Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre_2000_/_Opinioni_e_Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Cristoforo Moscioni Negri: la lezione storica di un combattente

Un personaggio eccezionale nella pur nutrita schiera di coloro che per qualche verso hanno caratterizzato e illustrato la nostra regione nella seconda metà del Novecento. Secondogenito di una famiglia alto-borghese fra le più note di Pesaro, alunno modello negli studi classici, sciatore provetto, tre lauree, per molti anni libero professionista in Ancona. Cristoforo Moscioni Negri è stato tutto questo ma è stato soprattutto l'autore de "I Lunghi Fucili", il libro più lucido, aspramente realistico, critico e coinvolgente che abbia prodotto la memorialistica sulla campagna di Russia alla quale partecipò col grado di Sottotenente della 55° Compagnia del Battaglione Vestone, 5° Reggimento alpini, Divisione Tridentina. Moscioni Negri fu il comandante del caposaldo di Ukranska Builowa (dicembre '42 – gennaio '43) che difese disperatamente con i suoi uomini.

"… fu soltanto in quelle ore disperate trascorse nel villaggio sul fiume che, dagli alpini, imparai quanto non è scritto sui libri e nacque in me il principio di una nuova vita." ("I Lunghi Fucili", pag. 12).

In quelle giornate sanguinose fu ferito due volte ed ebbe poi la ventura di sopravvivere alla ritirata e di tornare in Italia, ma quella tragica esperienza lo segnò per la vita. L'alpino che con tanta fierezza aveva difeso la dignità dei combattenti, si fece poi partigiano nelle Marche partecipando alla Resistenza come comandante di un battaglione della Divisione Garibaldi, che poi aggregò al 2° Battaglione del 7° Gurkha Rifles dell'8° Armata Britannica durante l'avvicinamento degli inglesi alla Linea Gotica e prendendo parte il 2 settembre 1944 alla battaglia di Tavoleto.

Diversi anni dopo, tornando con la memoria ai fatti di quella guerra per bande, ne ha descritto con l'accorata serietà di sempre le azioni, i contrasti e gli episodi violenti che segnarono quei mesi del 1944 nei quattordici racconti del volume "Linea Gotica". Un libro anche questo di lucida denuncia e di aspra critica ma in cui la giovanile fierezza sembra stemperarsi nella visione delle dolci colline della sua terra e nel contatto col mondo contadino che era il mondo degli umili di allora. La prosa si era fatta più distesa e il fraseggio aveva un'intima scansione poetica. Sono libri importanti per capire il passato e orientarsi verso un futuro più consapevole. L'autore li aveva scritti pensando ai giovani e sperando che fossero letti nelle scuole. "I Lunghi Fucili" è stato pubblicato da Einaudi nel 1956 e ristampato nel 1964. "Linea Gotica" è stato pubblicato da L'arciere di Cuneo nel 1980. Le edizioni di questi due volumi, tanto apprezzati da letterati come Elio Vittorini e Giuliano Manacorda, sono esaurite ed è auspicabile che al più presto un nuovo editore decida di ripubblicarli.

Cristoforo Moscioni Negri si è spento improvvisamente in una clinica di San Marino il 9 giugno di quest'anno ed è stato tumulato nel cimitero di Pesaro. Chi lo ha conosciuto e stimato lo ricorda per ciò che ha saputo dare ai suoi alpini e ai suoi partigiani, per il rigore morale che spesso gli fece il vuoto intorno, per l'insofferenza verso le ingiustizie e le discriminazioni, per le pagine seducenti che ci ha lasciato. Guardando verso il mare, ci sembrerà di vedere ancora la sua aitante figura che negli ultimi anni percorreva a grandi passi il nostro litorale con lo sguardo perso nei suoi sogni e sempre disperatamente solo.

Silvia Fara


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio: Gianfranco Sabbatini
<



Speciale   
  5 Agosto 2000: Tebaldi day
<



TuttoPesaro  
  Vittorio Calcatelli: un uomo "contro"
<
  A Pesaro e dintorni: viabilità in tilt
<
  Le lettere di Bastian Contrario
<
  La Nave di Novilara
<
  Pandolfo Collenuccio e Rocca Costanza
<
  Ricordi giovanili: Via Mentana
<
  Il primo film sonoro una notte d'estate all'Arena "Adriatico"
<
  Ogg chi sbaja an pega pió
<
  Ciao Byron
<



TuttoFano  
  La criminalità a Fano: 2ª puntata
<
  La libreria San Paolo: una nuova opportunità d'incontro culturale
<
  El mercat
<



Opinioni e Commenti  
  Hanno detto
<
  Continua il dibattito sul boicottaggio della Nestlé
<
  Cristoforo Moscioni Negri: la lezione storica di un combattente
<
  La mappa della Linea Gotica
<
  Sfollati alla Casa di Rossini
<
  Lo stile di De Gasperi
<
  Fra il 25 Luglio e l'8 Settembre
<



Salute  
  La donna è il sesso forte
<
  Sta nel cromosoma 'y' il gene dell'infedeltà
<
  La neuropsichiatria infantile nella nostra provincia
<
  Ogni essere umano è unico e diverso
<
  Il vaginismo: odio per gli uomini?
<



Consumatori  
  La vita come gioco
<
  I nuovi servizi dell'Enel
<
  Il Caso: Il carrozziere furbo
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  Il dritto e il rovescio dell'arte contemporanea
<
  I 50 anni
della Bottega d'Arte Sora

<
  Le figure misteriose
di Nino Naponelli

<
  Mostre d'arte
<
  Teatro d'autore al Festival del GAD
<
  XXVII Incontro Internazionale Polifonico "Città di Fano"
<
  Jesus Christ Superstar
<
  La casa di riposo
<
  La ladra di pesci
<
  Movimenti musicali: Sogni e amori a Villa Giuglini
<
  Poesie
<
  Riflessioni astrologiche: L'oroscopo del Papa
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa