Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2007 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Segnalazioni editoriali a cura di Paolo Montanari

Genio europeo dai molti volti, alcuni segreti, altri pronti a essere svelati. Un prezioso tassello per ricostruire il puzzle della vita di Gioachino Rossini arriva dalle 528 pagine del volume “Il furore e il silenzio” (Il Mulino) di Vittorio Emiliani, già direttore del Messaggero, parlamentare e presidente della Fondazione Rossini dal 1990 al 1995. La nuova biografia del Cigno pesarese è stata presentata a luglio nella sala del Consiglio provinciale. “Un Rossini, il personaggio che ci restituiscono queste pagine, marcatamente diverso dai ritratti tradizionali – si legge nella presentazione –. Enfant prodige, cantante, strumentista, compositore, e però studioso di Mozart e Haydn: la “impronta tedesca” che gli verrà rimproverata anche da adulto. Gioviale quanto esigente, capace di scatti sanguigni. Calato da bambino, con il padre musico e la madre soprano, nel mondo avventuroso delle imprese teatrali. Diffusore di Haydn e Beethoven, compositore fertilissimo di melodrammi giocosi e tragici, celebre a 21 anni, fra neoclassicismo e romanticismo. Acclamato e avversato, protagonista della “Rossini fever” come della “guerre rossinienne”, fra Vienna, Londra e Parigi, dove rifonda il teatro lirico prima di tacere, amaramente. Nostalgico di Bologna e dei suoi affetti e poi in rotta furente con la città a causa delle passioni politiche che lo inseguono per tutta la vita fra rivoluzioni e restaurazioni. Amico di Metternich e insieme cantore della libertà”.

E' stato presentato in luglio il libro “Poesie” di Giancarlo Scorza, a cura di Laura De Biagi (Walter Stafoggia Editore). Scorza – pesarese – è stato un uomo di cultura eclettica: incisore, pittore, traduttore, critico, sceneggiatore. Oggi viene riproposta la sua opera poetica, con la ristampa della raccolta “Stagione inutile”, insieme alle “Poesie sparse”, prevalentemente inedite. Aveva scritto lui stesso, nella prefazione di “Stagione inutile”: “Le poche pagine di questo libretto non vennero pubblicate al momento opportuno, quando cioè potevano forse valere qualche incoraggiamento e comunque costituire un precedente positivo per una successiva produzione letteraria. E che questa attività letteraria sia mancata proprio da parte di chi, avendo vocazione per scrivere, ha trascorso tutta la vita a prepararsi alla letteratura (...) è cosa abbastanza singolare e va imputata tanto a una carenza della volontà quanto al ben noto grigiore degli ambienti di provincia, con le loro mura familiari affettuose e opprimenti”.

Le tentazioni della luna - Ricordi e... strane visioni''(Walter Stafoggia editore), è il titolo dell'ultimo libro della scrittrice-psicoanalista pesarese Marisa Tolve. Sono racconti che hanno come principale protagonista Pesaro, i suoi personaggi, gli angoli dimenticati della città e i ricordi di un passato che l'autrice non riesce dimenticare. Nella prefazione al libro Maria Clelia Cardona così scrive: “Nella città rossiniana, che del grande compositore sembra aver assorbito la grazia sorridente e demoniaca, l'autrice bambina andava all'opera con il nonno Aroldo Della Chiara, figura di spicco della Pesaro del primo Novecento...'' Aroldo, padre del famoso Alcibiade della Chiara che creò un importante cenobio artistico frequentato da Morselli, Garrone, Gallucci, Wildi, Annibale e Carlo Ninchi, Zanella, Caffè, Baratti, Nanni Valentini e Anton Giulio Bragaglia. E Aroldo Della Chiara realizzò i primi due cinema della città: il Cinema Teatro Ideal, divenuto il popolare Iris, e il cinema Duse che venne inaugurato da Luigi Pirandello. Ma nei racconti vi sono tanti piccoli aneddoti su Pesaro: i grandi ceramisti, la Medusa di Mengaroni e il ricordo della poetessa Amelia Rosselli, amica della Tolve e figlia di Carlo Rosselli, morta suicida nel 1996.

“Soledad. Foto, commenti, poesie”(Ed. BCC di Gradara) è un volume di Emidio Bruni, ex parlamentare e autore di libri di poesie. In “Soledad”, Bruni ha messo a fuoco attraverso la fotografia i soggetti più diversi, come tanti nodi sul filo nella memoria. Il risultato è un calibrato incastro di immagini e parole svincolato da parametri tecnici ed estetici, ma piuttosto giocato sull'onda di una poesia della memoria.

Dopo l'ultimo brivido con le pagine di Dante Piermattei (“Il gatto di Mercurio”), un altro autore arricchisce lo scaffale del “giallo”. L'autore è Glauco Faroni, alla sua seconda prova dopo l'esordio con “Prima di Ferragosto”. Il titolo del nuovo romanzo è di quelli che parlano da soli. “Un morto in mostra”, pubblicato dalla “Macchia gialla” (Edizioni Grapho5, Fano). Il libro è stato presentato alla Rocca Malatestiana di Fano, nel quadro della rassegna letteraria “Palinsesto cultura”, organizzata dall'assessorato alle attività culturali ed editoria della Provincia.

Noi e Giacomelli'' è il titolo del libro di Natale Patrizi (in arte Agrà) e Adolfo Minardi, collana dei Quaderni del Musinf. Un libro originale che esplora l'indagine svolta dai tre artisti  nelle case rurali abbandonate e che rivivono nella mostra svoltasi nei primi d'agosto a San Costanzo. In questo mondo d'arte si aggirano personalità della cultura marchigiana, come i poeti Umberto Piersanti, Eugenio Designoribus, il pittore ed incisore Walter Piacesi e lo sceneggiatore Tonino Guerra.

Giovanni Bucci è l'autore di “Primi amori” (ed. Giunti). Si tratta di un inedito del 1961, anno della scomparsa dello studioso ed intellettuale nativo di Fossombrone, che visse le esperienze letterarie e politiche più forti a Firenze, frequentando Papini, Tumiati, De Robertis e Cicognani. Il romanzo “Primi amori” fu scritto nel periodo 1945-1961, e ripercorre vicende autobiografiche di Giovanni Bucci. Dal libro ci giunge un messaggio, che potremmo sintetizzare con una frase tratta dagli scritti di un genio: “Lo studio e la ricerca della verità e della bellezza rappresentano una sfera di attività in cui è permesso di rimanere bambini per tutta la vita” (Albert Einstein).

Fabio Ciceroni e Paola Polverari sono gli autori di “Una vita per la vita”, con la prefazione di mons. Elio Sgreccia, presidente della Pontificia accademia Pro-vita, presentato nella Chiesa monumentale di San Giovanni in occasione della Festa di Sant'Antonio da Padova. Nel libro viene presentata la figura del dottor Alfonso Federico Pagliariccio, medico chirurgo nativo di Corinaldo, che ha esteso la sua opera caritatevole soprattutto verso gli ammalati più poveri.

E' stato presentato a Pesaro, all'inizio di giugno, il libro “Il corpo in gioco. Progetto di ricerca sulla educazione motoria nella scuola elementare”. Il volume è la sintesi di un progetto voluto dall'Amministrazione comunale di Pesaro, in collaborazione con la cooperativa Labirinto, il Coni di Pesaro-Urbino, la Facoltà di Scienze Motorie di Urbino, l'Ufficio Scolastico Provinciale, l'Asur. Il progetto ha coinvolto, a partire dall'anno scolastico 2001-2002, tutte le prime classi elementari di Pesaro per un totale di circa 700 bambini. Scritto dai coordinatori del progetto (i professori Roberto Mancini, Piero Benelli, Franca Colasanti, Francesco Giacomini e Massimiliano Ditroilo), il libro presenta una descrizione della metodologia della attività motoria e della sua evoluzione durante i cinque anni di scuola elementare, per una riflessione complessiva sulla pratica motoria e sportiva e sullo stile di vita della popolazione pesarese in età scolare.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Ucchielli: La nuova provincia
<



TuttoPesaro  
  E' sparito il Palasport
<
  I telefoni del Comune (2)
<
  Palazzo Perticari: Se fosse casa tua la lasceresti così?
<
  Orgoglio marchigiano
<
  Festival Folà: Percussioni e danza africana
<
  Maria Luigia Giovagnoli:
la “zarina” di Pesaro

<
  Più di una rimpatriata
<
  Alunni pesaresi premiati al Festival del cinema “Careàs”
<



TuttoFano  
  Fano dei Cesari 2007
<
  Judi Cinotti, Miss Fano
<



Opinioni e Commenti  
  Pillole di storia: “Settembre nero”… nel 1943
<
  Ma che cattolici siamo diventati?
<
  Paesaggi sonori sul “Tetto del Mondo”
<
  Il fuoco di Peschici: una poesia di Alda Merini
<
  Al via 78 nuovi corsi di formazione professionale della Provincia di Pesaro
<
  Confartigianato: Lasciateci lavorare!
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Tutti titolari
<
  Scavolini Volley: le nuove colibrì
<
  Arriva il waterbasket
<
  Le origini della pallacanestro pesarese
<
  Milan Club
<



Lettere e Arti  
  60° Festival dei Gad
<
  Una mostra antologica
di Bruno Bruni

<
  La pinacoteca d'arte sacra della Fondazione Carifano
<
  I due Scevola Mariotti
<
  Visti da vicino: Valeriano Trubbiani
<
  La Fabbrica di Rossini
<
  Una “Gazza ladra” tutta in prosa
<
  Questioni di lingua: Elogio del “Vaffa...”
<
  Concerti alla Rocca
<
  Il direttore in monopattino
<
  La tela acrobatica di Giuliano del Sorbo
<
  Il Ventaglio di Vercruysse
<
  Fusca, pittore contemporaneo del Seicento
<
  La “fragilità” di Papagni
<
  Mazzanti: fotografia e musica
<
  La Fano familiare di Alfredo Fortuna
<
  Un concorso letterario: la donna si racconta
<
  Segnalazioni editoriali a cura di Paolo Montanari
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa