Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Questioni di lingua:
Il balletto degli accenti

E' materia insidiosa quella dell'accento, ricca di trappole, oscillazioni di pronuncia, usi arbitrari e distorti propri della lingua comune. Buona parte dei dubbi riguardano un nutrito gruppo di parole dotte di origine greca, trasmesse a noi dal latino classico, medioevale o moderno (quando si tratta di termini scientifici). Non sempre l'accentazione coincide nelle due lingue. Il fatto è che l'accento greco seguiva regole sue, diverse da quelle del latino, governate dalla “legge della penultima”: se la penultima sillaba era lunga (se conteneva cioè una vocale lunga o un dittongo) su di essa cadeva l'accento; che, in caso contrario, si ritraeva sulla terz'ultima.
Nascono così le coppie “èdema-edèma”, “sclèrosi-scleròsi”, “alopecìa-alopècia”, “zàffiro-zaffìro”, “càrisma-carìsma”… La prima accentazione è quella greca, la seconda è quella latina, consigliata dai grammatici se non altro perché è stato proprio il latino a trasmettere e diffondere quei termini nel nostro lessico intellettuale e scientifico. A meno che… A meno che non ci si imbatta in usi già consolidati. Chi parlerebbe oggi di “eutanàsia” o di “complesso di Èdipo”, preferendo la pronuncia latina a quella greca (“eutanasìa”, “Edìpo”) praticamente irreversibile?
Spesso le oscillazioni di pronuncia chiamano in causa solo il latino. Tracce dell'accentazione classicheggiante si ritrovano in alcune forme (“incìto”, “èlevo” “sèparo”, “ìntimo” = da “intimare”), minoritarie rispetto all'uso (“ìncito”, “elèvo”, “sepàro”, “intìmo”) e tuttavia presenti nel linguaggio più sorvegliato.
In altri casi, si dà luogo a vere e proprie sgrammaticature quando l'accento viene arbitrariamente ritratto dalla base latina. Qualche esempio: “èdile” per “edìle” (latino “aedìlem”); “sàlubre” per “salùbre” (latino “salùbrem”); rùbrica per rubrìca, dal latino “rubricam” (terram) = terra rossa”, usata dagli antichi come vernice. Sui codici venivano scritti in rosso titoli e frasi che s'intendeva evidenziare; “tràlice” per “tralìce” nella frasi “guardare in tralìce = guardare di sottecchi” e “andare in tralìce = andare di sghembo” (dal latino “trilìcem = composto con triplice filo” e quindi “per traverso”.
Non sarà inopportuno a questo punto ricordare la corretta accentazione di alcuni verbi al presente indicativo: io devìo (latino “deviare” composto da “de” e “via”, propriamente “allontanarsi dalla strada”; io travìo (latino “traviare”, composto da “tra” e “via”, propriamente, “oltrepassare la strada”; io vìolo (dal latino antico “vire”, derivato di “vis” = forza).
Accentazioni non giustificabili né col greco né col latino hanno alla base motivazioni analogiche: regìme (latino “règimen”, da “règere”), diatrìba, alternativo a diàtriba, conforme al modello classico, sono stati influenzati dalla pronuncia piana del francese, affermatosi in Italia due secoli fa.
Ci siamo limitati ad alcuni esempi. E poiché i dubbi in materia linguistica – come gli esami – non finiscono mai, la familiarità col vocabolario ci aiuterà a superarli: donandoci, per di più, il gusto della scoperta.

Alfredo Prologo


 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Il giorno del ricordo:
l'esodo dopo le foibe

<



TuttoPesaro  
  La tribuna politica dello Specchio della Citta'
<
  Basta con i graffiti!
<
  Una rosa in Tribunèl
<
  Il “primo corno” di Toscanini
<
  I proverbi pesaresi di Carlo Giardini
<
  Chi ha chiuso la “finestra” sulla Piazza?
<



TuttoFano  
  Ospedale unico
o integrazione?

<
  Concessioni balneari
e spiagge libere

<
  Gli allegri ciclisti
di “Massa Critica”

<
  Il Bollino blu
<



Opinioni e Commenti  
  Mandiamo al rogo
quel farmacista!

<
  Una storia di solidarietà:
Per chi suona la campana

<
  Nasce la rivista “Flaminia”
<
  Immigrazione e mercato del lavoro, una ricerca
<



Ambiente  
  Per difendersi dallo “tsunami”
<
  La terra e il cielo
non si possono comprare

<



Salute  
  La scelta degli alimenti (3)
<
  Il mal di schiena
<



TuttoSport  
  Scavolini Basket:
lavori in corso

<
  Storie di ciclismo:
Giuseppe Tonucci

<



Consumatori  
  Amore e gioco erotico
<
  Acu – Informazione fiscale
<
  Il Caso: La tassa rifiuti
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Piano d'azione per la qualità dell'aria
<
  Occhio al prezzo
<



Lettere e Arti  
  Mutatis mutandis
<
  Parole d'amore
a Gradara

<
  8 Marzo: voci su Internet
<
  Questioni di lingua:
Il balletto degli accenti

<
  Le fate ribelli
<
  Destinatario sconosciuto
alla Piccola Ribalta

<
  Recitare che sollievo!
<
  Mostre
<
  L'Accademia di canto
“Città di Pesaro”

<
  Movimenti musicali:
Un “Angelo” nel Corno d'Oro

<
  Le opere di mons. Porta
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa