rocca
<
  Il direttore in monopattino
<
  La tela acrobatica di Giuliano del Sorbo
<
  Il Ventaglio di Vercruysse
<
  Fusca, pittore contemporaneo del Seicento
<
  La “fragilità” di Papagni
<
  Mazzanti: fotografia e musica
<
  La Fano familiare di Alfredo Fortuna
<
  Un concorso letterario: la donna si racconta
<
  Segnalazioni editoriali a cura di Paolo Montanari
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa