Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

I campioni su rotelle

Sportivi all’occhiello: i pattinatori (2)
Nel numero di luglio dello “Specchio” il nostro collaboratore Massimo Ceresani ha rievocato a tutta pagina la storia del pattinaggio pesarese e fanese, a partire dagli anni ‘30. Visto il successo di questo servizio, l'autore si è letteralmente scatenato: intervistando un gran numero di protagonisti, testimoni e appassionati di questo sport. Ne sono scaturiti quattordici profili di campioni su rotelle che possiamo pubblicare solo a puntate. In questo numero vi presentiamo: Nello Amadori e Guido Del Monte. Boiani.

RAFFAELE “NELLO” AMADORI

Sempre di fretta, con cento interessi fino ai suoi ultimi giorni (si è spento lo scorso anno, era nato nel 1910), Amadori fu un folletto dello sport fanese, un estroso, un poliedrico, comunque un capostipite che dalla fine degli anni ‘20 fino a metà degli anni ‘50 spaziò dal ciclismo al pattinaggio su strada, dallo sci di fondo al motociclismo. Fu sempre uno “contro”, col gusto dell'originalità e della novità. Piccoletto, ma “pepato”, il “Nello” fanese inanellò tanti piazzamenti gareggiando con i più grossi nomi dell'emergente sport rotellistico nazionale. Fanno spicco un suo titolo italiano nella “Gran fondo” Trieste- Monfalcone-Trieste ed un 4° posto ai Campionati italiani di Riccione sui 10 mila metri. Ma il suo merito principale fu quello di essere stato l'apripista di tutto il movimento rotellistico provinciale. Per il suo funambolismo e per la sua giovanile e burlonesca trasgressione si meritò frequenti multe per le strade, apprensioni nelle discese del cavalcavia ed applausi sul molo del porto. Già, il porto! Qui Nello percorreva a tutta velocità la parte terminale del molo, girava stretto al pilone di prua, ma qualche volta si “scordava” di girare e… via, volava con i pattini, giù in acqua, rimanendovi per tempi volutamente preoccupanti (per la folla assiepata sul molo opposto).

GUIDO DEL MONTE

Quando Amadori abbandonò le due ruote per la novità delle otto rotelle, tanti giovani fanesi abboccarono alla nuova proposta. Le strade appena trafficate si prestavano come idonea palestra ed un gruppo sempre più numeroso si dava appuntamento in cima a Via Buozzi in quella fine degli anni ‘30: il fratello Vittorio, Ferranti, Manna, P. Severini, E. Puglisi, A. Felicetti, G. Piersimoni, Di Bari, De Blasi, Pizzicara, Travaglini, Rondina, Lamia, Gallerini, Volpi, F. Grimaldi, Fiorelli, Marisa Lambertini, Bianca Pianosi, oltre a Nicolini e Amadori. Durante il periodo bellico ci fu una certa sospensione rotellistica, anche se le sezioni del Fascio organizzarono gare a Fano, Ancona, Falconara. Nel dopoguerra si verificò il boom del pattinaggio su strada; mentre Amadori partecipava alle sue ultime gare in zona, i due emergenti Del Monte e Rondina affrontavano con profitto trasferte sempre più lunghe, spesso anche col camion del Corriere Borgogelli, con un “Guzzino” a bordo per l'utilità dell'accompagnatore in gara.
Del Monte (nato a Serrungarina nel 1925, ma fanese dall'età di 4 anni) era un generoso; gli piaceva far gara di testa e far selezione; per questo forse gli mancò quasi sempre lo spunto finale (al contrario dell'amico Gino del quale divenne la spalla ideale), al punto da meritarsi il titolo di “eterno secondo”. Vinse alcune gare minori, ma fu solo un ottimo piazzato in gare importanti dove il lotto dei concorrenti era rilevante per quantità e qualità. Grosso rimpianto gli resta per quella “Gorizia-Monfalcone” del ‘53 dove, in fuga da solo fino a 60 metri dal traguardo, fu raggiunto e immediatamente coinvolto in una caduta generale della volata; fu solo 4°. Appese i pattini nel ‘56, in seguito agli esiti di una gara: Giro di Palermo, discesa in gruppo a 70 km/h, caduta generale in fondo alla discesa ed investimento da parte di un motociclista.

Massimo Ceresani


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



TuttoPesaro  
  Il convento di San Nicola in Valmanente
<
  DPP: Dilettanti Professionisti Poveri
<



TuttoFano  
  I personaggi sparsi di Antonio G. Casanova
<



Opinioni e Commenti  
  Solo coltivando la pace si può veramente ottenerla
<
  Quando il marito tradisce l'amante
<
  I valori attuali del 4 Novembre
<
  Guardiamo in faccia le nostre paure
<
  Pensieri in libertà
<
  A Cartoceto la mostra dell'olio
<



Speciale  
  Neta e Nezar oltre la guerra
<
  Gli alibi del nuovo nazismo
<
  I limiti del 'buonismo'
<
  I negri di casa
<
  E la gent intant la mor
(11 settembre 2001)

<
  I nemici della pace
<
  Il Carbonchio o Bacillus anthracis
<
  La paura dell'altro
<
  New York 2001
<



Salute  
  Le alternative alla psichiatria
<
  La bellezza senza illusioni
<



Società  
  Una fuga ad Urbino
<



Consumatori  
  La resa dei conti
<
  Il Caso: Il caffè al tavolo
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Le risposte ACU
<
  Brevi
<



TuttoSport  
  I campioni su rotelle
<
  Grande regata di Piam - Moonshine alla 'Barcolana' di Trieste
<
  Quando l'arbitro era solo cornuto
<



Lettere e Arti  
  Gli uomini della guardia
<
  Pesaro Teatro 2001 - 2002
<
  Una giornata memorabile a Villa Caprile
<
  Memorie di un impiegato
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Alessandro Nini, un compositore da ritrovare
<
  L'albero degli amici
<
  L'Andare solitario
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa