Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Speciale 5 anni
n.55, giugno 2002

L'editoriale del n. 1 – 1997

LA SCOMMESSA

Qualche tempo fa Il Resto del Carlino ha pubblicato un articolo del suo vice direttore, dal titolo "Piccole firme di grande valore". L'articolo diceva che, in occasione della festa di San Valentino, il pezzo più bello pubblicato dal giornale non era quello di un giornalista; era quello di una lettrice di Modena che raccontava, con parole semplici e toccanti, il San Valentino di un anziano che assisteva teneramente in ospedale la moglie ottantenne, "senza cuoricini di cioccolato e senza fronzoli amorosi".

Quell'articolo ha funzionato da "detonatore" per portare alla luce una mia vecchia idea, quasi una scommessa intellettuale: quella di realizzare un periodico scritto interamente dal pubblico. Le rubriche "Lettere" dei quotidiani risultano infatti fra le più seguite dai lettori e spesso il livello qualitativo degli interventi è elevato; però i giornali tradizionali possono disporre di uno spazio limitato per questa sezione e quindi molti contributi rimangono inediti. Per non parlare delle Case editrici, che operano in un mercato asfittico e quindi non possono rischiare la pubblicazione di nuovi testi letterari, a volte eccellenti. Di conseguenza gli aspiranti scrittori e poeti non hanno alcuna possibilità di farsi conoscere in una cerchia più ampia del proprio ambito familiare.

La colla dei manifesti della nostra modesta campagna pubblicitaria non si era ancora asciugata, che già si scatenava la ridda di ipotesi attorno a questa iniziativa. "Chi c'è dietro?", è la domanda più frequente che ho sentito ripetere in queste settimane: qualche volta con la variante geografica di "Chi c'è sotto?". In questo Paese di raffinati "dietrologi", è evidentemente inconcepibile l'ipotesi più semplice: e cioè che qualcuno voglia solo realizzare un progetto editoriale, senza necessariamente fare gli interessi occulti di qualcuno o di qualcosa.

"Dietro" questo giornale ci siete voi: tutti voi che state sfogliando questo primo numero; e tutti voi che ci avete già spedito un vostro contributo (lettere, commenti, racconti, poesie, disegni) da Pesaro, Fano, Urbino, Mondavio, Urbania, Acqualagna, Auditore, San Leo. Tutti voi ai quali un articolo della Costituzione italiana (riportato in prima pagina) garantisce la libertà di esprimere liberamente la vostra opinione, senza però spiegarvi in che modo, né con quali mezzi sia possibile esercitare questo diritto. Non solo perché non tutti possono permettersi di fondare un giornale o una radio o una TV privata; ma anche perché, in ogni caso, non è possibile diffondere una propria pubblicazione o un notiziario radio-televisivo se non si è iscritti all'Ordine dei Giornalisti. In altre parole, un organo di informazione può essere firmato solo da chi è già un giornalista, ma non da chi desideri comunque esprimere la sua opinione senza far parte di questa categoria. La cosa può essere giusta o sbagliata a seconda dei punti di vista, ma certamente è di dubbia compatibilità con la Costituzione.

Nel nostro piccolo, ci proponiamo pertanto di dare voce ad un ampio numero di corrispondenti della provincia di Pesaro che sarebbero altrimenti esclusi da questa circolazione delle idee. Questo giornale dipende quindi solo da voi e dalle libere opinioni del suo direttore: che peraltro cercherà di esprimerle il meno possibile, per lasciare a voi tutto lo spazio disponibile, senza censure e senza timori reverenziali. Il giornale continuerà a uscire solo se lo alimenterete voi, con i vostri articoli e col vostro acquisto in edicola.

E adesso, coraggio amici. Fuori i pezzi dal cassetto e cominciamo a scrivere insieme il numero 2 dello "Specchio".

Alberto Angelucci

SE 5 ANNI VI SEMBRAN POCHI...

Con l'editoriale riportato qui sopra prendeva il vento, esattamente cinque anni fa, un'avventura giornalistica forse senza precedenti. In quell'articolo ricordavo che, ancor prima dell'uscita, la domanda più frequente era: "Chi c'è dietro?". Poi, preso atto che dietro non c'era proprio nessuno, alcuni (forse con un po' di sollievo) prevedevano una nostra rapida scomparsa: eventualità tutt'altro che remota per un esperimento di questo genere.

Oggi diffondiamo 20 mila copie di ogni numero, che sono esaurite in un paio di settimane nelle edicole, le librerie, le scuole, i cinema e i principali esercizi commerciali di Pesaro e di Fano. Raggiungiamo invece solo episodicamente gli altri Comuni della provincia, in occasione di eventi particolari. Inoltre almeno 3.000 "navigatori" ci cercano ogni mese sulla rete Internet. Questo significa che i nostri collaboratori e i nostri utenti pubblicitari possono ormai contare su un' "audience" molto significativa.

Va anche sottolineata una novità rilevante del 2002: l'intesa raggiunta con l'ANT (Associazione Nazionale Tumori), beneficiaria di tutte le monetine da 10 cent che chiediamo ai nostri lettori di lasciare liberamente nei punti di distribuzione del giornale: un prezzo simbolico per contribuire a una causa di grande valore sociale. I primi dati in nostro possesso indicano una risposta confortante da parte del pubblico, soprattutto per quanto riguarda i clienti delle edicole.

Il materiale che riceviamo per la pubblicazione (notizie, commenti, testimonianze, contributi letterari) è spesso di buon livello e in qualche caso di ottimo livello: certamente degno di figurare sui migliori giornali. I quasi 500 componenti della nostra "redazione" sono elencati nella pagina che segue. Qualche volta abbiamo noi stessi invitato a intervenire, su temi specifici, alcune illustri personalità della politica e della cultura, o i rappresentanti delle associazioni del volontariato e dei gruppi di opinione. Abbiamo scelto i pezzi da pubblicare, di volta in volta, in base a considerazioni di interesse generale dei temi trattati; ma abbiamo cercato di non privilegiare mai un solo punto di vista e non abbiamo mai cestinato un articolo perché il contenuto non corrispondeva alle nostre convinzioni personali. Permetteteci di rivendicare, con un po' di orgoglio, il rispetto di una linea editoriale non facile (per tanti motivi) e non proprio comunissima nel mondo della carta stampata.

Vorrei infine ringraziare per la fiducia i 246 inserzionisti che hanno utilizzato finora i nostri spazi per i loro investimenti pubblicitari. Sono loro, insieme agli abbonati, a garantirci i mezzi finanziari per continuare ad offrirvi ogni mese questo prodotto.

E adesso prometto che non ci auto-celebreremo più, almeno fino al "decennale" (se ci saremo ancora).

A.A.

I MESSAGGI AUGURALI

I cittadini come protagonisti

E' con vero piacere che saluto il compimento del 5° anno di vita de "Lo Specchio della città", un periodico sui generis, "fatto" dalla gente per la gente, che ha saputo pian piano ritagliarsi uno spazio nell'interesse e, se vogliamo, nel cuore dei pesaresi.

Se è vero, come è vero, che la lettura ed il proliferare di libri e giornali segna il livello di cultura e di civiltà di un popolo, a maggior ragione l'iniziativa editoriale de "Lo Specchio" viene a caratterizzare la collettività pesarese nella misura in cui ne costituisce un prodotto in cui la stessa realtà si riconosce. Nella mia esperienza ormai biennale di Prefetto di questa Provincia ho avuto modo di apprezzare la operosità, l'impegno, la civiltà e insieme l'intraprendenza e la creatività della popolazione locale di cui un'iniziativa come quella de "Lo Specchio" costituisce esempio originale; aprire le pagine di un giornale alla collaborazione di tutti significa dare a tutti la possibilità di far sentire la propria voce, creare un filo diretto, un collegamento forte tra autore e lettore e una interazione profonda tra carta stampata e società reale.

E' per queste ragioni che rinnovo l'augurio più sincero perché questa originale iniziativa possa continuare a mantenere il successo raggiunto e ad incrementare ulteriormente il riscontro ottenuto presso i lettori; è questo l'augurio che rivolgo al Periodico, al suo Direttore, al suo Editore e con essi a tutti i cittadini pesaresi nella convinzione che sapranno continuare ad essere protagonisti della vita culturale locale, regionale e nazionale facendosi portatori di idee, stimoli ed innovazioni sempre originali e significative.

Corrado Spadaccini
Prefetto di
Pesaro e Urbino

Un caleidoscopio di voci

Nello "Specchio della città" tutta la nostra provincia ha ritrovato i suoi mille volti, in un caleidoscopio di articoli, lettere, interviste, commenti e immagini. Le tante voci di un territorio sensibile, attivo e vitale hanno potuto esprimere la loro ricchezza grazie a un giornale innovativo e democratico che, in questi cinque anni, ha offerto un prezioso contributo di conoscenza e di dialogo con i lettori.

La particolarità della formula, aperta al contributo della gente, e il piglio fresco e accattivante, sono stati a mio parere i punti di forza di un progetto editoriale indovinato al quale auguro tante di queste… pubblicazioni.

Ringrazio infine il direttore e lo staff redazionale del periodico per la collaborazione stabilita con il nostro ente che ha potuto trovare spazio, puntuale e approfondito, con numerosi interventi legati alle iniziative culturali, alle manifestazioni turistiche, ai nuovi servizi legati all'occupazione e al lavoro.

Buon compleanno, Specchio della città.

sen. Palmiro Ucchielli
Presidente Provincia di Pesaro e Urbino

Una presenza viva e stimolante

"Lo Specchio della città" compie cinque anni e mi è gradito formulare i miei migliori auguri per una sua presenza ancora lunga, viva e stimolante sulla piazza di Pesaro. "Lo Specchio della città" è una presenza consueta ed amica; trovarlo in edicola, al bar, nelle sale di attesa è sempre una simpatica compagnia perché garbato nel tono, gentile nel porgere giudizi e critiche. E' un giornale costruito con il contributo di tante voci ed è uno strumento di partecipazione e di confronto di sicuro valore.

Al Direttore ed alla Redazione i più sinceri complimenti con rinnovati auguri di buon lavoro.

Oriano Giovanelli
Sindaco di Pesaro

La volontà di non omologarsi

Mai come in questo momento il settore della comunicazione ha bisogno di voci libere, indipendenti, coraggiose. "Lo Specchio della Città" ricalca tutte queste doti e contribuisce alla pluralità dell'informazione, la premessa indispensabile per ogni sistema di convivenza sociale che intende definirsi libero e democratico. Sono proprio gli organi di informazione locali, come lo è "Lo Specchio della Città" con la sua diffusione a livello provinciale, a garantire la comunicazione, l'anticonformismo della notizia, la volontà di non omologarsi.

Per questo invio al suo Editore, al Direttore e a quanti collaborano a questo periodico i migliori voti affinché questa loro iniziativa editoriale possa continuare nel tempo, con ulteriore successo.

Cesare Carnaroli
Sindaco di Fano

UN CONCORSO PER I LETTORI: LO SPECCHIO ALLO SPECCHIO

Per festeggiare l'anniversario, ci rivolgiamo alla ben nota creatività di nostri lettori per lanciare un mini-premio letterario/artistico: basato sulla stesura di un pezzo che abbia per oggetto lo specchio, in tutte le forme e i significati di questa parola: quindi non solo riferito al giornale, ma anche allo specchio come oggetto reale o metaforico (Dal dizionario Garzanti: Superficie liscia o lastra di vetro che produce una riflessione regolare dei raggi luminosi. Dall'enciclopedia Treccani: I più antichi s. ricordati sono di metallo, generalmente di bronzo, e la loro invenzione era attribuita a Efesto).

Potete inviare articoli, racconti, favole, barzellette, aforismi, poesie in italiano o in vernacolo, della lunghezza massima di 20 righe; oppure foto, disegni e vignette in bianco e nero. Il materiale dovrà pervenirci, con qualunque mezzo di trasmissione, entro il 31 luglio 2002.

Il primo classificato avrà in premio un buono/libri di 200 euro, da utilizzare presso una libreria di sua scelta. Ai primi cinque classificati verrà assegnato un abbonamento annuale al giornale, che riceveranno comodamente al loro domicilio.

La direzione si riserva tuttavia il diritto di non assegnare il primo premio, qualora il numero o la qualità degli elaborati vengano ritenuti inadeguati.

DA 9 A 92 ANNI

Questa pagina contiene i nomi di 485 cittadini che hanno finora collaborato al giornale con articoli, poesie, racconti, foto e disegni: per un totale di oltre 1.750 pezzi pubblicati.

Tutto è cominciato nella primavera del 1997, quando sono apparsi a Pesaro, Fano, Urbino e altri centri della provincia centinaia di manifesti murali e migliaia di volantini che annunciavano la prossima nascita di questa insolita iniziativa editoriale: un giornale/manifesto che permettesse a tutti di esprimere le loro idee, senza limiti di argomento. Chiedevamo solo di indicare i dati anagrafici dello scrivente (pur lasciando la possibilità di richiedere uno pseudonimo), sia perché si assumesse la responsabilità del testo, sia per eventuali contatti e chiarimenti. Dopo due giorni ci è arrivata la prima lettera: anonima, tanto per cominciare bene (era una lettera d'amore, scritta a mano, e oggi ci dispiace un po' di non averla pubblicata). La seconda lettera conteneva una poesia (pubblicata). E così, via via, per molte centinaia di volte, mentre cambiava solo il mezzo di trasmissione: all'inizio solo le buste col francobollo, poi le visite in redazione, i fax, i dischetti del computer, le e-mail.

In totale i redattori dello Specchio sono 343 uomini e 142 donne, dai 9 ai 92 anni, di ogni livello culturale, professionale e sociale: per la maggior parte corrispondenti da Pesaro e da Fano, che sono le nostre principali aree di diffusione; ma anche da molti altri centri della provincia e della regione, da varie località italiane e straniere (grazie alla presenza del giornale sulla rete Internet), e persino dall'interno di un carcere giudiziario. Se andiamo avanti di questo passo, nel prossimo anniversario ci vorranno almeno due pagine per contenervi tutti.

PESARO

Acciaioli Ivana

Alberghetti Angelo

Alberini Valeria

Albertini Mario

Albertini Quinta Teresa

Albini Ricciòli Giuliano

Albini Ricciòli Paolo

Amadori Maria

Amagliani Carlo

Anastasia Alfredo

Andreolli Marco

Angelini Gigliola

Angelini Giuseppe

Angelini Laura

Angelini Tullio

Apicella Franco

Arcangeli Marisa

Baciocchi Giuliana

Badioli Maria Teresa

Baffioni Venturi Luciano

Bagnasco Angelo +

Baldassarri Ivana

Ballarini Maria Grazia

Barilari Picco Angelo

Bartolucci Luca

Bastian Contrario

Battistelli Marco

Baulino Luigi

Bedosti Brunello

Bellucci Pierpaolo

Bentivegna Leonardo

Bertinetti Roberto

Bertoni Francesca

Bertuccioli Andrea

Biettini Enrico

Billi Danilo

Binda Francesca

Boiani Susanna

Bonazzoli Bianca

Borrelli Evelina

Braca Marco

Brigidi Sauro

Burani Bibi

Burattini Alessio

Caimi Patrizia

Calcatelli Vittorio

Calegari Maria Grazia

Calma Antonio

Cancelli Guglielmina

Cantagalli Ilaria

Cantagalli Michela

Capozzi Gianpaolo

Casavecchia Giampiero

Cassiani Vittorio

Castellini Randazzo Pina

Catalano Giuseppina

Cataudella Silvana

Cattarina Silvio

Ceccarelli Sandro

Cecchi Silvia

Cecchini Adler

Cecchini Gianluca

Cecconi Giovanna

Ceccolini Marco

Cecconi Matteo

Cecini Nando

Ceripa Angelo

Ceripa Augusto

Cernuschi Giampiero

Cestari Flaminio

Ciaschini Matteo

Cobau Marco

Cocco Carmelo

Colapietro Barbara

Colapinto Domenico

Colocci Michele

Colonesi Elio

Comandini Mario

Comandini Paolo Emilio

Consani Carlo Alberto

Consani Ida

Conti Guglielmo

Corsini Adriano

Cotignoli Giulio

D'Angelo Ernesto

De Bellis Stefano

De Benedetti Francesca

De Biagi Luigi

De Biagi Pietro

De Caneva Diana

Del Monte Gabriele

Del Monte Giovanni

Della Fornace Anteo

Di Cerbo Lisa

Di Loreto Carlo

Diotalevi Attilio

Dolci Alberto

Dolcini Luciano

Donnini Bruno

Fabbri Aida

Fabbri Mirko

Fabbri Raul

Fabi Antonio

Fabrizi Vilelma

Facenda Simone

Faeti Antonio

Falciasecca Gabriele

Fara Silvia

Fazi Andrea

Ferraccio Stefano

Ferracuti Elvidia

Ferraro Luigi

Ferrati Lucia

Ferri Claudio

Ferri Claudio

Ferri Stefano

Florio Ettore

Forconi Diego

Fornaci Cesare

Fornaci Maria

Forni Maria

Franca Fabrizio

Franca Giacomo

Franchi Giacomo

Fraternale Antonio

Fraticelli Pierpaolo

Fresina Massimo

Frulli Giuseppe

Gabriella C.

Galli Donatella

Galli Giulia

Gemini Giancarlo

Gennari Maria Pia

Ghiandoni Alberto

Giampieretti Alberto

Giampieretti Mario

Giordano Domenico

Giorgi Riccardo

Giovanelli Oriano

Girelli Giorgio

Giustini Bianca

Gori Cesare

Grassini Vezzuto Emma

Grianti Francesco

Guaiani Deborah

Guardato Angela

Guerra Anna Maria

Introcaso Peppino

Italiani Igor

Janni Beatrice

Labate Roberto

Lazzarini Antonio

Leonardi Luigi

Lewis Robert

Linzalone Giuseppe

Lisotti Gilberto

Lodovici Luigi

Lowenthal Guido

Lucchesi Nicoletta

Macchini Elio

Macnez Luisa

Magarò Luigi

Magi Fernando

Magi Marco

Magi Massimo

Magi Roberta

Magi Stefano

Mainoldi Alessandro

Mamini Guido

Mamini Marcello

Mancini Rita

Manenti Monica

Maniscalco Umberto

Manzetti Pio

Marcaccini Angelo

Marcucci Pinoli Alessandro

Mari Claudio

Marini Lino

Marini Massimo

Marino Gabriele

Mariotti Riccardo

Martinelli Marcello

Martinelli Umberto

Masetti Corrado

Melle Simone

Menchetti Emmanuel

Merlin Michele

Merloni Dario

Mezzolani Corrado

Micaletti Antonella

Milazzo Alberto

Mitsatsou Demetria

Molinelli Renato

Mondello Elena

Montanari Paolo

Moretti Umberto

Moroni Milena

Morsiani Paolo

Nacci Jacopo

Nicòli Antonio

Nicolini Alberto

Origene

Osio Cristina

Pagnini Carlo

Pagnini Fabrizio

Pagnini Patrizia

Palazzi Nello

Palazzi Vittorio

Palombi Prozzillo Clelia

Pandolfi Massimo

Pantaleoni Leone

Pantanelli Roberto

Paolini Michela

Paoloni Andrea

Parri Maria

Pecchia Sabrina

Pellandra Carlo

Perfetti Luciana

Perrotti Ferri Maria Gabriella

Pierfelici Dorino

Pietrelli Piergiorgio

Pietropaolo Michele

Piga Antonio

Pioppo Mariachiara

Polidori Paolo

Pompei Paolo

Prioli Marisa

Prosperi Piero

Reggiani Massimiliano

Regnoli Nadia

Renganeschi Ciro

Renzoni Emanuele

Ricci Guglielmo

Ricci Serrani Anna Maria

Ridolfi G.G. Luciano

Righetti Amina

Righetti Giuseppe

Rinaldini Anna Maria

Rocchi Valentino

Rocchi Gaio Maria

Rosati Anastasia Fiorella

Roscio Enzo

Rossini Luciano

Rossini Marcello

Rupalti Bernardina

Santini Elmo

Scandariato Pietro

Scherpiani Ivo

Schettini Ennio

Scola Arduino

Scola Massimiliano

Scrima Michele

Serafini Michele

Sguanci Loreno

Simoncelli Dante

Sora Claudio

Sorcinelli Emanuele

Stefanelli Wanda

Storoni Arianna

Stroppa Mara

Taglianetti Luigi

Tapponi Ugo

Tartaglia Fausto

Tempesta Ettore

Tempesta Melita

Terenzi Franco

Terenzi Giorgia

Tinti Guido

Tomasello Francesco

Tomasetti Luca

Tomassini Amilcare

Tomassini Marco

Tombari Giorgio

Tonelli Guerrino

Tonelli Rodolfo

Tornati Alberto

Travaglini Edgardo

Ucchielli Palmiro

Urbani Eros

Urbinati Barbara

Valazzi Maria Rosaria

Valentini Giacomo Maria

Vennarini Giacomo

Venturi Landini Paola

Vezzuto Simona

Vichi Isabella

Vitiello Umberto

FANO

Altomeni Michele

Angelucci Carlo Alberto

Ardenghi Luca

Armanni Tarcisio

Baldelli Adalberto

Battistelli Franco

Battistini Rodolfo

Bellini Barbara

Benini Luciano

Berardi Alberto

Berardi Mario

Bertùccioli Amedeo

Biagioli Alfeo

Bolognini Lorenzo

Bruno Andreina

Buccioletti Alessandro

Busca Carlo Aurelio

Camilla

Candelora Sandro

Capecchi Renzo

Capodagli Emanuela

Carbonari Fiorenza

Carboni Sergio

Carloncini Lucia

Carnaroli Cesare

Casisa Paolo

Castellani Aldo E.

Ceresani Massimo

Cesaretti Fusco Rita

Cesarini Nicola

Cesarini Stefano

Cocconi Omar

Corrado Vanda

Cuva Maria Luisa

Cuva Sebastiano

D'Anna Giancarlo

Deli Riccardo

Delia Alfredo

Dell'Acqua Annamaria

Fabbri Luca

Falcioni Agostino

Falcioni Mauro

Federici Alessandro

Federici Filippo

Ferri Rita

Francavilla Antonio

Franchini Giuseppe

Francioni Marcello

Gabbianelli Giacomo

Gaggiottini Maria Silvia

Gerboni Gabriele

Giombi Samuele

Guidi Davide

La Perna Massimo

Magnini Rino

Maiorella Teodoro

Manna Giorgio

Marchetti Monica

Mattioli Valentina

Mogiatti Massimo

Montesi Alvaro

Morge Linda

Moscatelli Thomas

Moscelli Carlo

Muratore Grazia

Nannini Italo

Notarangelo Eleonora

Omiccioli Maria Grazia

Orlando Mario

Palazzi Arduini Francesca

Panaroni Giorgio

Pandolfi Ettore

Paolinelli Luigi

Papagni Giuseppe

Pedini Matteo

Perosino Stefano

Piersanti Marino

Pizzicara Federico

Polverari Mariella

Raneli Caterina

Ricciatti Simone

Roberti Emanuela

Romiti Serena

Rondina Francesco

Roscini Elisa

Salvi Egisto

Sambuchi Benito

Sanchioni Alberico

Santarelli Rita

Santini Danilo

Seneviratne Ranil

Seri Massimo

Silvi Agostino

Sirri Enrico

Spadoni Renato

Suppa Enrico

Taccone Regina

Valente Eugenio

Virga Anna Maria

Vitali Umberto

Weistroffer Maria

PROVINCIA

Amadio Stefano (Montelabbate)

Barilari Samuela (Gradara)

Bastianelli Raniero (Roncosanbaccio)

Bellucci Valentino (Montecchio)

Boiani Vittorio (Candelara)

Borghi Mario (Urbino)

Canapini Luca (Marotta)

Capitini Luciano (Monteciccardo)

Cappelloni Paolo (Montecchio)

Casi Anna (Borgo Santa Maria)

Cleri Tarcisio (Urbania)

Codovilli Maria Teresa (Gabicce Monte)

Consolmagno Peppe (Tavullia)

Conti Raffaele (Canovaccio di Urbino)

Coppola Sauveur (Babbucce)

Corrina Pierpaolo (Fermignano)

Corsaletti Daniele (Bottega di Colbordolo)

Costantini Donatella (Novilara)

Di Carlo Fernanda (Borgo Santa Maria)

Fenati Fiorella (Mondavio)

Gulini Eugenio (Fermignano)

Manzini Eleonora (Urbino)

Maroncelli Stefano (Urbania)

Matteucci Giuseppe (Borgo Santa Maria)

Mengucci Myriam (Ginestreto)

Milani Tommaso (Padiglione di Tavullia)

Montanari Simone (Piagge)

Palmetti Umberto (Gabicce Mare)

Patrizi Natale (Cuccurano)

Polverari Gabriele (Piagge)

Pompili Pinetto (Calcinelli)

Roberti Lamberto(Pianello di Cagli)

Rombolini Marco (Mombaroccio)

Salomone Di Trolis Milena (Montelabbate)

Sbriscia Sergio (Ginestreto)

Simonetti Cosetta (Fermignano)

Spagnulo Antonio (Urbino)

Spina Antonio (Monteciccardo)

Stracquadaini Filippo(Fossombrone)

Tellat Abdelaziz (Mombaroccio)

Tomassoli Sergio (Gradara)

Tombi Christian (Cappone di Colbordolo)

Turco Claudio (Mombaroccio)

Venerucci Paolo (Casinina)

Vergari Mariangela (Mondolfo)

Vescovi Cristian (Montecchio)

Viglianesi Eleonora (Mondolfo)

Vittucci Patrizia (Pergola)

Zollo Vincenzo (Fermignano)

REGIONE

Baldini Sergio (Ancona)

Dachan Mohamed (Rosora AN)

Guglielmo Enrico (Ancona )

Puglisi Ettore (Ancona)

Tombari Maria (Ancona)

Tozzi Laura (Ancona )

ITALIA

Angiuli Rosalba (Bologna)

Bargnesi Rosanna (Poggio Berni RN)

Bentivegna Antonino (Rimini)

Basile Antonietta (Messina)

Bertozzi Maria (Potenza)

Bonci Renato (Piacenza)

Bonini Pierluigi (Milano)

Bonucci Federico (Pisa)

Braccesi Lorenzo (Venezia)

Cametti Ponzana Noris (Modena)

Caricato Alfredo (Copparo FE)

Casavola Alessandro (Roma)

Cases Sergio (Milano )

Cerquetti Anita (Roma)

Chisini Alessandro (Bologna)

Colicigno Paolo (Roma)

Consani Ezio (Milano)

De Stefani Noris (Milano)

Delmonte Pietro (Riccione RN)

Diddi Raffaella (Francavilla al Mare CH)

Furiassi Marco (Firenze)

Mariotti Italo (Bologna)

Masini Dalmazio (Firenze)

Mellacina Clini Mauda (Ferrara)

Pagliara Antonio (Tuglie LE)

Raduano Giuseppe (San Mauro Pascoli FC)

Rimini Cesare (Milano)

Romani Giuseppe (Cesena)

Santamaria Franco (Afragola NA)

Sedda Andrea (Miramare RN)

Tamburelli Carlo (Sesto San Giovanni MI)

Tebaldi Renata (Milano)

Toninel Mario (Verona)

Tonini Bossi Rossana (Segrate MI)

ESTERO

Conti Walter (USA)

Scielzo Brunet Heleana (Brasile)

Segel Harris (USA)

Temellini Silvana (Argentina)

* * *

PERSONAGGI ALLO SPECCHIO

Con Alfredo Chiàppori, che appare in questo numero, sono 25 i "ritratti" di personaggi pubblicati a partire dal gennaio 1999. Si tratta di personalità di grande prestigio nel loro campo di attività, accomunate dal fatto di essere legate a questo territorio per motivi anagrafici, familiari o professionali.

Riportiamo di seguito i titoli degli articoli e la data di apparizione. Alla fine della serie, pensiamo di pubblicare un volumetto che raccolga tutti questi profili con un'adeguata veste tipografica.

Gaetano Savoldelli Pedrocchi Il braccio non violento della legge gennaio 1999

Ferdinando Lungarotti Il gran lombardo del bisturi febbraio 1999

Valerio Volpini Il giornalista del Papa marzo 1999

Franco Bertini La tela del Ragno aprile 1999

Glauco Mauri Uno, nessuno e centomila maggio 1999

Guido Padalino Un prefetto degli anni di piombo giugno 1999

Bruno Baratti Le mani, l'argilla e il gran fuoco ottobre 1999

Renata Tebaldi La "voce d'angelo" di Toscanini dicembre 1999

Riz Ortolani Il pesarese di Hollywood aprile 2000

Giorgio De Sabbata Il comunista che mangiava i bambini maggio 2000

Noris De Stefani La cantante sull'Oceano giugno 2000

Giovanni Bollea L'amico dei bambini luglio 2000

Gianfranco Sabbatini Il banchiere democristiano settembre 2000

Elio Sgreccia Il difensore della vita ottobre 2000

Giuliano Vangi Un fiorentino a Pesaro dicembre 2000

Giancarlo Morbidelli Lo scultore delle moto marzo 2001

Mario Logli Il milanese del Montefeltro maggio 2001

Antonio Glauco Casanova Il professore socialdemocratico giugno 2001

Licia Ratti La vestale della moda luglio 2001

Leandro Castellani L'uomo dietro lo schermo settembre 2001

Luciano Pavarotti Luciano, Nicoletta & Friends ottobre 2001

Arnaldo Pomodoro L'architetto dei gioielli urbani dicembre 2001

Giuseppe Valazzi Il fascismo come ideale febbraio 2002

Cesare Rimini L'avvocato di famiglia aprile 2002


 
 
 
 
FattiNostri  
  Speciale 5 anni
<
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Alfredo Chiappori

<



TuttoPesaro  
  San Giovanni:
una biblioteca
per le famiglie

<
  Franco Bucci:
l'arte come diritto

<
  I Premi del Circolo
della Stampa 2002

<
  Par San Gvan
<
  Un amabile
torneo amatoriale

<
  Addio maestra De Cecco
<



TuttoFano  
  Fano el pòrt i sapór del mâr
<
  Personaggi fanesi
visti da 'Marius':
Paolo Del Bianco

<
  Studenti 'fuori classe'
<



Opinioni e Commenti  
  Israele si merita
gli uomini-bomba

<
  Il manager dell'amore
<
  Il lungo lamento
delle voragini carsiche

<
  Hanno detto
<
  Primavera senza rondini?
<
  Pensieri in libertà
<



Salute  
  I rischi mortali dei fumatori
<



Salute e Società  
  Il doping dei ciclisti
<
  L'omosessualità
è una malattia?

<



Società  
  Stampa e pubblicità
<
  Inaugurato in Giappone
il Museo Vangi

<
  Nuovi scrittori
<
  Un racconto
porno-soft
di Marcello Mamini

<



Consumatori  
  Un treno merci
verso il nulla

<
  Alimentazione biologica: chi controlla i controllori?
<
  Il Caso: Il conto
del meccanico

<
  Banche e Assicurazioni
<
  Buoni consigli
<
  I falsi miti della pubblicità
<



TuttoSport  
  Rievocata a Tavullia l'epopea della Benelli
<
  I protagonisti storici
della Vis Pesaro:
Pavinato e La Volpicella

<



Speciale 5 anni  
  Un concorso per i lettori:
lo specchio allo specchio

<
  La scommessa
<
  Se 5 anni vi sembran pochi...
<
  I messaggi augurali
<
  I numeri
<
  Tutti i nostri redattori
<
  Personaggi allo Specchio
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa